AntiVirusGalley
Antivirusgalley

IN PIENA EMERGENZA COVID-19 NASCE UN NUOVO LABORATORIO DI IDEE, DI PROGETTI E UN ARCHIVIO FOTOGRAFICO

IN AGGIORNAMENTO CONTINUO

 

AntiVirus Gallery – https://antivirus.gallery  

AntiVirus Gallery è un laboratorio di idee, di progetti e un archivio in progress afferente allo specifico fotografico; ha l’obiettivo di restituire al fotografo il ruolo di narratore privilegiato e custode ideale dei territori indagati nei diversi aspetti possibili, mettendolo al centro di un percorso di rilancio virtuoso dei luoghi – italiani, europei, internazionali – a cui il portale intende contribuire, partecipando collegialmente agli sforzi che come società dovremo affrontare per la ricostruzione che seguirà al termine dell’emergenza Covid-19.

Il progetto è infatti nato durante questa pandemia che ha attraversato ogni frontiera, trovando collettività e governi impreparati e che, diffusasi molto velocemente, ha portato ovunque contagio, morte, paura, imponendo una limitazione dei nostri spostamenti individuali – e persino alcune libertà personali –, il distanziamento sociale, un drastico confinamento (lockdown), la sospensione delle attività produttive e un arresto delle manifestazioni consuete  della Cultura e della visione, che si sono confermate – grazie alle loro tantissime manifestazioni online – un imprescindibile strumento e motore di unione e partecipazione.  

Il tema delle modifiche al nostro stile di vita e all’agire sociale, politico, finanziario, formativo e la necessità di una riforma delle modalità organizzative delle sovrastrutture economiche e globalistiche, l’attenzione all’ambiente, al territorio, ai luoghi e alle culture e l’adozione di scelta più sostenibili sono quindi di vitale importanza per il nostro futuro e non sono più rimandabili. In quest’ottica, AntiVirus Gallery, come ideale officina di rinascita, consapevole di quanto la Fotografia sia linguaggio della contemporaneità, il più popolare mezzo di comunicazione, informazione e trasformazione del reale, la ripropone per contribuire in maniera decisiva alla conoscenza e valorizzazione dei territori, dei loro Beni Culturali e Paesaggistici, delle eccellenze creative, artigianali, produttive dei luoghi intesi come ampio patrimonio condiviso. Proprio dai territori e da tutte le loro specificità può muovere, in una prospettiva glocal, una ripartenza fondata su basi nuove. Le immagini fotografiche da sempre hanno rappresentato un’osservazione e restituzione di qualcosa della realtà (sia essa più concreta sia, nei casi di fotografia più sperimentale e creativa, meno raffigurativa), spesso anche come sua analisi critica. Alla luce delle emergenze attuali e dei tanti cambiamenti intervenuti a modificare la realtà, la Fotografia può e deve realizzare appieno il suo potenziale espressivo, penetrando ancor più a fondo nella società per coglierne ed evidenziarne i mutamenti. In quest’ottica, la Fotografia diventa l’arte e il medium migliore per mostrare e ispirare una via possibile verso un auspicabile nuovo inizio.

AntiVirus Gallery, nata da un’idea della Storica, Critica d’Arte e Curatrice Barbara Martusciello e da Dario Sanchez, fotografo e documentarista italo-israeliano impegnato da sempre sul tema dell’identità, ha quindi messo attorno a un tavolo virtuale competenze tra loro molto diverse, tra cui quelle dell’italo-israeliano Jonathan Sierra, CEO di una Start-Up che  sta rivoluzionando i test batteriologici nell’industria alimentare; di Donato Di Pelino, avvocato dello Studio Dandi, la prima consulenza legale specializzata nel diritto d’autore e rivolta specificamente agli artisti; di Stefano Paolillo, psicologo dell’Informazione con all’attivo numerose pubblicazioni nel suo settore, altri sostenitori e collaboratori di Redazione – Carla Milli Mattei – e  numerosi fotografi di fama nazionale e internazionale che stanno già inviando i loro lavori per condividerli su questa piattaforma aperta gratuitamente non solo a chi il territorio lo documenta o lo evoca con lo strumento fotografico ma anche a chi lo racconta e lo testimonia attraverso altre esperienze, creatività e produttività.

AntiVirus Gallery provvederà di continuo, senza scadenza, all’opera di accoglimento, catalogazione e selezione di progetti fotografici concernenti determinati luoghi del mondo, esplorati in ogni loro possibile aspetto. Ogni fotografo contribuirà, con la propria sensibilità e visione, a catturare le diverse sfaccettature che arricchiscano il racconto per immagini della nostra realtà e, quindi, di noi. In questo modo, attraverso lo specifico fotografico, interviste, approfondimenti, progetti in rete e fuori, laboratori, convegni etc. AntiVirus Gallery da una parte contribuirà a una più profonda conoscenza dei territori, siano essi ampi o minimi, riconsegnati allo sguardo degli osservatori dal punto di vista di ogni singolarità autoriale, dall’altra a passare il testimone ai fotografi stessi che, con il loro lavoro, saranno parte di un archivio online che si caratterizza come dinamico database che non resti confinato online ma torni e si organizzi offline secondo progetti diversamente declinati.

AntiVirus Gallery non è interessata ai travel reportages canonici o con un’attitudine turistica, spesso solo predatoria, perché fa suo lo spirito del viaggiatore curioso, prestando attenzione ai luoghi e alle persone che li abitano, alla strada, alle architetture e ai paesaggi, così come alle forme della creatività locale (arte, artigianato, cucina), alle abitudini sociali e culturali e ad ogni altro ambito possibile d’esperienza: con uno sguardo che potrà essere, di volta in volta, critico, trasognato o disincantato, ma sempre acuto e penetrante, con l’intento di restituire, per ognuna delle realtà esplorate, un ritratto autentico che ne salvaguardi la specificità. AntiVirus Gallery intende pertanto divulgare e valorizzare, come detto, sia «l’operator» sia lo «spectrum» (Roland Barthes, La chambre claire, Paris 1980) afferente, appunto, al territorio indagato. Così, il Fotografo diventa, anche, una sorta di ambasciatore dei luoghi fotografati, e delle persone che ritrae, delle specificità, accrescendone la visibilità e incoraggiandone, di riflesso, la prosperità economica e culturale di cui giovare tutti.

 

https://antivirus.gallery