Gel scudo
Gel Scudo

COVID19/ BENESSERE & SOLIDARIETA’

Il gel igienizzante per le mani Scudo

a base di antisettici naturali

rispetta la pelle, “ultimo strato dell’anima”

e aiuta i ‘senza casta’ del Bangladesh

In vendita on line nello store solidale

del PIME di Milano

www.pimemilano.com

Per mantenere l’igiene in tempi di coronavirus, si può acquistare il comune ipoclorito di sodio – che poi tanto comune non è più e che secca la pelle e provoca irritazione, o si può fare una scelta di benessere, consapevole ed etica, anche con un gesto così semplice. E’ in vendita nello Store del nuovo Centro PIME di Milano – Pontificio Istituto Missioni Estere – il gel igienizzante per le mani Scudo a base di antisettici naturali che non solo rispetta il ph della pelle, quindi si può usare spesso senza danni, ma in più aiuta i ‘senza casta’ del Bangladesh, gli ‘ultimi tra gli ultimi’.  Il prodotto è disponibile nel formato da 100 ml., costa € 6,90 e una parte del ricavato va a un progetto della Fondazione Dalit a tutela della minoranza Hindu del Bangladesh, un milione e mezzo di persone che in uno dei paesi più poveri al mondo occupano l’ultimo posto nella società. Per ricevere a casa Scudo basta inviare un’email a: negozio@pimemilano.com.  Scudo è un prodotto realizzato con alcool, Ruta, Tea Tree, Aloe, estratto di Limone e Pino Silvestre, componenti naturali in grado di proteggere la pelle senza alterarne i valori. L’azione igienizzante pertanto non causa le dermatiti da contatto dovute a sostanze molto aggressive per il derma a cui si aggiunge la funzione occlusiva dei guanti in lattice raccomandati nella prevenzione del contagio da coronavirus. Ottimale è la funzione del Tea Tree, l’olio di Malaleuca, usato fin da tempi remoti dagli aborigeni australiani per curare le ferite dalle infezioni e ora presa in considerazione anche dalla farmacologia occidentale.  L’azienda che distributrice Scudo attraverso il PIME è la Equo & Di Più (anche pagina Facebook)di Raffaele Zoni, 59 anni, che opera nel settore cosmetico dove Zoni ha portato lo spirito missionario con cui per molti anni è vissuto prima tra i lebbrosi poi tra gli indios del Brasile. Oggi si dedica infatti alla cosmesi naturale con queste intenzioni:”Non è certo esagerato affermare che chi opera nella cosmesi ha responsabilità simili a coloro che lavorano nel campo alimentare e di conseguenza la sua azione deve privilegiare il benessere delle persone che comprende anche l’equilibrio interiore. Detergenti e cosmetici vengono posti su un organo fondamentale, il più esteso del nostro corpo, la pelle, per sua natura traspirante e di grande rilevanza simbolica, perché, come affermava un noto medico olista, ‘a tutti gli effetti la pelle va concepita come ‘l’ultimo strato dell’anima‘. Per questi motivi proponiamo non solo ‘prodotti di bene’, ma ancheprodotti per il bene’, destinando una quota degli utili a dei progetti umanitari,senza dimenticare la preservazione dell’ambiente, attraverso un uso responsabile delle risorse e la scelta preferenziale di sostanze non deleterie per l’uomo e per il suo habitat“.

Nuovo Centro PIME

Il Nuovo centro PIME di Milano è stato realizzato a seguito della dismissione del polo romano dell’Istituto anche per dare più servizi, quali, oltre al teatro: il Museo Popoli e Culture ampliato e arricchito di installazioni multimediali; una video-installazione per conoscere da vicino i 450 missionari del PIME oggi presenti in 18 Paesi in tutti i Continenti; una caffetteria culturale dove ascoltare testimonianze e musica dal mondo; la Libreria e lo Store per lo shopping equo e solidale e dei prodotti delle cooperative sociali attive in Italia; la Biblioteca con il suo patrimonio di 43.000 volumi, una nutrita emeroteca, una sala lettura aperta alla cittadinanza con particolare attenzione ai giovani studenti; infine una nuova sala polivalente e altri spazi per appuntamenti culturali e proposte per il tempo libero (calendario su www.pimemilano.com). Il PIME pubblica anche la rivista Mondo e Missione. L’Ufficio Educazione Mondialità del PIME organizza attività con i ragazzi delle scuole e degli oratori. La scelta di sobrietà e risparmio economico di riunire in un’unica sede tutta la realtà PIME è quindi mirata a incrementare l’attività missionaria in Italia e all’estero garantendo anche un maggior sostegno ai padri e ai laici operanti tra i bisognosi nelle periferie del mondo.