Leyla McCalla

Riprendono i concerti all’aperto nella capitale ed una delle iniziative storiche è “Villa Ada Incontra il Mondo”, rassegna musicale nata nel 1994.

Sul palco di Villa Ada, suoneranno diversi artisti italiani ed internazionali, la cultura musicale è stata sempre al centro dell’attenzione per questi eventi.

Il 17 luglio, per la prima volta a Roma, sarà di scena l’artista Leyla McCalla, nata a New York e formatasi musicalmente tra New York e New Orleans, interpretando ed appropriandosi egregiamente della musica americana.

Il suo primo album “Vari-Coloured Songs” è stato d’interesse per i critici musicali, che hanno evidenziato l’influenza delle tradizioni della Lousiana, riprendendo le melodie antiche del banjo del jazz tradizionale.

Il suo secondo lavoro “A day For The Hunter, A Day For The Prey” del 2016, è anch’esso caratterizzato dal tema della giustizia sociale. In “The capitalist Blues” (2019), terzo album, l’artista matura artisticamente, abbracciando tempi universali.

La sua musica è oggi influenzata dalla tradizione creola, cajun e haitiana, leggera e contemporanea.

Leyla McCalla è un’artista completa, nonostante la sua giovane età, riesce a raccontare temi profondi in maniera leggera, invitando il pubblico a ballare e sognare.

Gianluca Morabito