24orenews Web E Magazine

Estate 2010 inizia la ripresa

Puntare sui mercati emergenti, in Europa contrazione dei consumi

“L’estate 2010 sarà una boccata d’ossigeno sulla via della ripresa, per ripartire con una marcia in più. Certo, la decisione di introdurre una tassa legata al turismo a Roma crea un po’ d’incertezza e confusione per gli operatori che vendono le destinazioni”. E’ questo il quadro del turismo italiano delineato dal presidente dell’Enit, Matteo Marzotto il quale ricorda che l’economia allargata generata dal turismo in Italia vale 146,9 miliardi di euro.  Secondo Paolo Rubini, direttore generale Enit, è necessario “attuare un rapido aggiornamento delle nostre strategie di marketing e promozione turistica, indirizzandoci maggiormente verso i mercati emergenti, piuttosto che sperare nella completa ripresa di quelli europeo e tradizionali. Peraltro, gli effetti delle manovre finanziarie di tutti i Paesi europei, determineranno una contrazione dei consumi e, quindi, anche del turismo all’estero, con possibili negative ripercussioni sul nostro flusso di incoming per il 2011 e gli anni successivi. E’ necessario, quindi, sostituire queste ipotetiche minori presenze con forti aumenti delle presenze turistiche provenienti da mercati extraeuropei che presentano grande sviluppo della domanda interna”.
 
 
 
 
 
FONTE: UffStampTNN

Articolo precedenteFESTA DEL TICINO 2010 A PAVIA CONCERTO PER PIANOFORTE
Articolo successivoScrivere evitando la fissite