Licia Fusai opere su tela

Il cibo ha ricoperto un ruolo da protagonista nelle opere d’arte di tutte le epoche. Partendo dalle scene di caccia dei graffiti preistorici, passando dai mosaici pompeiani e bizantini alla raffigurazione del cibo nella pittura religiosa, così intensa nell’illustrare il pane e il vino nelle tante interpretazioni della famosa rinascimentale “Ultima Cena” di Leonardo… o l’immagine della mela, frutto proibito per Adamo ed Eva.

Ma c’è anche chi ha pensato di trasformare in arte elementi di cibo quali semi, cereali, legumi ecc… giocando sulla differenza tra forma e colore, con un risultato a dir poco sorprendente. Esempi suggestivi di questo tipo di espressione artistica si potranno ammirare fino al 31 marzo p.v. grazie alle oltre trenta opere sensoriali in esposizione a Pero, a due passi da Milano, presso il magnifico Unahotels Expo Fiera Milano.
Il primo febbraio è stata infatti inaugurata presso l’hotel la mostra personale di Licia Fusai, artista fiorentina ma milanese di adozione. L’esposizione è curata da PassepARTout Unconventional Gallery, sotto la direzione artistica di Elena Ferrari.

Licia Fusai al centro e a destra Elena Ferrari
Licia Fusai mentre riceve il riconoscimento “Donne in rinascita” da Elena Ferrari, nel 2019

Le opere di Licia Fusai nascono dall’attenta osservazione della natura, vista non solo come fonte d’ispirazione, ma anche e soprattutto come possibile e straordinario mezzo espressivo. I suoi dipinti sono composti da profumi e sapori, nella ricerca dell’origine organica e minerale del cibo, usato nelle sue infinite sfumature cromatiche.

Licia Fusai
Licia Fusai

In esposizione le oltre trenta opere dell’artista celebrano con slancio creativo il binomio arte & cucina attraverso creazioni da cui emerge il suo stile personale, facendo emergere un linguaggio intimo, denso di memorie, consapevolezze e nodi interiori. Il visitatore è guidato in un percorso espositivo in cui l’arte viene vissuta non soltanto come forma espressiva, ma anche e soprattutto come parte di un cammino intimista, riuscendo ad utilizzare il cibo come nutrimento per l’anima attraverso la vista, il tatto e l’olfatto.
Cannella, peperoncino, chicchi di caffè, semi di papavero si mescolano al curry e all’anice in un concentrato di forme, colori e profumi che inducono lo spettatore a farsi catturare dall’opera stessa, evocando ricordi di viaggi ed esperienze passate.

Alessandro Trani

Nota: la rassegna sarà fruibile in presenza, sotto l’attenta osservanza delle disposizioni sanitarie vigenti e online sul sito www.liciafusai.com

Opening: dal 1° febbraio al 31 marzo 2021.

Presso UNAHOTELS EXPO FIERA MILANO – Via Keplero 12 – Pero (MI).
Ingresso Gratuito previo appuntamento.
Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 20:00
Mascherina obbligatoria

Per ulteriori informazioni scrivere a
direzioneartistica.pug@gmail.com
www.passepartout-unconventional-gallery.it
WhatsApp 3382144483

tratto da:
Milano 24orenews Marzo 2021

Banner MI24 Marzo 2021

Roma 24orenews Marzo 2021
RM24 MAR2021 Cover r