MAD messa a disposizione 2

Stai cercando lavoro come supplente? Oggi ti spiego come riuscirci grazie al metodo MAD, noto anche come il programma di messa a disposizione. Non è niente di complicato e l’invio della richiesta ti ruba non più di pochi minuti, inoltre per i vantaggi che offre è anche un servizio piuttosto economico.

A cosa serve la messa a disposizione?
La messa a disposizione serve ad aumentare le possibilità di trovare lavoro come supplente ed entrare così nel mondo scolastico in vesti di insegnante e accumulare preziosi punti. Facilita l’inoltro delle richieste ai vari istituti di una o più province e per qualsiasi grado dell’istituto scolastico.
I periodi di supplenza possono essere brevi oppure lunghi. C’è da considerare che per ricevere almeno un punto, occorre svolgere 16 giorni consecutivi di supplenza.

Come inviare la richiesta?
Oggi come oggi è tutto computerizzato. Ecco che la richiesta di messa a disposizione si invia direttamente da una pagina web specializzata in questo genere di servizio. Tutto quello che serve è compilare il form  online. Prima di farlo assicurati comunque di possedere tutti i requisiti necessari per insegnare. Perché se così non fosse, spendi i soldi per inoltrarla per vederla poi comunque rifiutata dall’esaminatore.
Una volta che il form viene compilato e inviato, se l’esaminatore da conferma che va tutto bene, inoltra la richiesta negli istituti delle provincie che rispecchiano la richiesta. Subito dopo l’accettazione ricevi un’email di avviso e anche i dati di accesso per l’area riservata, all’interno della quale è possibile controllare che tutti gli ordini sono stati correttamente inoltrati.
I dati richiesti sono i tradizionali. Quelli anagrafici, quelli presenti sul curriculum e infine dove si vuole inviare la richiesta.

Quando inviarla
Il servizio è sempre attivo anche se i periodi più favorevoli restano sempre:

  • A luglio: quando i direttori scolastici sono in cerca di nuovi supplenti per l’inizio del nuovo anno scolastico.
  • A dicembre: per l’inizio del secondo trimestre
  • A giugno: quando cercano gli insegnanti per i corsi di recupero estivi

Quanto costa il programma di messa a disposizione
Il programma di messa a disposizione è piuttosto economico. Si parla di 19€ per ogni provincia scelta, in questo caso però include solo un grado di istituto. Se desideri iscriverti per esempio sia alle elementari, le scuole medie e quelle superiori, devi pagare 57€. Se si vuole fare la stessa richiesta per un’altra provincia, si parla allora di 114€.

Punteggi messa a disposizione
Per ogni supplenza di almeno 16 giorni si ottengono dei punti. Il numero minimo di punti è 1 con 16 giorni consecutivi. Per esempio si ottengono poi sei punti per incarichi che vanno da 76 a 105 giorni, mentre il punteggio massimo è di 12 e si ottiene solo per incarichi di almeno 166 giorni o più.

Qual è il ruolo che puoi ricoprire?
Il ruolo che puoi ricoprire quando ti viene accettata la richiesta di messa a disposizione e assunto in un istituto è di supplente per periodi lunghi, medi o brevi. Oppure per ricoprire il ruolo di docente stesso o ancora, come personale ATA.