DART Caravaggio Incredulità di San Tommaso olio su tela 118 x 156,5 cm

Due mostre apparentemente distanti ma entrambe fortemente rappresentative del loro tempo. DART – Dynamic Art Museum, progetto museale innovativo ideato da Piergiulio Lanza e realizzato insieme all’Arch. Riccardo Manfrin, presenta dal 23 novembre 2021 al 6 febbraio 2022 presso il Museo della Permanente di Milano due nuove mostre collettive.

Al primo piano DART continua il suo format espositivo “I Capolavori delle Collezioni Private” con un’accurata selezione di opere iconiche di Maestri di ogni tempo provenienti esclusivamente da collezioni e fondazioni private, mentre al piano terra presenta “2121”, il primo grande progetto espositivo dedicato alla Crypto Art all’interno di uno spazio museale italiano. Quali erano le possibilità dell’Arte 100 anni fa e, data la crescita esponenziale del mondo digitale, quali saranno le possibilità che avrà fra 100 anni?
“2121” indaga l’oggi con lo sguardo al domani attraverso opere di artisti che, in un breve ed esponenzialmente accelerato arco di tempo, propongono e creano nuovi spunti di riflessione su come un’opera debba essere concepita, realizzata, fruita e trasmessa per essere dichiarata tale.

DART 2121

“2121”
Curata da DART in collaborazione con Alessandro Brunello, Alan Tonetti e Serena Tabacchi, “2121” si propone di mostrare al pubblico la prima esposizione fisica di Crypto Art, dando vita ad un percorso espositivo basato sull’interazione tra essere umano e mondo digitale. La corrente artistica della Crypto Art include tutte quelle forme d’arte che prevedono la creazione di un’opera totalmente digitale, o la digitalizzazione di un’opera fisica, grazie a sistemi di blockchain e NFT (Not-Fungible Token), i quali permettono di identificare le opere tramite uno specifico set di informazioni digitali a garanzia dell’autenticità dell’opera stessa. Gli artisti selezionati per la mostra sono i principali esponenti del movimento a livello di emergenti, blue chip (definizione attribuita ad artisti NFT stabilmente affermati) e OG (acronimo per Old Guy, utilizzato per identificare quegli artisti che per primi hanno iniziato a lavorare nel campo degli NFT). Tratto importante della Crypto Art è che spesso gli artisti stessi si dedicano al collezionismo di opere NFT di altri artisti, dando vita a reti e connessioni globali mosse da una volontà di continua ricerca, sperimentazione e condivisione nell’epoca del remoto.

“I Capolavori delle Collezioni Private”
Il primo piano della Permanente ospiterà invece la seconda edizione de “I Capolavori delle Collezioni Private”, un format espositivo continuativo realizzato grazie a prestiti da parte di collezionisti privati, che DART ripropone al pubblico per dare la possibilità di ammirare capolavori di ogni epoca storico-artistica realizzati da Maestri del calibro di Caravaggio e Sebastiano Ricci, oltre che esponenti del Modernismo e dell’Arte Concettuale.
Per quanto le due mostre possano apparentemente sembrare lontane tra loro, l’obiettivo che DART si propone è quello di avvicinare il pubblico a tutte le possibilità che l’arte offre, accostando per la prima volta capolavori intergenerazionali a opere ancora in attesa di un ufficiale riconoscimento museale, creando un momento di riflessioni sull’Arte di ieri, oggi e domani.

Caravaggio Finale Version Neu cut © DART
Caravaggio, “Incredulità di San Tommaso”, olio su tela / oil on canvas, 118 x 156,5 cm

Calendario incontri
Nell’ambito della Mostra “2121”, all’interno del Museo della Permanente di Milano, DART e Wrong Theory presentano una serie di appuntamenti dove l’arte apre una finestra di conoscenza, approfondimento e dibattito su NFT, Blockchain e mondo Crypto. Esplorando i temi più caldi, attraverso il confronto tra gli artisti in mostra, gli operatori e i maggiori esperti internazionali del settore, ogni panel si propone di essere allo stesso tempo elemento di sintesi e momento propulsivo per cogliere il meglio del cambiamento che stiamo vivendo (Per maggiori informazioni www.dartmilano.com).

ARTISTI MOSTRA “2121”
Aeforia, Lucas Aguirre, Alotta Money, Alpha Centauri Kid, Alessandro Bavari, Bakaarts, Billelis, Andrea Bonaceto, Bored Ape Yacht Club, Gary Cartlidge, Andrea Chiampo, Federico Clapis, Coldie, Crypto Punks, Etienne Crauss, Mattia Cuttini, Dangiuz, Alessio De Vecchi, Diewiththemostlikes, Donnoh, Dotpigeon, Jesse Draxler, Jan Hakon Erichsen, Eskalator, Frenetik Void, Fabio Giampietro, Giant Swan, Mattia Giordano, Gmunk, Raf Grassetti, Grebenshyo, Hackatao, Nate Hill, Janne Jarvin, Trevor Jones, Matt Kane, Raphael Lacoste, Giuseppe Lo Schiavo, Lushsux, Tim Maxwell, Giovanni Motta, Neurocolor, Davide Petraroli, Rare Pepe, Oveck Reyes, Robness, Annibale Siconolfi, Sinclair, Six N. Five, Skygolpe, Fabiano Speziari, Thomas Strokes III, Toomuchlag, Pindar Van Arman, Vexx, Jonathan Wolfe, Xcopy, Xsullo, Ondrej Zunka, Sarah Zucker.

Ulteriori Informazioni
“2121” e “I Capolavori delle Collezioni Private”
Museo della Permanente
Via Filippo Turati, 34
18 novembre 2021 – 6 febbraio 2022
Orari di apertura: da lunedì a venerdì: 10-19 sabato, domenica: 11-19
Biglietto intero 10 euro, ridotto 6 euro
Card semestrale DART valida per ingressi illimitati per tutte le mostre: 15 euro
Contatti: www.dartmilano.com dart@dartmilano.it +39 02 94382885

Pubblicato su
Milano 24orenews italiadagustare Novembre 2021
Banner MI24 Novembre 2021