FIRENZE JEWELLERY
FIRENZE JEWELLERY

Ricerca, artigianato, nuove tecnologie, sostenibilità  e riciclo nella pratica artigianale e artistica.

dal  28 aprile al  2 maggio 2022

Lauren Klan
Lauren Klan

Palazzo Medici Riccardi, Palazzo del Pegaso,
Galleria di Palazzo Coveri, Istituto dè Bardi,
Scuderie di Palazzo Corsini e altri luoghi.

Supervisione, coordinamento, gestione e curatela Giò Carbone, Anna Balatti, Alice Rendon. la Florence Jewellery Week, settimana dedicata all’affascinante microcosmo del gioiello contemporaneo si terrà in primavera, dal 28 aprile al 2 maggio, e si distinguerà quest’anno per il nutrito calendario di eventi in programma, tra cui mostre, conferenze, workshop e dimostrazioni dal vivo, disseminati in diverse sedi del centro della città e dell’Oltrarno, tra spazi istituzionali e gallerie. Cuore dell’artigianato fiorentino, l’Oltrarno ospita anche la sede di Le Arti Orafe, prestigiosa accademia di oreficeria fondata nel 1985 da Giò Carbone, autore di questa settimana dedicata al gioiello contemporanea nata nel 2015, la prima in Italia.  L’iniziativa nasce in realtà già nel 2005, in un formato diverso, e conosciuta con il nome di “PREZIOSA”, mostra biennale che nelle sue 7 edizioni ha dato visibilità ai più importanti protagonisti del gioiello contemporaneo, offrendo al pubblico chiavi interpretative che aiutassero a cogliere le nuove istanze di questo specifico settore in crescita.  Quest’anno la curatela dell’intera manifestazione è affidata al binomio Giò Carbone e Alice Rendon, che insieme hanno costruito un complesso programma dedicato a raccontare la gioielleria nelle sue diverse declinazioni e applicazioni, contemplando ricerca artistica, artigianato, nuove tecnologie e sostenibilità.“

PREZIOSA – La mostra principe
Il programma della FJW inizia con PREZIOSA, la mostra principe che si terrà nella Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi, una selezione di artisti orafi pluripremiati dello scenario artistico internazionale: Lauren Kalman, Anya Kivarkis, Rein Vollenga, Sam Tho Duong, Jayne Wallace, Kazumi Nagano, Conversation Piece (Beatrice Brovia & Nicolas Cheng), Ana Rajcevic e Barbara Paganin  Uno degli obiettivi principali della FJW2022 è di comprendere attraverso il lavoro di questi autori come si stiano ridefinendo gli orizzonti del gioiello contemporaneo. In mostra non solo gioielli, ma anche sculture indossabili in grado di trasformare nel profondo il loro indossatore, avanzando un concetto di “decorazione” che arriva a ridisegnare i corpi, ibridi e contaminati, riplasmandone estetica e identità. Altro tema cardine è la smaterializzazione dell’oggetto nell’era del digitale, fondata sulla cultura dell’immagine e veicolata dalle nuove tecnologie, capaci di offrire nuove possibilità di connessione, nella creazione di gioielli dal contenuto multimediale.  La pratica dell’upcycling, ovvero del riciclo creativo, che conferisce nuovo prestigio a materiali di recupero di cui viene rinnovata la destinazione e la cui preziosità è risultato dell’abilità dell’artigiano, è un altro degli aspetti indagati in questa edizione della manifestazione.

La collezione Bollmann
.Il Palazzo del Pegaso, giusto di fronte al Palazzo Medici Riccardi, ospiterà nelle sue sale una ricca selezione di una delle più vaste collezioni private di gioielli contemporanei esistente, appartenente ai coniugi Karl e Heidi Bollmann. Per l’occasione, in mostra diversi pezzi realizzati da alcuni dei maggiori protagonisti della “New Jewelry”: Manfred Bischoff, Peter Chang, Yasuki Hiramatsu, Fritz Maierhofer, Bruno Martinazzi, Francesco Pavan, Ruudt Peters, Gerd Rothmann, Peter Skubic.

L’ospite: GIOVANNI CORVAJA
Ospite d’eccellenza di FJW 2022 sarà il pezzo più celebre del maestro Giovanni Corvaja, lo straordinario copricapo intessuto nel più nobile dei metalli e facente parte della prestigiosa serie del Vello d’Oro. IL capolavoro sarà esposto in una delle sale del Palazzo del Pegaso. La ricerca di Giovanni Corvaja si distingue per l’altissimo livello di perizia tecnica e per l’originalità della sua ricerca formale.

La mostra PREZIOSA YOUNG
Sul Lungarno Guicciardini, nell’elegantissima Galleria del Palazzo Coveri, saranno ospitati i lavori dei giovani artisti vincitori del concorso internazionale PREZIOSA YOUNG (Xinia Guan, Cina/USA, Anne Lahn Hornbæk Hansen, Danimarca, Pilynn Siriphanich, Tailandia, Charlotte Vanhoubroeck, Belgio, Zhipeng Wang, Cina/Germania) anche questo promosso dalla scuola fiorentina, allo scopo di promuovere i nuovi talenti del gioiello di ricerca.

Le conferenze
Nelle giornate centrali dell’evento, il 30 aprile e il 1° maggio, nella Sala Vanni di Piazza del Carmine si terrà una serie di interventi tenuti da esperti del gioiello, del design e delle arti visive, ovvero Roberta Bernabei, Maria Laura La Mantia, Paola Stroppiana, Federica Fontana, Carla Riccoboni, Barbara Schmidt, Nantia Koulidou, e da alcuni degli artisti invitati: Conversation Piece, Lauren Kalman, Ana Rajcevic, Anya Kivarkis e Jayne Wallace. Questo ciclo di conferenze sarà occasione per approfondire i temi presi in esame e per raccontare alcuni dei progetti in mostra, nonché offrire a un vasto pubblico l’occasione di avvicinarsi e conoscere una complessa realtà in espansione.

PREZIOSA MAKERS
Importante novità di questa edizione è la sezione PREZIOSA MAKERS, allestita dal 28 aprile al primo maggio nelle antiche Scuderie di Palazzo Corsini al Prato e organizzata in collaborazione con ARTIGIANATO E PALAZZO, e che offrirà per la prima volta uno spazio destinato alla vendita per designer e orafi che si candideranno entro i termini previsti, presentando gioielli che dovranno distinguersi per innovazione e originalità.

GIOVANNA CORVAJA
GIOVANNA CORVAJA

Gli eventi collaterali

                            Mostra “C’è modo e moda. Firenze è un gioiello”
Un omaggio all’arte orafa fiorentina e toscana: è questo “C’è modo e moda. Firenze è un gioiello”, l’esposizione-concorso che CNA Firenze ha organizzato sul tema “Recupero della memoria con uno sguardo al futuro” nell’ambito dell’edizione 2022 della Florence Jewellery Week. Un modo per stimolare, rappresentare e valorizzare, all’interno della più prestigiosa rassegna italiana nel settore dell’oreficeria contemporanea e di ricerca, l’attuale Scuola fiorentino-toscana, forte di secoli di tradizione, lavorazioni e tecniche peculiari e al contempo capace di interpretare la contemporaneità e progettare il futuro del gioiello grazie alla perfetta simbiosi di arte e artigianato. I maestri orafi che esporranno le loro creazioni sono stati selezionati sulla base del tema da un’apposita e prestigiosa commissione scientifica che premierà chi, tra di loro, si sarà distinto per estetica, tecnica e rispondenza al tema” – dichiara Federico Vianello, presidente Orafi di CNA Firenze  L’esposizione (28 aprile-2 maggio, Limonaia di Palazzo Medici Riccardi) ospiterà anche eventi collaterali legati al mondo della moda attraverso fashion performance curate da CNA Federmoda.”

Progetto Segni sul volto: una mostra con gli oggetti realizzati durante il seminario/workshop condotto da Carla Riccoboni e coordinato da Alice Rendon, sostenuto da LAO e con il patrocinio di associazioni di rilievo: AGC, ADI Toscana e ANPIA. I risultati del progetto saranno presentati nei locali adiacenti la Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi, e ripercorrerà le tappe fondamentali di un’esperienza di progettazione collettiva che ha portato alla creazione di una piccola serie di gioielli da viso, frutto dello sforzo condiviso del gruppo di partecipanti.  Nei locali dell’Istituto de’ Bardi in Piazza Santo Spirito, a fianco ai lavori dei docenti e degli studenti LAO, verrà allestita una vetrina destinata a documentare la pratica accademica della ricerca attraverso il gioiello, con i progetti più interessanti di alcuni dei dottorandi di Roberta Bernabei, professoressa di Design and Creative Arts alla Loughborough University.

Enti promotori
Comune di Firenze, LAO – Le Arti Orafe, CNA Firenze Metropolitana, MIDA Firenze, ARTIGIANATO E PALAZZO

Partner
Confartigianato Firenze, Inhorgenta Fair Munich, Monaco di Baviera, OMA, Osservatorio dei Mestieri d’Arte – Firenze, Accademia Italiana Moda, Firenze, MODA Shanghai (Cina), Fondazione Artigianelli, Associazione Amici di Boboli, Amici Museo dell’Ermitage, Istituto Dei Bardi, Firenze, Associazione S. Spirito, Firenze

Patrocini
Comune di Firenze, Regione Toscana, Ministero della Cultura, Ministero dell’Istruzione dell’Università e della ricerca, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Camera di Commercio Firenze, Ganjam Nagappa & Son, Bangalore India, The design Museum at Pinakothek der Modern Monaco di Baviera

Mostre
PREZIOSA, Galleria delle Carrozze – Palazzo Medici Riccardi, Via Cavour 5
COLLEZIONE BOLLMANN, Palazzo del Pegaso, Via dè Pucci 16
PREZIOSA YOUNG, Galleria di Palazzo Coveri, Via Guicciardini 19
STRAORDINARIO. Giovanni Corvaja – Palazzo del Pegaso, Via dè Pucci 16
PREZIOSA MAKERS 28 aprile – 1 maggio, Scuderia di Palazzo Corsini, Via Il Prato 37

Conferenze
Sabato 30 aprile e domenica 1° maggio, Sala Vanni, Piazza del Carmine 4

Eventi Collaterali
Segni sul volto, Locali del Circolo dipendenti di Palazzo Medici Riccardi, Via dei Ginori, 14
C’è modo e moda. Firenze è un gioiello,  Limonaia di Palazzo Medici Riccardi, via Cavour, 5  Mostra di lavori di docenti e studenti di LAO,. Istituto de’ Bardi, Via dei Michelozzi, 2
Research through Jewellery, Istituto de’ Bardi, Via dei Michelozzi, 2

Il programma è pubblicato e via via aggiornato sul sito www.preziosa.org
Tutte le manifestazioni e le conferenze possono essere seguite e visitate gratuitamente