Cavallino
Cavallino

Di un video messaggio di Natale anti Covid-19

A tutela dei negozi di vicinatoCavallino bar Reportage

Cavallino bar Reportage

Cavallino, nel Salento, progetto pilota  “I piccoli commercianti illuminano non solo con le insegne, ma soprattutto con la loro gentilezza i centri delle belle cittadine italiane. Parte da questa consapevolezza la campagna di comunicazione ideata dalla giornalista salentina Carmen Mancarella a favore dei commercianti, artigiani e professionisti di Cavallino dal titolo “Sotto la mascherina, un sorriso”. Obiettivo: combattere la tristezza dell’era Covid-19 e diffondere la buona abitudine di fare la spesa nei negozi di vicinato per difendere il tessuto sociale e culturale delle cittadine italiane. Progetto pilota Cavallino.Cavallino bar Chiodo Fisso

   Cavallino bar Chiodo Fisso
E così i piccoli negozianti sono diventati i protagonisti di un video natalizio, pubblicato sulla pagina Fb della giornalista, in cui trasmettono un messaggio di auguri a tutti, nella speranza che ci si avvii verso un Anno migliore.

https://www.facebook.com/620441691475750/videos/213219903803318

Dice la giornalista: “Dopo aver avuto la sensazione che la mia idea poteva piacere, sono andata in giro, più con le scarpe da tennis, che con i tacchi, per raccogliere i messaggi di auguri dei negozianti, i quali vanno ringraziati perché non solo con le loro insegne, ma anche e soprattutto con la loro gentilezza e la loro disponibilità illuminano le nostre belle cittadine”.Cavallino Barnaba

    Cavallino Barnaba
La campagna di comunicazione lancia un messaggio molto semplice:  fare la spesa nei negozi di vicinato, per tutelare il commercio che offre servizi importantissimi a tutta la comunità. E così i commercianti di Cavallino sono diventati i promotori di un progetto pilota che mira a salvaguardare i piccoli centri non solo sotto l’aspetto economico, ma anche sotto il profilo sociale e culturale. Nel Salento un sorriso non manca mai. E risplende anche sotto la mascherina.Cavallino Dellatti

  Cavallino Dellatti

Articolo precedenteJonathan Kashanian: «Sono il dittatore di me stesso»
Articolo successivoIl Barbacarlo di Lino Maga