Pressopiegatura

La pressopiegatura è un processo di lavorazione dei metalli che coinvolge la piegatura di una lamiera piatta mediante l’applicazione di una forza controllata. Questo processo è utilizzato per creare forme tridimensionali da una lamiera bidimensionale. Le piegature possono essere realizzate in diverse forme, tra cui la forma a U e la forma a V.

Pressopiegatura a U
In una pressopiegatura a U, la lamiera viene piegata formando un angolo retto e creando una forma simile alla lettera “U”. Questo tipo di piegatura è comunemente utilizzato per creare bordi rialzati o cornici in lamiera, o per formare componenti strutturali come montanti o supporti a U.

Pressopiegatura a V
Nella pressopiegatura a V, la lamiera viene piegata formando un angolo acuto a forma di V. Questo tipo di piegatura è molto comune ed è utilizzato per creare una vasta gamma di componenti, tra cui scatole, alloggiamenti, supporti angolari e molto altro. La larghezza e la profondità della piega a V possono essere variate per ottenere forme e dimensioni diverse.

Entrambe le tecniche di pressopiegatura sono ampiamente utilizzate nell’industria manifatturiera per la produzione di una varietà di prodotti in lamiera, e la scelta tra pressopiegatura a U e a V dipende dalle specifiche del prodotto finale e dalle esigenze di progettazione.

Ci sono poi diversi altri modelli di piegatura utilizzati nell’industria manifatturiera, ognuno dei quali è adatto a specifiche applicazioni e requisiti di produzione. Alcuni esempi includono:

Pressopiegatura a L
Questo tipo di piegatura coinvolge la creazione di un angolo retto simile alla lettera “L”. È comunemente utilizzato per creare bordi rialzati o cornici in lamiera.

Pressopiegatura a O
In questo caso, la lamiera viene piegata in una forma circolare o ovale, simile alla lettera “O”. Questo tipo di piegatura è spesso utilizzato per creare tubi o altre componenti a forma di anello.

Pressopiegatura a C
Simile alla piegatura a U, ma con una forma più aperta, che ricorda la lettera “C”. È spesso utilizzato per creare cornici o supporti con una sezione trasversale a forma di C.

Pressopiegatura multipla
Questo tipo di piegatura coinvolge la piegatura della lamiera più di una volta per creare forme più complesse o dettagliate. Può includere combinazioni di piegature a U, a V, a L o altre forme per raggiungere la forma desiderata.

Piega asimmetrica
Questa tecnica prevede la piegatura della lamiera in modo che i lati della piega non siano paralleli tra loro. È utile per creare componenti con angoli non standard o per compensare tensioni e deformazioni nella lamiera.

Ogni tipo di piegatura ha le proprie applicazioni specifiche e può essere scelto in base alle esigenze di progettazione, alla geometria del pezzo e alle capacità della macchina di piegatura disponibile.

Pressopiegatura macchinario

Quali sono i macchinari utilizzati per la pressopiegatura

I macchinari utilizzati per la pressopiegatura, vedi per esempio, le presse piegatrici su Betto Macchine, azienda specializzata nel settore, sono strumenti fondamentali nell’industria manifatturiera per piegare lamiera metallica e altri materiali in forme desiderate. Ecco un approfondimento sui principali tipi di macchinari utilizzati per la pressopiegatura:

Piegatrici a pressione idraulica
Queste piegatrici utilizzano il fluido idraulico per generare la forza necessaria per piegare la lamiera. Sono robuste e possono gestire carichi pesanti. Le piegatrici idrauliche sono adatte per lavorare con lamiera di spessore medio e grande e sono in grado di eseguire piegature complesse con elevata precisione.

Piegatrici a pressione meccanica
Queste piegatrici utilizzano un sistema meccanico, come un volano o un sistema a vite, per generare la forza di piegatura. Sono più adatte per lamiera di spessore sottile o medio. Le piegatrici meccaniche sono solitamente più veloci delle piegatrici idrauliche, ma possono avere una minore capacità di piegatura e precisione.

Piegatrici CNC (Controllo Numerico Computerizzato)
Queste sono piegatrici che utilizzano un sistema di controllo numerico computerizzato per gestire il processo di piegatura. Sono in grado di eseguire piegature altamente precise e complesse in base ai programmi forniti tramite software CAD/CAM. Le piegatrici CNC sono estremamente versatili e possono essere utilizzate per una vasta gamma di applicazioni.

Piegatrici a controllo manuale
Queste piegatrici richiedono l’operazione manuale da parte dell’operatore per eseguire le piegature. Sono adatte per lavori a basso volume o per lavorazioni più semplici. Possono essere idrauliche, meccaniche o pneumatiche.

Ogni tipo di piegatrice ha vantaggi e limitazioni specifiche, e la scelta dipende dalle esigenze di produzione, dal tipo di materiale lavorato, dalle dimensioni e dalla complessità delle piegature richieste. La piegatura è un processo critico nella lavorazione della lamiera e la selezione del macchinario giusto è essenziale per ottenere risultati di alta qualità in modo efficiente.

 

Articolo precedenteVelletri. Gran finale al teatro Artemisio-Volonte
Articolo successivoBellaria Igea Marina. Rumore BIM Festival 2024