Silvio Raffo

Il 6 Aprile 2024 nell’elegante sala Don L’arco del Centro Salesiani in via Roma, 73 – Caserta, l’Associazione Culturale “A Casa di Lucia – In tutto Liber” in collaborazione con l’Associazione Culturale “Calabresi Capitolini” di Roma, ha accolto il poeta, saggista, critico letterario, drammaturgo, narratore, considerato fra i massimi esperti della poetessa statunitense Emily Dickinson, nonché fecondo traduttore dell’opera dickinsoniana in Italia: Silvio Raffo.

Le relatrici dell’associazione “A casa di Lucia” dialogheranno con l’autore che, attraverso il suo libro Io sono nessuno, l’ampia e singolare biografia di Emily Dickinson, condurrà i presenti, basandosi rigorosamente sui testi poetici e le lettere, alla scoperta dell’interiorità, delle fasi di formazione della coscienza poetica e dei tratti più inesplorati di un personaggio eccezionale da tutti i punti di vista. Silvio Raffo è nato a Roma, laureato in Lettere classiche, vive a Varese, dove dirige il centro di cultura creativa “La Piccola Fenice”, fondato nel 1986. Esordisce giovanissimo come poeta con I giorni delle cose mute. Negli stessi anni stringe amicizia con importanti figure del panorama italiano, quali Natalia Ginzburg, Maria Luisa Spaziani, Daria Menicanti e Margherita Guidacci.

Ha al suo attivo più di dieci romanzi. Nel 1997 è stato finalista al Premio Strega con La voce della pietra dal quale è tratto il film ‘Voice from the Stone’ con la regia di Eric D. Howell (2017) con Emilia Clarke. Vincitore del Premio Lord Byron con Il segreto di Marie-Belle (Elliot, 2019). Ha curato, sempre per Elliot, L’amore che non osa, che presenta per la prima volta in Italia le poesie di Alfred Douglas e Natura, la più dolce delle madri, una raccolta delle poesie di Emily Dickinson. Di Emily Dickinson ha tradotto più di 1.500 poesie, per I Meridiani Mondadori e in varie antologie. È traduttore e studioso anche di altre poetesse anglo-americane fra cui Emily Brontë, Charlotte Brontë, Anne Brontë. Per Castelvecchi ha curato l’antologia della poesia italiana contemporanea, Muse del disincanto (2019). Ha vinto prestigiosi premi e collaborato a trasmissioni radiofoniche e televisive svizzere e italiane, a periodici, fra cui il mensile Poesia. Nel 2008, insieme a Linda Terziroli, ha ideato il Premio Guido Morselli che ogni anno organizza anche giornate di studio dedicate a questo autore. L’associazione A casa di Lucia – In tutto Liber e l’associazione Calabresi Capitolini vi aspettano per un evento indimenticabile…

Info 08231702800 – 3760825475 info@acasadilucia.org  www.acasadilucia.org

Articolo precedentePremio Montale fuori di casa a Mario Boffo
Articolo successivoBergamo. Decima edizione BIKEUP 2024