7 Immagine1 VRR
7 Immagine1 Vrr

Grande successo per la manifestazione dell’Associazione Italiana Arbitri

In attesa di riprendere le gare ufficiali dopo l’emergenza COVID-19, il Campionato di corsa su strada per arbitri si svolta in modalità virtuale per raccogliere fondi in favore di AIL

HOME Banner 55

Sono stati 1407 gli arbitri di calcio dell’Associazione Italia Arbitri che hanno preso parte alla Virtual RefereeRUN. Una partecipazione oltre ogni aspettativa che ha consentito di raccogliere 17.100 ero in favore di AIL (Associazione Italiana Lotta alle leucemie, linfomi e mieloma ONLUS).  Martedì 2 giugno, nella giornata in cui a Porto San Giorgio (FM), si sarebbe dovuta tenere la tappa conclusiva della stagione 2019/2020 della RefereeRUN in occasione della “Run&Smile” organizzata dalla Sezione di Fermo, gli associati dell’A.I.A. si sono dati appuntamento lo stesso per correre, seppur a distanza. Arbitri di calcio, calcio a 5, beach soccer di tutte le categorie, osservatori arbitrali, dirigenti, Componenti del Comitato Nazionale, Presidenti di CRA/CPA e di Sezione ed esponenti del Settore Tecnico dell’Associazione Italiana Arbitri hanno corso singolarmente nelle proprie città, tra strade, parchi e campi e, attraverso un’applicazione, raggiunto l’obiettivo dei 10 chilometri. Un’iniziativa sostenuta da sempre dall’Associazione presieduta da Marcello Nicchi, anche lui insignito di un pettorale speciale dell’iniziativa che ha visto anche la partecipazione del Vice Presidente Narciso Pisacreta. “Un grande successo per un’iniziativa che è un fiore all’occhiello per tutta la nostra associazione”, ha commentato il presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, Marcello Nicchi, “alla grande partecipazione di arbitri si aggiunge l’importante gesto di solidarietà. In una gara ‘virtuale’ che è stata dedicata alla memoria del nostro associato Claudio Deiana, appartenente alla sezione di Cagliari scomparso da poche settimane, sono stati raccolti 17 mila e cento euro per l’AIL. A dimostrazione che gli arbitri di calcio ci sono sempre”. “Un risultato eccezionale, che conferma l’importanza sociale e solidale di questa manifestazione”, ha commentato il responsabile eventi dell’Associazione Italiana Arbitri, nonché ideatore della RefereeRUN, Alessandro Paone, “Quest’anno, a causa del COVID-19, la manifestazione si è fermata sul più bello. Avevamo iniziato con una prova speciale all’Aquila, per poi andare a correre a Verbania, Reggio Calabria, Roma e fino al celebre Misano Word Circuit. Per chiudere questa edizione mancavano ancora due tappe (Salerno e Porto San Giorno) e la prova speciale di maratona a Milano. Tutti gli associati, che in questi anni hanno partecipato sempre in gran numero alle varie tappe, hanno voluto esserci anche in questa versione virtuale. Per quanto riguarda il futuro attendiamo la ripresa della stagione di gare podistiche per riorganizzare nuove tappe.”. Il successo della manifestazione è stato anche sui social. Ogni partecipante infatti ha postato una foto in “gara” con tanto di pettorale realizzato ad hoc per l’iniziativa taggando i social ufficiali della RefereeRUN e della Run&Smile e usando gli hashtag #RefereeRUN, #VirtualRefereeRUN e #RefereesforAIL. In gara anche arbitri della Serie A e di tutte le categorie nazionali dell’A.I.A. 

E’ ancora possibile dare un contributo all’AIL andando sulla pagina dell’iniziativa: https://mycrowd.ail.it/campagna/iosonoarischio/virtual-refereerun/

La RefereeRUN è un’iniziativa dell’Associazione Italiana Arbitri F.I.G.C., realizzata in collaborazione con la FIDAL e RunCard, con AIL come charity sponsor, ApeRegina e Fischiettomania come technical sponsor. Soddisfazione per la riuscita della manifestazione è stata espressa anche dalla ASD Porto San Giorgio Runners, responsabile dell’organizzazione della gara tradizionale su strada “Run&Smile”. Oltre agli arbitri hanno aderito anche numerosi podisti di tutta Europa, portando il conteggio finale degli iscritti a 2.100. “Ringrazio tutti gli sponsor perché, nonostante la gara fosse stata annullata, in un momento difficile per tutti, anche sotto il profilo economico, hanno creduto nel nostro progetto alternativo e ci hanno dato la forza per realizzare la gara podistica virtuale più partecipata in Italia”, ha detto Il Direttore sportivo della Porto San Giorgio Runners, Andrea Iommi, “Un grande successo, abbiamo superato i 20 mila visitatori nella nostra pagina Facebook in pochi giorni, avendo in contemporanea gare con le stesse modalità di svolgimento, ma con nomi altisonanti dell’atletica tra i protagonisti e importanti media a sostegno nella promozione. Ringrazio Alessandro Paone, responsabile degli eventi AIA, che è stato determinante per il successo dell’evento, Michela Pietracci, presidente sezione AIA Fermo, per il sostegno e la fiducia, e ultimo, ma non meno importante, Antonio Peruzzi, che ha ideato e realizzato tutti i progetti grafici. L’appuntamento è fissato per il 2 giugno 2021, ma questa volta, fisicamente tutti a Porto San Giorgio!”.