Torino DesignCity
Torino DesignCity

Torino Design of the City
Tutti gli appuntamenti
dal 18 al 24 ottobre 2021

Prosegue il ricco programma di eventi, incontri, laboratori, mostre e festival,  in presenza e online, rivolti a creativi,
policy maker e cittadini

PROGETTARE ARCHITETTURE CON UN APPROCCIO OLISTICO E SENSIBILE
19 ottobre 2021, ore 14.30-18.30
MAUTO  – Corso Unità d’Italia 40

La rivista di architettura THE PLAN ha organizzato, presso la sede del Museo Nazionale dell’Automobile, un seminario di architettura in presenza, gratuito e con rilascio di 4 Crediti Formativi Professionali per gli Architetti. L’appuntamento fa parte di un ciclo di incontri che la testata sta organizzando in tutta Italia sul tema “L’Architettura che verrà”.Ospiti della giornata saranno l’arch. Giancarlo Floridi, fondatore dello studio OnSite con base a Milano, e l’arch. Peter Jaeger, fondatore di Peter Jaeger Architetti a Torino. L’incontro sarà moderato dall’arch. Lorena Alessio dello studio laa, anch’esso di Torino.  La partecipazione è gratuita ma si richiede l’iscrizione online tramite seguente link:  www.theplan.it/whats_on/progettare-architetture-con-un-approccio-olistico-e-sensibile

IL MUSEO: CASO STUDIO PER PROGETTI ACCESSIBILI E INCLUSIVI
Master Class 2021   21-22-23 ottobre (2a sessione)  Musei Reali, Palazzo Reale   Piazzetta Reale 1

Dopo il successo della prima edizione si ripropone a Torino l’iniziativa mirata a fornire strumenti conoscitivi e progettuali sulla resa accessibile di un museo visto come luogo che racchiude in sé le criticità di tutti gli edifici e dei servizi pubblici: accessibilità fisica e cognitiva, efficienza e adeguatezza, adozione di una narrativa inclusiva.   La Master Class 2021 fornirà ai progettisti (max 20) una metodologia conforme al Design for All, indispensabile per la valorizzazione, la salvaguardia e la fruizione in autonomia del patrimonio culturale.  I destinatari della Master Class sono professionisti che a vario titolo intervengono nella progettualità museale ed espositiva: curatori, architetti, allestitori, lighting designer, scenografi, tecnici del suono, progettisti di supporti multimediali, grafici, architetti e progettisti di spazi pubblici.  www.piuculturaaccessibile.it

OBIETTIVO
L’arte datapoietica  che ci rende sensibili  ai problemi del mondo
Fino al 31 ottobre 2021  Opera Barolo  – Via delle Orfane 7

Il primo oggetto datapoietico è una lampada che non si spegnerà mai finché la povertà estrema nel mondo non scenderà sotto la soglia di 500 mila persone. Alimentata da dati provenienti da istituzionali globali, l’intensa luce rossa pulsante di Obiettivo è un allarme acceso sulla giustizia sociale che ci mantiene svegli e consapevoli. L’installazione a Palazzo Barolo è un atto simbolico attraverso il tempo e lo spazio: tramite i dati, i poveri di Torino che i marchesi Giulia e Tancredi ospitavano in quell’ingresso, diventano i poveri di tutto il mondo. Ideata dal duo Iaconesi/Persico nel 2019 in partnership con ICONA, PlusValue e il centro di ricerca HER/Nuovo Abitare, l’opera stata acquisita nel 2020 dalla Collezione Farnesina e attualmente concorre al Compasso d’Oro.
www.he-r.it/project/datapoiesis-2

CATY TORTA. UN’ARTISTA LIBERA
Fino al 7 novembre 2021    MAUTO  – Corso Unità d’Italia 40

A cento e uno anni dalla nascita, il MAUTO ospita una mostra monografica dedicata a Caty Torta, l’artista, la donna, capace di interpretare ruoli “ordinari” con spirito libero e innovativo per il suo tempo. Una selezione di 16 opere, archivi e bozzetti appartenenti alla collezione privata del figlio, Cesare Denoyè, saranno esposti insieme ad alcune delle auto sportive che l’hanno accompagnata in “gara” e nella vita. Un percorso espositivo articolato fra le esperienze cardine della ricerca di Caty: le Mille Miglia, Casorati, l’Avanguardia Torinese e Parigi, attraverso l’evoluzione del suo segno pittorico, dalla formazione alla maturità artistica. Anticonformista e moderna, Caty Torta, è ancora oggi un modello di emancipazione e determinazione in grado di trasmettere il suo incondizionato amore per la Libertà.  www.museoauto.com

LABCUBE REALE #GREEN
Dal 2 ottobre al 5 dicembre 2021
Reggia di Venaria Reale – piazza della Repubblica 4, Venaria Reale

Il progetto Labcube Reale#Green, nasce dalla collaborazione tra Confartigianato Torino, Camera di commercio di Torino, FabLab Torino, Turn Design Community e la Reggia di Venaria, col Patrocinio della Città di Venaria, della Città Metropolitana e ha La Stampa come media partner, inserendosi nella programmazione 2021 della Reggia di Venaria, #LaVenariaGreen, dedicata al tema del paesaggio e della sostenibilità. Si tratta di una rassegna collettiva che ha come protagonisti 10 gruppi di lavoro, composti da un artigiano e un designer, che si sono cimentati con medium espressivi diversi (carta, ceramica, ferro, tessuti,…) e che hanno realizzato 10 oggetti, fornendo interpretazioni e sguardi differenti sul tema green e ispirandosi all’“infinita bellezza”, titolo della Mostra presso la Reggia.   www.labcube.it

MICHELOTTI WORLD 1921-2021
Cento anni di un designer senza confini
Dal 6 ottobre al 9 gennaio
MAUTO   – Corso Unità d’Italia 40

Giovanni Michelotti è uno degli stilisti più ammirati nel mondo. Pur non essendo mai diventato un costruttore, il suo stile è tra i più luminosi del periodo 1950 -’70, con esempi notevolissimi anche durante gli anni a cavallo della guerra. Alcuni marchi (tra tutti BMW) considerano il suo apporto ancora oggi indelebile. Nel centenario della nascita, il MAUTO allestisce una importante personale dedicata al designer torinese.
Per la prima volta una porzione cospicua dell’archivio Michelotti verrà esposta al pubblico. Schizzi, disegni tecnici, piani di forma, modelli in scala saranno visibili al MAUTO, insieme a una selezione di autovetture tra le più rappresentative. Queste, insieme a documenti cartacei, filmati inediti e un suggestivo impianto scenografico, racconteranno la storia professionale e umana dello stilista.  Il progetto espositivo è curato da Giosuè Boetto Cohen, con il supporto di Edgardo Michelotti, figlio del designer e custode dell’archivio privato.   www.museoauto.com

In autunno il mondo della cultura di progetto e dell’innovazione tornano protagonisti a Torino, che dal 15 settembre al 31 ottobre 2021 diventa il punto di ritrovo di creativi, policy maker e cittadini impegnati in un confronto partecipato e multidisciplinare sull’apporto fondamentale del design come fattore di crescita sociale, economica e culturale e strumento per riscoprire la dimensione umana delle città e nelle città. Per la quinta edizione, la rassegna internazionale Torino Design of the City arricchisce ancora di più il folto calendario di eventi, incontri, laboratori, mostre e festival, ai quali si potrà partecipare in presenza e online.  È, infatti, una comunità inclusiva, sostenibile, capace di fare rete e immaginare il futuro quella a cui guarda il progetto ideato dal Comune di Torino con il sostegno di Fondazione CRT, Compagnia di San Paolo, Camera di commercio di Torino, Politecnico e Università degli Studi di Torinorealizzato con Turismo Torino e Provincia e in collaborazione con il Tavolo Consultivo del Design, che interessa circa 50 soggetti pubblici e privati.  Forte della propria tradizione legata al car design e di una vocazione storicamente industriale, negli ultimi anni Torino  dal 2014 l’unica italiana tra le trenta Città Creative UNESCO per il Design – si è fatta promotrice di una nuova strategia aperta all’innovazione nei settori della tecnologia, della cultura e del turismo, che trova espressione in questo evento annuale di rilevanza internazionale.