GIGANTE UOVO DI PASQUA ASTA FONDAZIONE ASM
  • Un maxi-uovo di Pasqua messo all’asta per dare una speranza in più di sopravvivenza ai bambini prematuri, che sono fin dalla nascita in zona rossa
  • I proventi della riuscita iniziativa vanno alla campagna della Fondazione ASM per la donazione di sofisticati respiratori ad alcuni ospedali italiani
  • Oltre ad aiutare i neonati più fragili, il grande uovo allieterà la Pasqua di altre persone in difficoltà, gli ospiti della Sacra Famiglia, cui è stato donato

  • In una Pasqua ancora afflitta dalla pandemia, dalle sue drammatiche notizie e dalle sue restrizioni, la solidarietà non va in lockdown. Lo dimostra la Fondazione ASM per la salute dell’infanzia, con il suo appello, raccolto con entusiasmo da tanti donatori, per i neonati più fragili, i prematuri e gli ultraprematuri, che da sempre iniziano la loro vita in zona rossa. Ha avuto infatti pieno successo l’iniziativa benefica dell’asta per un maxi-uovo pasquale di un metro di altezza e 140 centimetri di diametro in un’elegante confezione regalo. Con un’ulteriore ricaduta solidale: la Fondazione ASM, d’intesa con i propri benefattori, ha deciso di regalare il magnifico simbolo della Pasqua alla Fondazione Sacra Famiglia Onlus di Cesano Boscone, la storica istituzione che da 125 anni si occupa di persone fragili, in particolare disabili gravi e anziani non autosufficienti. Un modo per unire il sostegno a due fragilità, quella delle persone problematiche e quella di chi è appena venuto al mondo in condizioni di notevole difficoltà. Spesso i polmoni di questi bambini, circa 30mila ogni anno in Italia, sono infatti troppo poco sviluppati per consentire loro di respirare naturalmente, e le loro speranze di vita sono legate alla disponibilità di sofisticati respiratori. Per questo la Fondazione ASM ha lanciato la campagna “Diamo respiro alla vita dei neonati prematuri”, che ha lo scopo di donare ad alcuni reparti di Terapia Intensiva Neonatale degli apparecchi respiratori molto avanzati, progettati e prodotti interamente in Italia. Macchine in grado di dare un futuro a tanti piccoli nati prima del tempo, per i quali l’emergenza è permanente e i respiratori rappresentano un salvavita fondamentale.
Articolo precedenteLe uova solidali di Taxi Service Milano per i piccoli pazienti dell’ASST Gaetano Pini-CTO
Articolo successivoBrio porta in Germania la frutta made in Italy