24orenews Web E Magazine

La qualità della luce all’interno degli ambienti domestici è un presidio di relax assoluto, in grado di influire direttamente sul nostro stato d’animo e sull’umore dell’intera famiglia. Ecco spiegato il motivo per cui una corretta progettazione dell’illuminazione in casa risulta di particolare importanza: si tratta di una fase che necessariamente – e per sua essenza – ‘dialoga’ con il posizionamento degli arredi e l’ingresso della luce naturale nelle varie stanze. Riuscire a ottenere il massimo dai singoli ambienti comporta una scelta accurata degli accessori per l’illuminazione. È possibile affermare che i migliori giochi di luce si ottengono posizionando dei faretti in gesso da incasso nel soffitto di soggiorno, camera da letto e open space. Rappresentano una valida alternativa di design alle ‘classiche’ lampade a sospensione che spesso sono complicate da posizionare e, soprattutto in alcune stanze come la cucina e il bagno, non troppo efficaci (anche a seconda degli spazi a disposizione). L’utilizzo dei faretti in gesso non rappresenta soltanto una scelta intelligente per la casa ma anche per l’illuminazione di spazi commerciali. Più in generale, questi punti luce sono di grande impatto scenico e sapranno ‘guidare lo sguardo’ lungo un corridoio oppure – partendo dall’ingresso – attraverso l’intera casa. La flessibilità che offre questa soluzione da incasso ne rappresenta anche il più grande punto di forza: consente di adattarsi in modo strategico a una varietà di ambienti e situazioni diverse. D’altra parte, è sempre bene tenere presente un concetto chiave del design: la bellezza e lo stile stanno nei dettagli.

La progettazione e l’impatto scenico sull’ambiente
Sono due le componenti che caratterizzano una luce da incasso, stiamo parlando di rivestimento e alloggiamento. Il primo è l’elemento che rimane ‘a vista’ entrando nella stanza: serve a dare una certa estetica alla luce stessa, inoltre può essere strutturato in modo da dirigere l’illuminazione verso particolari punti dell’ambiente (magari per indicare un bel quadro o portare l’attenzione su un’altra opera artistica). Quanto all’alloggiamento, è la parte che rimane all’interno e incassata nel soffitto: riguarda l’aspetto elettrico e la sorgente di luce. Se specialmente si rende difficile impiegare altre tipologie di accessori per l’illuminazione e il vostro ambiente è molto grande, l’ideale sarà posizionare – a debita distanza fra loro – i faretti come se fossero un mantello di stelle (potrete regolarne, volendo, anche la gradazione con un dimmer). Un consiglio? Scegliete modelli con rifiniture in metallo, che avranno un alto impatto scenico su soffitti ‘a contrasto’ in legno. Esistono anche ‘disegni’ più minimal, che renderanno la stanza soffice e discreta. Quello delle luci a incasso è un mondo versatile, che in ambito di design sta riscuotendo un sempre più ampio consenso: eleganza e praticità ne fanno un sistema piacevole ed efficiente, soprattutto grazie all’impiego di luci Led meglio se di colore caldo (assicurano lunga durata e consentono di ottenere risparmi in bolletta). Per rendere la stanza più accattivante e funzionale, una volta conclusa la progettazione dei punti luce con i faretti in gesso, si potrà anche procedere al posizionamento di lampade a terra, da tavolo o pendenti decorativi in modo da equilibrare l’ambiente.