Scopa a vapore

La scopa a vapore è in poche parole un’evoluzione della vecchia scopa elettrica. È molto simile, infatti, a quest’ultima ma ha in aggiunta la funzione del vapore, rivelandosi in grado di poter sostituire lo straccio, lo scopettone e il secchio.

In realtà, non è certo il primo apparecchio che utilizza il vapore, ma quelli usati in passato erano molto ingombranti e spesso utilizzati poco, in quanto forse troppo pesanti. Ovviamente, essendo cambiate le esigenze, si sono anche evoluti gli elettrodomestici, ecco perché sono nate le moderne scope a vapore.

Oggetti che non sono più ingombranti, che possono essere utilizzati tutti i giorni, maneggevoli, semplici da usare e anche economici, insomma, non manca proprio nulla. Il grande problema è saper scegliere il prodotto giusto, che in effetti non è semplice, considerando la grande offerta del mercato.

La scelta

Scegliere una delle scope e lavapavimenti a vapore in commercio non è semplice, in quanto se ne trovano davvero tante. Per non incappare in errori è importante saper procedere con un’attenta valutazione del prodotto che si ha di fronte. Innanzitutto bisogna valutare i materiali di cui è composto, optando per quegli elettrodomestici che utilizzano materie prima di grande qualità.

Dopo aver controllato la struttura, si procede con la potenza della scopa, che non si misura in Watt ma con la pressione e il getto di vapore. Infine, ma non perché sia meno importante, anzi il contrario, è indispensabile controllare il consumo energetico. Sul risparmio influisce anche il tempo che la scopa a vapore impiega per arrivare a temperatura; meglio optare, quindi, per un prodotto che in poco tempo è pronto a svolgere il suo lavoro.

Molti dei prodotti moderni come le scope e lavapavimenti a vapore Rowenta sono dotati di accessori e funzioni aggiuntive per igienizzare le superfici con cura, in maniera delicata ma efficace, senza utilizzare sostanze chimici.

Scopa a vapore 2

Su quali superfici si può utilizzare la scopa a vapore

Quello che preoccupa molti, quando acquistano un prodotto di questo genere, è se si può poi utilizzare su qualsiasi pavimento. Questo articolo permette di procedere con una pulizia profonda senza dover utilizzare i detersivi, tanto ci pensa il vapore a fare tutto.

Ma l’aspetto migliore di questo elettrodomestico è che si può utilizzare su ogni tipo di pavimento e quindi:

  • Grès;
  • Pietra;
  • Marmo;
  • Piastrelle;
  • Legno;
  • Vinile.

Anche il parquet, spesso difficile da trattare, può essere igienizzato con la scopa a vapore. Un elettrodomestico in grado di sciogliere lo sporco e procedere con una pulizia profonda, che può rivelarsi estremamente utile nelle case di chi soffre di allergia agli acari e alla polvere.

Il vapore emesso da una lavapavimenti raggiunge una temperatura di 120 gradi per poter essere netto e quindi entrare nello sporco, non come un liquido ma come una sostanza gassosa. Un valore da considerare nel momento dell’acquisto, insieme alla pressione a cui esso viene gettato che deve essere in un valore compreso tra i 3 e i 5 bar.

Una scopa a vapore che riesce a raggiungere i 120 gradi, permette al vapore di essere efficace, in quanto a questa temperatura le particelle di sporco perdono la loro carica statica e quindi si staccano in maniera semplice e veloce dalle superfici a cui si erano attaccati. Un lavoro, questo, che non può essere fatto da nessun altro elettrodomestico.