parlamento europeo
Parlamento Europeo

Bruxelles. A causa della diffusione del Coronavirus (COVID-19), la Conferenza dei presidenti (composta dal Presidente del PE e dai leader dei gruppi politici) ha cambiato il calendario delle attività del Parlamento europeo. Le riunioni delle commissioni parlamentari e le altre attività ufficiali originariamente previste per la prossima settimana vengono rinviate o annullate. Se dovesse essere necessario, il Presidente potrebbe autorizzare lo svolgimento di alcune riunioni durante questa settimana, per esempio triloghi tra Parlamento, Consiglio e Commissione per approvare provvedimenti ritenuti essenziali.

Il calendario del Parlamento europeo è stato rivisto per garantire l’esercizio delle sue funzioni essenziali. L’obiettivo è consentire al Parlamento di esercitare le sue funzioni essenziali (poteri legislativi e di bilancio, sessioni plenarie e riunioni degli organi direttivi), nel rispetto del dovere di diligenza dei suoi membri e del personale, e nell’ottica della salvaguardia della salute pubblica. I giornalisti possono continuare a entrare in Parlamento per lavorare se necessario. Ma, all’ingresso, dovranno firmare una dichiarazione in cui attestano di non essere stati in una delle aree interessate dall’epidemia negli ultimi 14 giorni. A causa della limitata attività del Parlamento e delle condizioni di accesso ristretto, sono aperti solo i due ingressi dell’edificio SPINELLI. L’ufficio per gli accrediti stampa si è temporaneamente spostato dall’ingresso stampa al centro di accreditamento principale, sull’Agorà Simone Veil.La settimana del 23 marzo rimane, per il momento, invariata.