Comte De Montaigne, La Maison Di Champagne

A ogni dolce il suo Pairing.

Blanc de Blancs White Comte de Montaigne
Blanc de Blancs White Comte de Montaigne

In una Top 3 i consigli della Maison Comte de Montaigne

Il Blanc de Blancs è ideale con la Colomba Classica, mentre il Rosé de Saignée è  super azzeccato con le Colombe alla frutta e con quelle più “innovative”.  Brut ed Extra Brut sono il match perfetto con le Colombe alle creme

Da sempre Pasqua è sinonimo di Colomba. E oggi più che mai, questa golosa creazione dolciaria non smette di conquistare i gourmet con declinazioni che sposano l’innovazione alla selezione dei migliori ingredienti della tradizione Made in Italy. Al cioccolato, alle creme, ai frutti di bosco o alle albicocche: l’intensa dolcezza della colomba nelle sue molteplici declinazioni di gusto e la sua aromaticità – impreziosita dalla presenza di mandorle, frutta candita o scorze di arancia –  la rendono, però, un oggetto del desiderio che richiede il giusto brindisi.

Ma quali sono le regole d’oro per scegliere le bollicine giuste per il brindisi?
A svelarle in una Top 3 di consigli è Comte de Montaigne, la Maison di Champagne de prestige dell’Aube,  che spiega quali sono i pairing più azzeccati.

Colomba Classica
Colomba Classica

1) Blanc de Blancs, ideale con la Colomba Classica:
il retrogusto tostato delle mandorle e il morbido impasto con canditi della Colomba Classica, con copertura di glassa o nocciole, si sposano alla perfezione con uno Champagne minerale ed elegante, 100% Chardonnay, con aromi fruttati e floreali, che a contatto con l’aria esalta i profumi burrosi, come ilBlanc de Blancs Grande Réserve. Una sinfonia di sapori che si veste di bollicine finissime e persistenti, dal colore oro chiaro e dal perlage vivace.

Colomba agli Agrumi
Colomba agli Agrumi

2) Rosé de Saignée, il match perfetto per le Colombe alla frutta e “innovative”:
Fruttato e vinoso, lo Champagne Rosé de Saignée, 100% Pinot Noir, con aromi di frutta rossa e finale fresco e raffinato, si sposa alla perfezione con alcune delle Colombe più innovative: da quelle ai frutti di bosco, fino alle golose declinazioni alle fragole, alle albicocche e alle pere. Affinità di gusti che conquistano il palato in un tripudio di golosità.

Colomba al Pistacchio
Colomba al Pistacchio

3) Brut ed Extra Brut, il brindisi più azzeccato con le Colombe alle creme: Brut ed Extra Brut, dal sapore naturale, 70% Pinot Noir e 30% Chardonnay, rappresentano una combinazione equilibrata fra aciditàlunghezza e mineralità. Gli aromi, al primo sentore, svelano gli agrumi di pompelmo e limone, per poi rivelare  sentori di frutta, come la pesca, la pera e la mela.
Ecco perché sono ideali per un brindisi con le Colombe alle Creme, delle quali mitigano la spiccata dolcezza.

A proposito di Comte de Montaigne
Comte de Montaigne è la Maison di Champagne d’eccellenza dell’Aube che con le sue cuvée de Prestige porta alla massima espressione le vere bollicine delle origini. Proprio nella Côte-des-Bars – dove oggi sorgono i vigneti della Maison – nel lontano XIII secolo fu piantato il primo ceppo di Chardonnay di tutta la Francia, importato dai cavalieri di ritorno dalle Crociate. Le cuvée Comte de Montaigne sono uniche: nate dalla rigorosa selezione di uve Chardonnay e Pinot Nero e frutto di un lungo affinamento, combinano complessità e finezza e sono destinate a chi ricerca i valori di autenticità, eleganza e bon vivre.

www.comtedemontaigne.com    IG: @comtedemontaigne

Articolo precedenteVinitaly: anteprima Cia con B2B
Articolo successivoThe Good Burger. A Roma primo flagship store