Il chitarrista Andrea Rinciari

Nel cuore della città, l’hotel di lusso del gruppo Starhotels organizza ogni settimana imperdibili aperitivi in musica 

Sono cinque gli eventi con la musica dal vivo in programma nel mese di maggio, all’ora dell’aperitivo, negli ambienti raffinati ed eleganti del Rosa Grand Milano-Starhotels Collezione, in piazza Fontana 3, a Milano, a due passi dal Duomo, dalla Galleria e da corso Vittorio Emanuele: la rassegna “The Golden Hour Aperitif-Jazz Edition”, curata dai direttori artistici Alessandro Ghassemi e Mirko Fait, è diventata ormai un appuntamento irrinunciabile per chi desidera, prima di cena, sorseggiare un cocktail preparato con cura e, come ingrediente speciale, farsi avvolgere dalla musica e, in particolare, dalle note jazz proposte da alcuni dei più apprezzati musicisti della scena milanese. Come di consueto, i live set sono in programma ogni mercoledì alle ore 18.30 al costo di  22 euro (drink e ricco buffet inclusi). Prenotazioni: tel. 3273190623.

Mercoledì 1 maggio si esibiranno la vocalist Claudia Bernath, che ha una lunga esperienza in gruppi “a cappella” e gospel, e il chitarrista Sandro Di Pisa, chitarrista di vaglia e compositore jazz, ma anche musicologo, didatta, autore di canzoni e di testi teatrali. Il duo attinge dai repertori più svariati e insospettabili: canzoni italiane di ogni epoca, celebri sigle televisive e grandi classici dello swing.

Mercoledì 8 maggio riflettori puntati sul chitarrista Andrea Rinciari, la cui instancabile dedizione alle tradizioni del bebop e dello straight-ahead lo ha portato a padroneggiare l’essenza del jazz della metà del XX secolo, e sul giovane contrabbassista Carlo Bavetta, che si sta ritagliando un posto di rilievo sulla scena nazionale e che può vantare collaborazioni con jazzisti del calibro di Antonio Faraò, Enrico Pieranunzi, Dado Moroni, Gianni Cazzola, Bebo Ferra, Andrea Dulbecco, Nico Gori, Enzo Zirilli, Luigi Bonafede e Roberto Tarenzi.

La settimana successiva, mercoledì 15 maggio, spazio al duo formato dal chitarrista Davide Parisi e dal sassofonista Mirko Fait: il primo è specializzato nello stile “Gipsy jazz” e collabora regolarmente con illustri musicisti quali Dario Napoli, Alessandro di Virgilio, Dario Berlucchi, Martino Pellegrini e Alessandro Centolanza; il secondo è uno dei più noti sassofonisti milanesi, con oltre 3.000 concerti in carriera (si è esibito in tutta Italia, Francia, Svizzera, Germania, Croazia, Slovenia, Grecia e Spagna) e ben 32 album e 5 singoli all’attivo. Tra le sue tante collaborazioni spiccano quelle con Flavio Boltro, Attilio Zanchi, Antonio Zambrini, Gendrickson Mena Diaz, Luca Garlaschelli, Marco Panascia, Fabrizio Bosso ed Elisabetta Guido.

Mercoledì 22 maggio sarà di scena il duo formato dal pianista Alessandro Abbatiello,  amante del mainstream, e da Mirko Fait, che proporranno alcuni grandi classici dello swing italiano, oltre a una manciata di standard jazz.

Infine, per l’ultima data del mese, mercoledì 29 maggio sarà di nuovo in scena il sassofonista Mirko Fait, questa volta insieme al chitarrista Gabriele Orsi, che nel corso della sua carriera ha realizzato numerosi progetti tra i quali spicca “Monk’s Mind” con la partecipazione del grande bassista e contrabbassista statunitense John Patitucci. Orsi ha all’attivo una ventina di album (registrati come leader, coleader o sideman) e ha collaborato, tra gli altri, con Joey De Francesco, Giulio Corini, Luca Calabrese, Francesco Di Lenge, Biagio Coppa e Beppe Caruso.

Articolo precedente19° PALIO DELLA GHIRLANDINA DEDICATO ALL’ACETO FAMILIARE DI QUALITÀ
Articolo successivoAl via l’Edizione 2024 della Coppa delle Alpi