Alberto Armiraglio Barbara Bouchet Gigi Farioli Tony Trupia
Alberto Armiraglio Barbara Bouchet Gigi Farioli Tony Trupia

“BAFF” 2013: SUCCESSO DELLA XI EDIZIONE

(IN “BARB” ALLA CRISI)

Si è conclusa sabato 20 aprile al Teatro Sociale, con le passerelle sul red carpet e la cerimonia di premiazione, l’edizione 2013 del Busto Arsizio Film Festival. Una scommessa nata 11 anni fa, cresciuta anno dopo anno accogliendo attori e registi di calibro nazionale e internazionale. Quest’anno, nonostante i tempi difficili, nei numeri il BAFF non ha mostrato alcun cedimento, con oltre 3.000 spettatori serali e 3.500 studenti presenti alle proiezioni. Madrina della serata un’affascinante Barbara Bouchet, una delle reginette dei “B-movies”,  film “leggeri” e sexy anni ’70. Ha scherzato con il pubblico, tra calorosi applausi, sul regista Quentin Tarantino che la definì la sua “icona” aprendole così le porte del Festival di Venezia, dopo che i suoi film «non erano mai stati considerati dai critici, ma sempre premiati dal pubblico». Ad illuminare il red carpet, insieme a tanti nomi d’eccezione, la bellezza di Sarah Maestri e Chiara Conti, ma la star della serata, mirabilmente condotta da Davide Colavini e Claudia Donadoni, è stato il grande attore Michele Placido, anche in veste di produttore (con il film “Itaker”). La cerimonia di premiazione è stata allietata da momenti di spettacolo accompagnati al pianoforte dal maestro Luigi Palombi che hanno particolarmente emozionato il pubblico, come l’esibizione della Donadoni che ha cantato due brani dei grandi cantautori Enzo Jannacci e Franco Califano, entrambi scomparsi di recente.

“L’ALTRA FACCIA DELLA MEDAGLIA”

con questo titolo il BAFF quest’anno ha rimarcato la sua identità di manifestazione dedicata ad aspetti meno noti del Cinema italiano, con particolare attenzione alla didattica e alla formazione. L’argomento ha preso spunto dal 17esimo centenario dell’Editto di Costantino (313 d.C.) con il quale venne sancita la libertà religiosa e si applica, in senso più ampio, all’eliminazione di tutte le forme di discriminazione. Una tematica di estrema attualità, in relazione al bisogno di rinnovamento della società contemporanea, la necessità di non fermarsi alle apparenze e di andare oltre la superficie, il rispetto della diversità e la capacità di trasformare elementi negativi in occasioni di crescita. Dibattiti su questi argomenti si sono svolti attraverso i programmi dei due concorsi principali, “Made in Italy – Anteprime” e “Made in Italy – Scuole”. Tra gli altri filoni della kermess cinematografica, i 150 anni dalla nascita di Gabriele D’Annunzio e la psicologia felliniana a 20 anni dalla scomparsa del regista di grandi film amati in tutto il mondo .

I VINCITORI DELL’XI EDIZIONE

La giuria dell’XI edizione del B.A. Film Festival, presieduta da Elizabeth Missland e composta da Cecilia Dazzi, Ruggero Dipaola, Paolo Fabbri e dal segretario Franco Mariotti, ha assegnato i seguenti premi per il concorso “Made in Italy”:
Premio Città di Busto Arsizio come Miglior Film

Itaker – Vietato agli Italiani di Toni Trupia
Premio Chimitex come Miglior Regia
Radek Wegrzyn per il film L’Estate in Campagna
Premio Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate come Migliore Attrice
Luli Bitri per il film Dimmi che Destino Avrò di Peter Marcias
Premio Mondoplastico come Migliore Attore
Francesco Scianna per il film Itaker – Vietato agli Italiani di Toni Trupia
Premio Medio Olona come Miglior Sceneggiatura
Roberto Gagnor, Cadek Iber e Radek Wegrzyn per il film L’Estate in Campagna di Radek Wegrzyn
Premio Paglini come Miglior Montaggio
Consuelo Catucci per il film Itaker – Vietato agli Italiani di Toni Trupia
Premio La Prealpina come Miglior Scenografia
Carmine Guarino per il film L’Innocenza di Clara di Toni D’Angelo
Premio come Miglior Colonna Sonora
Eric Neveux, Paolo Alberto Lodde “Dusty Kid” per il film Dimmi che Destino Avrò di Peter Marcias
Premio come Miglior Produzione
Itaker – Vietato agli Italiani di Toni Trupia, prodotto da Goldenart Production e Mandragora Movies
Premio Miglior Fotografia
Pasqualino De Santis a Rocco Marra per il film L’Innocenza di Clara di Toni D’Angelo

La direzione del B. A. Film Festival ha inoltre assegnato i seguenti premi:
Premio Speciale Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni
Federico Brugia per Tutti i Rumori del Mare
Premio Provincia di Varese come Miglior Attore Fiction TV
Michele Placido per Trilussa di Riccardo Milani
Premio Toro Assicurazioni del Pubblico
L’Estate in Campagna di Radek Wegrzyn
Premio Made in Italy – Scuole
Reality di Matteo Garrone
Premio Speciale della Giuria
Chiara Conti per il film L’Innocenza di Clara di Toni D’Angelo

Intervento Finale del Sindaco Gigi Farioli (YouTube)

Gigi Farioli

Titolo evento:

BAFF 2013

Data evento:

13-20 aprile 2013

Luogo evento:

Busto Arsizio (VA)

 

Photo Gallery © Nick Zonna

 

Articolo precedenteVIAREGGIO. A LUGLIO 2013 GUTEN TAG “PAUL KALKBRENNER”
Articolo successivoMILANO. SPETTACOLI A TEATRO – A MAGGIO 2013