ESTATE TRIENNALE

L’estate alla Triennale di Milano

PROGRAMMI

28 settembre 2021

  • 18.30 Milano Urban Center | Paesaggio Affettivo. Degli incontri che fanno amare i luoghi
    Nell’ambito di Milano Urban Center l’appuntamento esplora alcuni dei casi su cui la ricerca di Paesaggio Affettivo si sta concentrando. Paesaggio Affettivo indaga il ruolo delle relazioni affettive nel fare mondo. Il focus è sugli interventi creativi immateriali, basati su pratiche relazionali e processuali, e su come queste progettualità creino di per loro delle trasformazioni basate sull’affezione e non solo su necessità e funzionalità. Attraverso una serie di interviste, Simona Da Pozzo e Nicola Ciancio esplorano le relazioni affettive che animano e fruttano dai processi relazionali ingaggiati da artisti e curatori nei propri progetti. L’evento sarà l’occasione per offrire una condivisione intima dell’esperienza di questi progetti artistici e/o curatoriali, attraverso l’incontro con chi ne fruisce, come cittadino, come artista o essere vivente, per restituirne l’apparato relazionale messo in opera in modo continuativo. Ogni 30 minuti gli ospiti saranno accompagnati da Simona Da Pozzo e Nicola Ciancio, Ex-Voto, autori della ricerca, in una esplorazione dei diversi racconti/situazioni. Partecipano all’appuntamento gli artisti Pasquale CampanellaStefano BoccaliniFrancesca Marconi; i “donatori di spazio” di AltofestRave East Village Residency; il game designer Matteo Uguzzoni.
     

29 settembre 2021

  • 10.00 Triennale Radio Show
    Evento online
    Prosegue l’appuntamento radio settimanale in collaborazione con Radio Raheem. Host del programma Damiano Gullì, curatore del Public Program di Triennale, in dialogo con Marcello Maloberti, artista, e Marco Sammicheli, Direttore del Museo del Design di Triennale.

1° ottobre 2021

  • 18.30 The Sweet Tomorrow | Humanité végétale et Les graines du monde: l’Institut Vavilov. Un pensiero evolutivo sul rapporto uomo-vegetale Proseguono gli incontri dedicati ai temi della sostenibilità, un progetto di Elisa Sommaruga e Paolo Martini, imprenditori e curatori, promosso da Triennale con il supporto di Intesa SanpaoloL’incontro vede protagonista Mario Del Curto, fotografo e regista, introdotto da Paolo Martini. Da più di una decina d’anni, viaggiando in tutti i continenti, Mario Del Curto si dedica all’analisi del rapporto uomo-atura. Dall’osservazione dei giardini inventati dall’uomo, dai giardini botanici del XVIII secolo a quelli utopici del XIX secolo fino alle città moderne che vedono integrarsi la questione ecologica e lo sviluppo urbano. La perdita della biodiversità, la fame nel mondo e i cambiamenti climatici lo hanno anche spinto a interrogarsi sulle problematiche della conservazione del patrimonio genetico tradizionale dei semi. Il Global Seed Vault alle Isole Svalbard al nord della Norvegia o quello dell’Istituto Vavilov in Unione Sovietica, il cui fondatore il genetista Nikolaï Vavilof viene da molti riconosciuto al livello di Darwin, sono realtà uniche nate per preservare il pianeta e l’umanità da minacce future. Tutto questo può avere anche una dimensione politica. 

2 ottobre 2021

  • 20.00 Proiezione dei documentari Sulle tracce di Maria Lai e Ettore Spalletti.
    Triennale Milano rende omaggio a due grandi figure dell’arte contemporanea Maria Lai (1919-2013) ed Ettore Spalletti (1940-2019) attraverso la proiezione dei documentari Sulle tracce di Maria Lai, scritto e diretto da Maddalena Bregani, e Ettore Spalletti., scritto e diretto da Alessandra Galletta.
    La proiezione sarà introdotta da un dialogo tra Maddalena Bregani, regista, Alessandra Galletta, regista, Davide Mariani, Direttore del Museo Stazione dell’Arte di Ulassai, Benedetta Spalletti, gallerista, Marcello Maloberti, artista, moderato da Damiano Gullì, Head Curator del Public Program di Triennale.