esco
Esco

Dal 13 al 19 aprile 2015

 ESCO BISTRÒ MEDITERRANEO

al Salone!

 

Eccellenza delle materie prime e versatilità: ESCO bistrò mediterraneo, il nuovo laboratorio di sapori dello chef Francesco Passalacqua, propone un format speciale per pausa pranzo, aperitivo, cena o cocktail, con apertura della cucina non stop. In uno spazio di design, nel cuore del FuoriSalone.

 

Milano,  Ha soltanto 15 giorni di vita, ma è già stato decretata tra le aperture del 2015 che contano nella ristorazione milanese: ESCO bistrò mediterraneo è il nuovo progetto dello chef Francesco Passalacqua, che porta in via Tortona la sua cucina essenziale, giocando tra i sapori mediterranei e i rimandi alla tradizione piemontese – che racconta le sue origini – lavorando esclusivamente materie prime eccellenti ed ingredienti rigorosamente selezionati. Da lunedì 13 aprile ESCO bistrò mediterraneo propone ESCO al Salone: apertura continuativa – la cucina sarà operativa tutti i giorni dalle 12 alle 24; il mixologist proporrà i suoi cocktail fino all’1 – e un menù pensato per chi vuole godersi le giornate in visita all’evento più mondano della città, in attesa di EXPO. O per chi voglia concedersi una pausa, in un’atmosfera accogliente e rilassata, gustando cibo eccellente accompagnato da vini di qualità. Ma dove ci si può accomodare anche solo per un aperitivo. O per uno spuntino veloce e leggero o, ancora, per un cocktail a fine serata, coccolati dallo Chef, che ogni giorno propone un menù con piatto unico a scelta o alla carta, sempre secondo la disponibilità del mercato. Mario, il Sommelier, è pronto a consigliare abbinamenti, spazia ndo tra un’ampia scelta di vini naturali. Loris, il Mixologist, tecnico e creativo dei drink, lavora in stretta sinergia con lo Chef, ispirando al mediterraneo anche i suoi cocktail, che in ogni momento si abbinano a piccole e sfiziose monoporzioni, in produzione con continuità dalla cucina. Ad accogliere i clienti, facendoli sentire a loro agio e consigliandoli, Francesca, la frizzante Direttrice di Sala.

Nel dettaglio, il menù ESCO al Salone propone a pranzo – servito dalle 12 alle 17 – un piatto unico del giorno (a scelta, carne o pesce), piccolo dessert, acqua, calice di vino e caffè), a 18€.   Si potrà pranzare o cenare comunque alla carta, continuativamente dalle 12 alle 24: dopo le sfiziosità dello Chef per l’aperitivo, pensate in formato degustazione, si sceglie tra antipasti caldi, “su misura”, in formato degustazione o porzione al piatto: Crema di piselli, indivia e rapanello marinato, Calamari farciti con scarola spadellata e olive leccino, Hamburger d’agnello con caponata di ortaggi essiccati al sole.  I piatti principali, tra Tortelli di patate e limone con stufato di gallinella di mare e capperi, Risotto Carnaroli mantecato con carciofi tardivi e cozze stufate alla birra, Pescato del giorno con barba dei frati e cipolline agrodolci, Costata di Fassone Piemontese con insalata di asparagi bianchi e verdi alla senape in grani.  Fiore all’occhiello di ESCO, i lievitati: le focacce (come ESCO RUSTICA: fave fresche, pecorino, marmellata di cipolle rosse; ESCO AL MARE: mazzancolle dell’Adriatico, stracciatella di Andria e borragine spadellata) e i piatti di pizza gourmet (tra le quali TUTTO A CRUDO: spaccatella di pomodoro, bufala, acciughe cantabrico e carciofi sott’olio; LA MIA CARBONARA: uovo di gallina livornese strapazzato, salsiccia di Bra e crema di parmigiano 24 mesi), tutte nei formati “degustazione” e “piatto” – che riscoprono i sapori mediterranei, in un incontro con ingredienti della terra di prima qualità.       ESCO al Salone è formato degustazione anche per i dolci: Croccante alle arachidi, yogurt e rabarbaro, Semifreddo al limoncello, pistacchio e cioccolato, ESCO Cappuccino, Gelati e sorbetti del giorno.       Gli spazidi ESCO, sapientemente disegnati dall’architetto e designer Andrea Rossini, si articolano su due livelli: al piano strada un ampio salone aperto – circa 190 metri quadri, per 50 coperti. L’originale pavimento in rovere e ceramiche provenzali, la grande libreria in legno, “La cascata”, imponente tela di  Giovanni Frangi, i divani accoglienti, i banconi in quarzo naturale Silestone®, proveniente dalle montagne dell’Almeria, le pareti che ricordano la vegetazione del mediterraneo: tutto qui è armonia nei toni caldi e nei colori pastello, che rimandano alle gradazioni cromatiche di un territorio che è allo stesso tempo continuità ed emozione, dove è sempre facile sentirsi “a casa propria”.  La cucina, rigorosamente a vista, permette di osservare il lavoro dello chef Francesco Passalacqua e della sua collaudata brigata. Al piano inferiore – 90 metri quadri per circa 40 coperti – ci si accomoda, come sopra, per un drink, uno spuntino veloce, un pranzo o una cena completa. Le ampie volte di mattoni bianco candido e i pavimenti in ceramica decorata richiamano le atmosfere provenzali, dove il tempo sembra essersi fermato. Al centro di ciascuna delle due sale campeggia il “Social Table”, disponibile – su prenotazione – per chi al cibo desidera abbinare un’esperienza di conoscenza e condivisione.

 

ESCO bistrò mediterraneo  Via Tortona 26 – Milano

Per prenotazioni: Tel. 02 835 8144

 

Aperto domenica 12 aprile dalle 19,15 all’1.00

Da lunedì 13 a domenica 19 aprile  tutti i giorni dalle 12.00 all’1.00.

 

Per ulteriori informazioni alla stampa:

Daniela Sarti   Ufficio Stampa ESCO bistrò mediterraneo

press@escobistromediterraneo