54 Brain Storming Federica Neri e il suo Avatar Fede

L’intelligenza artificiale con le sue declinazioni in campo professionale e nella vita di tutti i giorni è stato il tema centrale dell’incontro “Brain Storming” organizzato da IAN S.r.l. e tenutosi a Milano venerdì 22 ottobre 2021 presso l’Hotel Principe di Savoia. Ha aperto la serata l’AD di IAN Federica Neri che, dopo aver saluto tutti gli ospiti, ha introdotto il programma dell’evento, affiancata nella conduzione dalle “Iene” Stefano Corti, Alessandro Ortis, Andrea Agresti e Mitch dj, mentre dalla console allietava la serata il famoso deejay Maurizio Molella. Punto di partenza, la consapevolezza che l’Artificial Intelligence è “già qui” e che tutti noi conviviamo in armonia con tanti strumenti tecnologici dotati di A.I. che ci continuano a semplificare sempre più la nostra quotidianità. Dopo il discorso introduttivo di Federica Neri sono intervenuti sul palco:

  • Fabrizio Negri (AD di Cerved Rating Agency),
  • Giuseppe De Pasquale (Regional Sales Manager di Quantum per Italia, Grecia, Cipro e Malta) e, Special Guest della serata,
  • Brian Pawlowski (Chief Development Officer at Quantum, the inventor of NFS).

Evento Photogallery – credits Marco Piraccini

Ospiti evento Photogallery – credits Marco Piraccini

40 Fabrizio Negri

Fabrizio Negri: il Rating di Sostenibilità. L’intervento di Negri è stato preceduto dalla proiezione di un suggestivo video realizzato da Cerved sul tema della sostenibilità: «Abbiamo scelto delle immagini sulle problematiche dell’ambiente e del clima dal grande impatto emozionale, proprio per scuotere e sensibilizzare le coscienze». Negri ha spiegato che la vera sfida è che oggi tutti comprendano quanto sia inevitabile un percorso deciso verso la sostenibilità: «Da circa tre anni Cerved Rating Agency si occupa di valutare, con metriche sia qualitative sia quantitative, l’impegno delle imprese nell’ambito della sostenibilità, intesa non solo dal punto di vista ambientale ma anche sociale e di governance». Alcuni giorni fa Cerved ha presentato i primi dati che dimostrano l’esistenza di una forte correlazione tra la rischiosità dell’impresa e la sua sostenibilità: le aziende più sostenibili risultano le imprese meno rischiose. L’indagine è stata svolta su un campione nazionale e internazionale di grandi, piccole e medie imprese, ed è emerso che la suddetta correlazione non è legata al settore o al territorio geografico, né alla dimensione dell’impresa». Un altro interessante dato emerso nelle valutazioni di sostenibilità di Cerved è la minore rischiosità delle imprese con una maggiore presenza femminile tra dirigenti e nei consigli di amministrazione (almeno superiore al 30%) e amministratori delegati donna.

69 Brain Storming Federica Neri

Federica Neri: occorre saper “gestire il cambiamento”. Per poter reagire in modo agile ai rapidi cambiamenti dei mercati bisogna monitorare costantemente e attuare una trasformazione dinamica dei processi operativi: è questo l’imperativo strategico per molte imprese. IAN questo lo sa bene, nata 42 anni fa non sarebbe arrivata dov’è oggi mantenendo la leadership nel settore dei servizi se non avesse saputo affrontare e gestire con energia e capacità manageriale, una dopo l’altra, le sfide di un settore così dinamico come quello tecnologico. Ma trasformare i processi e le operations significa oggi passare da un modello basato sui costi e sull’efficienza a un modello orientato al cliente e al mercato. IDC prevede che entro il 2022 le imprese aumenteranno del 40% gli investimenti in data governance e digital operations: il percorso passa infatti da intelligenza artificiale, automazione, data governance e sostenibilità. IDC considera l’aspetto della data governance fondamentale perché, per sostenere i processi aziendali necessari per creare una cultura decisionale basata sui dati, i comportamenti passati devono essere modificati.

47 Brain Storming Giuseppe De Pasquale

De Pasquale: i dati, il patrimonio vitale di ogni azienda. «IDC dice che la base dei dati mondiali semplicemente triplicherà: arriveremo a 175 zettabyte (un trilione di gigabyte – ndr)» con questa affermazione Giuseppe De Pasquale ha introdotto il suo intervento sulla problematica della sicurezza dei dati, sottolineando che Quantum non opera nel segmento dove si vanno a bloccare o prevenire gli attacchi: «I dati sono un patrimonio enorme per ogni azienda. Perdere i dati, non proteggerli, significa nel 90% dei casi fallire. Le soluzioni proposta da Quantum si occupano della protezione dei dati mirando a evitare che qualcuno possa appropriarsene: permettono di archiviare tutti i dati o i dati più importanti e sensibili in modo che possano essere fruibili ma non attaccabili, proprio perché vengono inseriti in una sorta di cassaforte».

52 Brain Storming Brian Pawlowski

Pawlowski: verso un mondo sempre migliore. Brian Pawlowski, che sul palco ha dialogato con Federica e ha risposto con spirito alle domande semiserie dei co-conduttori della serata Stefano Corti e Omnis riguardanti la tecnologia, l’Intelligenza Artificiale e i sui suoi gusti personali riguardo al Cinema e al cibo italiano (vitello tonnato e agnolotti sarebbero i suoi piatti preferiti!), ha concluso l’intervento sostenendo di augurarsi un futuro in cui la tecnologia sia sempre più semplice da usare, e quindi sempre più alla portata di tutti, e soprattutto che sia di aiuto nell’ottenere un “mondo sempre migliore”.

55 Brain Storming Danza di Fede, Avatar di Federica NeriFederica Neri: «Vi presento Fede, il mio avatar». In occasione del giorno del suo compleanno, il 22 ottobre, l’AD di IAN ha presentato in anteprima (anche se ancora in una primissima versione) il suo neonato “avatar”, simile a lei sia nell’aspetto che nel modo di esprimersi, progettato per poter essere messo costantemente a disposizione dei dipendenti e dei clienti in caso di necessità ed emergenza: «Lo scopo dell’avatar è quello di rendere migliore la comunicazione di tutti i contenuti dei servizi che offriamo». «Si tratta di un progetto che stiamo ancora sviluppando: i contenuti sono tantissimi e ovviamente siamo in un costante work in progress. Avremmo voluto iniziare lo sviluppo un anno fa, ma purtroppo il blocco delle nostre vite private e professionali a causa dalla pandemia Covid-19 ha fatto rinviare ogni programmazione». «L’Intelligenza artificiale – ha concluso – deve essere al servizio del bene comune, dev’essere estremamente affidabile ma al tempo stesso garantire sempre e comunque diritti fondamentali come il rispetto per l’integrità fisico-morale della persona e la libertà dell’individuo. Etica e rispetto sono valori fondamentali per uno sviluppo sostenibile ai quali IAN presta da sempre grande attenzione».

56 Brain Storming Federica Neri con le 4 Iene Andrea Agresti, Stefano Corti, Mitch DJ e Alessandro Omnis

About IAN
Leader in Italia nella progettazione, realizzazione, ottimizzazione e gestione delle infrastrutture ICT, fondata nel 1979 dall’Ing. Alberto Neri e oggi guidata dalla figlia Federica, I.A.N. si è sempre distinta un mercato fortemente dinamico e in continua evoluzione.
Un mercato fortemente competitivo in cui l’Azienda ha saputo costruire e mantenere la leadership distinguendosi per professionalità e competenza: lo dimostrano i riconoscimenti di Clienti e Business Partner. La capacità di proporre soluzioni ICT efficienti e innovative, elevati standard qualitativi e soprattutto una dedizione assoluta al Cliente (quasi sempre in una veste di partner più che di semplice fornitore) sono i punti di forza che hanno consentito all’Azienda di costruire e mantenere la leadership distinguendosi per professionalità e competenza. Grazie anche ad importanti partnership tecnologiche, I.A.N. aiuta i propri clienti a progettare datacenter sempre più ‘smart’, per aumentare l’efficienza dei servizi migliorando la governance, la produttività e la sicurezza, e per il rilancio della competitività.
Sempre al passo con i tempi, già nel 2015, quando nel mercato europeo iniziavano ad affacciarsi nuovi vendor tecnologici che presentavano nuove generazioni di infrastrutture iperconvergenti, ha scelto Nutanix (azienda che ottiene consensi sempre più larghi e occupa posizioni di eccellenza nel quadrante magico di Gartner) per aiutare i propri clienti a trasformare il proprio datacenter, sfruttando il software per gestire anche la protezione dei dati anziché la vecchia architettura hardware-based, strategia lungimirante anche nell’ottica dell’evergreen e della sostenibilità.
Con le competenze ed esperienze maturate con Clienti dei principali settori di mercato e in ogni contesto e situazione, IAN garantisce soluzioni personalizzate, contratti e servizi h24x7 “tailor made” sul cliente, forniti anche grazie alla disponibilità di sistemi innovativi e processori sempre più potenti. Tutto ciò è reso possibile grazie a un grande lavoro di squadra ma anche e soprattutto alle e alle competenze manageriali oltre che tecnologiche dell’A.D. Federica Neri che oggi guida l’Azienda. Da anni IAN guarda con grande attenzione e interesse le evoluzioni dell’Intelligenza Artificiale, una sfida oggi colta sempre più aziende italiane. Il più naturale degli strumenti umani, la parola, diviene il centro di una visione tecnologica, spinta dalla potenza dell’intelligenza artificiale e da asset tecnologici integrati in un unico paradigma omnicanale, per trasformare le esperienze e la gestione della conoscenza e rispondere alle sfide più complesse. IAN ha iniziato questo percorso con strategia e obiettivi ben definiti. Tra i più recenti progetti – fortemente voluto da Federica – vi è la progettazione e creazione di un Avatar che possa essere sempre a disposizione dei clienti e dei dipendenti in caso di necessità e qualsiasi emergenza. Federica Neri sostiene che l’automazione di processo robotica si possa gestire con creatività e intraprendenza, aiutando a gestire le aziende del futuro: «L’intelligenza artificiale può trasformare il lavoro, ma è solo l’inizio di un viaggio nel quale ogni passaggio va preso come una preparazione di quello successivo perché il futuro non si prevede ma si costruisce. C’è bisogno di tanto lavoro umano per creare i processi che lo possano automatizzare».

Alessandro Trani

IAN Srl, dal 1979 – La storia

Era l’aprile del 1979 quando l’ingegner Alberto Neri fondava la I.A.N. S.r.l., una società rivolta sia al mercato italiano che a quello internazionale, e proiettata da subito verso un futuro fatto di ricerca e innovazione continue.
Nel corso di oltre 40 anni di attività, l’offerta di I.A.N., sempre al passo con i tempi con l’evoluzione del mercato, è passata dalla vendita dei primi dischi di memoria a quella dei sistemi storage e ai servizi per le infrastrutture ICT (Infrastructure Design; System Administration in ambito Server/Storage/Storage Area Network/Infrastrutture Iperconvergenti; Virtualizzazione desktop tramite l’utilizzo di tool VMware; Design di interi Data Center; Business Continuity e Disaster Recovery; Monitoraggio e gestione del Back Up; Relocation di Data Center; Servizi di calcolo relativi al workload applicativo). Non solo: dal 2013, I.A.N. si occupa anche della compravendita di prodotti tecnologici di largo consumo: hard disk esterni, televisori, console, il c.d. “trading”.
Affidabile e capace di instaurare rapporti di fiducia solidi e duraturi con i propri clienti, nel 2009 I.A.N. ottiene il riconoscimento di “TOP of Excellence Company”, attestato che premia le aziende milanesi che non temono la crisi. Attenta a mantenere il passo con le novità del settore informatico ha investito nella formazione continua del suo personale tecnico e negli anni ha rafforzato la partnership con i maggiori operatori del settore quali Nutanix, Pure Storage, Oracle, IBM, DELL-EMC, VMware, Rubrik, Cohesity, Zerto. Per garantire la massima soddisfazione del Cliente, I.A.N. presta particolare attenzione anche alla qualità dei propri processi aziendali, come dimostrano le importanti certificazioni acquisite: Certificazione ISO 9001:2015; Certificazione BS OHSAS 18001:2007 (per la gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro); Certificazione ISO 9001:2015 – Quality Management; Attestazione di conformità del proprio Modello Organizzativo al D.Lgs. 231/01.
Anche sul fronte dell’etica aziendale, a conferma della correttezza cui è improntata la propria attività, IAN ha conseguito il punteggio di due + su tre nel Rating di legalità. Annovera trai i suoi partner strategici: Cerved Rating Agency, Nutanix, Quantum, Infinidat, Pure Storage. Esperienza, solidità finanziaria e qualità dei servizi offerti fanno di I.A.N. un Business Partner di assoluta eccellenza, in grado di operare a livello mondiale e di soddisfare le aspettative di tutti i suoi stakeholder, dai dipendenti fino ai clienti e ai fornitori.

Tratto da
Milano 24orenews italiadagustare Novembre 2021
Banner MI24 Novembre 2021

Articolo precedenteMilano. Le Piantagioni del Caffè annuncia importanti novità a HOST 2021
Articolo successivoIl Magico Paese di Natale. E’ ufficiale la partnership con la Finlandia, patria di Babbo Natale