iPhone e smartphone ricondizionati

Sei sempre attento a fare scelte rispettose dell’ambiente? Forse non ci hai mai pensato ma anche i gadget hi tech, come lo smartphone che hai in tasca, inquinano e possono avere effetti deleteri per la salute del Pianeta: sono fatti di materiali come rame, litio, silicio, alluminio infatti, la cui estrazione ha una forte impronta di CO2; richiedono continue cariche e non sempre l’energia elettrica di cui ti servi per farlo è energia pulita; soprattutto, una volta che si trasformano in un rifiuto elettronico sono difficili – e dispendiosi – da smaltire correttamente. Una volta che lo hai acquistato, insomma, dovresti fare di tutto perché il tuo smartphone duri in vita il più possibile: è l’unico modo per compensare quegli stimati 82 chilogrammi di anidride carbonica che emette da solo e nella sfida non ti aiutano, purtroppo, pratiche più o meno velatamente messe in atto dalle case produttrici, come rilasciare continuamente modelli nuovi e più performanti o non rendere disponibili gli aggiornamenti di sistema per i modelli più obsoleti.

Qualche buona ragione perché scegliere l’elettronica ricondizionata

Anche al momento dell’acquisto, per la verità, dovresti farti qualche domanda e provare a capire se davvero non puoi usare ancora il tuo vecchio smartphone, magari effettuando un ripristino delle impostazioni di fabbrica per migliorare la funzionalità o facendolo passare da un tecnico o un laboratorio specializzato. Se – e quando – non c’è proprio più niente da fare potresti optare, poi, per acquistare un iPhone 11 ricondizionato: è una scelta conveniente, dal momento che il prezzo degli iPhone ricondizionati può arrivare a essere la metà di quello degli smartphone nuovi; amica dell’ambiente perché gli iPhone, e più in generale gli smartphone ricondizionati, sono device salvati dal diventare prima del dovuto rifiuti elettronici e, cosa non meno importante, sicura da un punto di vita della qualità e delle prestazioni del dispositivo. Gli iPhone rigenerati sono infatti – e, ancora una volta, il discorso vale uguale indipendentemente da quale sia la marca dello smartphone in questione – iPhone originali; di seconda mano, ma spesso provenienti da stock aziendali rimasti invenduti, da resi o rimandati indietro dall’utente iniziale mentre ancora in garanzia e quindi di fatto poco o per niente utilizzati e che comunque hanno subito, prima di essere rivenduti, un processo di ricondizionamento che li ha riportati a ottime condizioni. Non a caso spesso ci si riferisce agli smartphone ricondizionati anche come usato garantito o con la formula come nuovi.

Comprando un iPhone o qualunque altro smartphone ricondizionato hai la garanzia, insomma, di portare a casa un ottimo dispositivo, a un ottimo prezzo e senza pesare troppo sull’ambiente. Il che rende quella di comprare ricondizionato anche la scelta migliore per chi, pur avendo a cuore le sorti del Pianeta, ha una passione per la tecnologia e per niente al mondo si farebbe scappare l’ultimo camera phone top gamma o l’accessorio tech del momento: nei negozi e negli store online specializzati l’assortimento è vasto, non è difficile imbattersi anche in oggetti di recentissima uscita sul mercato e in accessori diversi dai soliti smartphone o tablet ricondizionati.