24orenews Web E Magazine

Lavori in ufficio? Adotta un gatto assieme ai tuoi colleghi.

 

Il 6 settembre 2010 ha avuto inizio la campagna dell’AIDAA intitolata MICIO D’UFFICIO.

 

Scopriamo insieme di che si tratta.

L’AIDAA, Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente, che da sempre si batte per la tutela e la valorizzazione dell’ambiente, nonché per il riconoscimento dei diritti di tutti gli animali, ha voluto organizzare ancora una volta una bellissima iniziativa a favore degli amici a quattro zampe.

Protagonista assoluto il gatto: la campagna promuove infatti l’adozione dei mici ed è rivolta agli uffici pubblici e privati. 

Tre sono le possibilità di adozione dei gatti previste dall’operazione:

1 – l’adozione diretta di uno o più gatti da tenere in ufficio.
Gli animali devono essere gestiti da uno o più responsabili di adozione che dovranno sempre rispondere della buona salute dei mici.
I gattili presso i quali avverrà l’adozione dovranno garantire, se richiesto, tutte le cure nel periodo di chiusura per le vacanze estive degli uffici adottanti, in cambio di una donazione pari alla quota di mantenimento mensile del gatto. 

2 – l’adozione a distanza di uno o più gatti.
L’operazione potrà essere fatta direttamente in gattile attraverso il versamento di una somma da destinare al mantenimento e alle cure del micio (l’AIDAA suggerisce 25 euro mensili). In questo caso all’ufficio adottante sarà fornita una fotografia del micio e la persona nominata responsabile dell’adozione potrà visitare il gatto e avere informazioni sul suo stato di salute e sulle sue condizioni generali. 

3 – l’adozione a distanza di un micio o più mici di una colonia felina.
Anche in questo caso il versamento dei 25 euro mensili dovrà essere fatto direttamente nelle mani della gattara e il responsabile dell’adozione potrà visitare il gatto in colonia e avere una fotografia del micio da appendere in ufficio, oltre a informazioni in merito alla sua salute e allo stato generale.

Lorenzo Croce, Presidente dell’AIDAA, ha dichiarato: “Noi come al solito non gestiamo assolutamente i soldi, che saranno versati direttamente nelle mani delle gattare o dei responsabili dei gattili dove si adotta un micio. Noi mettiamo invece a disposizione una casella di posta elettronica dedicata al servizio di coloro che hanno gatti da far adottare o degli uffici che vogliono adottare direttamente o a distanza i gatti dai gattili o dalle colonie feline. Nei gattili italiani ci sono circa 400.000 gatti adottabili e noi speriamo di riuscire a farne adottare un bel numero. Ora aspettiamo le richieste da parte dei singoli uffici che speriamo siano molte”. 

L’indirizzo per inoltrare le proprie richieste di adozione è: emergenzamici@libero.it 

Invitiamo i nostri lettori ad aderire numerosi a questa bellissima iniziativa.

 

 

Fonte:sanihelp

Articolo precedenteCOMBATTERE LO STRESS DA RIENTRO CON LA DIETA SALUTE E BENESSERE
Articolo successivoMERLO OFFENDE LA VICINA: PROPRIETARIO MULTATO!