24orenews Web E Magazine

 

BABAMAN

RAGGASONICO” TOUR  DATE DICEMBRE

 

04-12-10 | Senor Parrot – Legnano (MI)

07-12-10 | Rockplanet – Pinarella di Cervia (RA)

11-12-10 | Drugstore Musicheart club – Lignano Pineta (UD)

18-12-10 | Black Box – Laives (BZ)

23-12-10 | Touch – Montesilvano (PE)

 

 

Prosegue il tour di uno dei personaggi piu’ quotati del reggae nostrano, Babaman. Dal 1 dicembre (giornata mondiale di lotta all’AIDS) – in esclusiva su USTATION, il circuito delle radio universitarie italiane – il singolo di Babaman ‘La Coca’

 

Forte del successo di pubblico che lo ha accompagnato per questi primi 2 mesi di tour per presentare il disco ‘Raggasonico’ (Produzioni Oblio/Universal Music), Babaman continua a portare le sue sonorità reggae/hip hop e il suo impegno sociale in giro per l’Italia, dalle porte di Milano (sua città di origine) a Ravenna, Udine, Bolzano e Pescara.

 

Dal 1 dicembre, in collaborazione con USTATION (circuito radio universitarie italiane) sarà presentato al pubblico il singolo di Babaman “La Coca”: il pezzo è in esclusiva con il circuito universitario (come fecero i Motel Connection poche settimane fa) e ha la particolarità di unire il tema – la cocaina, l’uso e le consuetudini di giovani e giovanissimi – a un momento importante come è il 1 dicembre, giornata mondiale di lotta all’AIDS.

 

Il 12 ottobre 2010 esce “Raggasonico”: una nuova pagina della discografia di Babaman, destinata a dare una svolta importante alla scena reggae-dancehall italiana, in continua crescita e apprezzata sia dagli addetti ai lavori sia dal pubblico. “Raggasonico” è un album potente, ispirato, maturo. Attraverso le sonorità del reggae vengono affrontati, con impegno e attenzione, tematiche come religione, amore, società moderna e droga (da un lato la marijuana, componente fondamentale del credo Rastafari, dall’altra la cocaina, con la traccia “La Coca“, male assoluto della società produttiva contemporanea). Il primo singolo estratto dall’album è “Bomboclat”.

 

Raggasonico è un lavoro discografico maturo e molto vario che si distingue, oltre che per le tiratissime e potentissime sonorità dancehall, tipiche di certi brani (Reggae Party – Con Me – Si aprano le danze), per la sensibilità con cui vengono affrontati argomenti come la religione (Rise again), l’amore (L’ho vista, La donna perfetta, Il tempo non conta), la società moderna e il suo eccessivo individualismo (Mondo oscuro), la droga (il già citato brano La Coca, vero e proprio j’accuse), la politica (Jabbering) e l’intimità relativa alla sfera degli affetti privati, mai svelata prima e in cui l’artista si consegna ai suoi ascoltatori (Spero che non succeda mai).

 

In questo complesso lavoro di amalgama tra brani differenti, è stata fondamentale la collaborazione artistica con il produttore Bassi Maestro, ma anche con gli altri “beatmaker” del disco: Fabio B, i torinesi Trumen Records, Dj Rowland e Rinoralis.

 

In definitiva, Babaman è uno dei personaggi più quotati del reggae nostrano: lo dice la sua fanbase (gli straordinari numeri di accessi e “amici” sulle sue pagine di Facebook e MySpace ad esempio, ma anche le centinaia di persone che affollano i suoi live) e anche la sua attitudine artistica, fatta di passione per la reggae music, per le tematiche sociali e il rastafarianesimo (percorso umano e religioso in cui Babaman crede da anni).

 

Il disco è prodotto da Produzioni Oblio che, dal 1997, si occupa di hip hop e, in generale, di black music Italiana. “Raggasonico” è distribuito Universal Music

 

Info: www.myspace.com/uraganobabaman

 

 

Ufficio stampa:

PropaPromoz & Walk The Dog CreW   

 

Articolo precedenteRICERCATORI ITALIANI SCOPRONO LA ”MACCHINA DEI SOGNI”
Articolo successivoIN VALLE D’AOSTA IL MUTUO SI CHIEDE A 37 ANNI, VALE 168.000 EURO E durera’ 25 ANNI