24orenews milano Settembre-2011

Continua il nostro viaggio nella metropolitana cittadina. Questa volta è di scena una vera “GIOIA” EDICOLA: ovviamente parliamo della linea verde fermata GIOIA. Sergio e Maria, i due simpatici titolari, non tradiscono la loro origine napoletana e infatti subito si respira un’aria di grande confidenza e solarità. In quei minuti trascorsi nel retrobottega abbiamo potuto capire molti aspetti del loro lavoro. Da otto anni nella metropolitana MM2 Gioia, parlano in maniera sciolta ben 4 lingue (Italiano, Inglese, Francese, Arabo) che hanno imparato durante i continui viaggi di lavoro in giro per il mondo.  Ad onor del vero, è da anni che passando davanti a questa edicola notavo la simpatia ed il sorriso cordiale dei suoi titolari, cosa piuttosto rara in un mondo, specie quello della metropolitana, dove tutti corrono a testa bassa perché hanno fretta.

Conosciamo meglio l’Edicola LORAL, che chiamano così dai nomi dei figli Lorenzo e Alessia. I loro clienti abituali, ci confidano, spaziano in ogni classe sociale e professionale: dai dirigenti agli impiegati, agli operai. Ci sono qui in zona tutta una serie di Uffici Pubblici e Privati, Banche, la Telecom… è un’area di grande flusso impiegatizio medio alto. In zona poi ci sono parecchi alberghi per turisti e uomini d’affari: tutti passano per acquistare il biglietto della metro e intanto chiedono le informazioni su dove andare, come muoversi e sulle varie novità della città. “Molti turisti per riconoscenza, ci lasciano una monetina del loro Paese” – ci dicono Sergio e Maria, mentre ci mostrano lo loro incredibile raccolta di monete.

Con i Clienti abituali, specie quelli più anziani, si crea un legame di pura amicizia. “Spesso dicono che la gente di Milano è poco socievole: non è affatto vero. “Abbiamo tanti esempi – continua Maria – di clienti che si fermano spesso a parlare con noi, oggi le persone hanno bisogno di qualcuno che li sappia ascoltare”. Ci racconta di una loro simpatica cliente, poetessa, che in svariate occasioni regala loro delle sue poesie, e poi delle signore della Milano bene che si presentano vestite in modo elegante: molte indossando i guanti e altri  accessori rigorosamente in stile. Ricordi vivissimi di Maria e Sergio.

Lasciamo questa bella famiglia  e, se  vi capita, andate a far loro una visita e scoprirete un’altra piacevole sorpresa di questa Milano Underground….

Articolo Pubblicato su  Milabo 24orenews di settembre 2011

sfoglia la RIVISTA!

 

 

Articolo precedenteL’AMORE È TUTTO…
Articolo successivoTREVISO. ANTICA OSTERIA ZANATTA – speciale sabato 17 e domenica 18 settembre 2011