etoro trading r
Etoro Trading R

Commerzbank ha appena investito milioni nel mercato azionario di Fintech Etoro – un investimento alla moda.

Viktor Dellos potrebbe riempire di tifosi un intero stadio di calcio: più di 53.000 utenti seguono la sua strategia di trading sul portale di social trading Etoro, una sorta di Facebook per gli investitori privati. Circa 2.000 investitori hanno copiato le sue operazioni di trading.

La piattaforma Etoro, su cui Dellos opera, è la prima piattaforma di social trading al mondo con 3,5 milioni di utenti, ma ci sono anche molte altre piattaforme di copy trading con vantaggi, trova informazioni sui migliori broker online come Etoro su trading-binario. Consente agli investitori privati di far gestire il proprio patrimonio da persone che condividono gli stessi interessi. Da quando i banchieri sono stati screditati in tutto il mondo, il social trading è visto come la prossima grande novità sulla scena. Internet ha rivoluzionato i media, le telecomunicazioni e il commercio, quindi perché non investire anche il denaro? Tanto più che un Viktor Dellos con i suoi favolosi ritorni sembra essere un’alternativa ai fornitori convenzionali.

social-trading-broker r

Secondo Etoro, negli ultimi due anni Dellos ha realizzato un utile del 1.243.220%. Chi ci sia esattamente dietro questa fenomenale performance è un grande segreto. Nel suo profilo di trader, Viktor Dellos rivela solo che vive in Germania, ha lavorato come broker assicurativo e crede in Gesù Cristo. Dellos ha “un ritorno così incredibile che si può sospettare l’aiuto divino”, scrive il blogger Forexchef, che ha investito il 10% del suo capitale in Dellos.

Robot o umano

Un altro di nome Weiforex si chiede perché Dellos “non parla mai di parole umane”. Nella sua pagina di trading, troverete principalmente le quotazioni della Bibbia, che possono anche essere srotolate da un robot alimentato da un file di testo. Molti sospettano che Dellos sia un programma per computer, scrive il blogger Weiforex. A volte lo sospetta anche lui. Ma: “Chi se ne frega? Finché continua a fare soldi per noi!

Piattaforme come Etoro, IqOption o Option24 mantengono classifiche di profitto che i gestori di fondi non osano sognare. Studenti, ma anche ex banchieri, imprenditori o dirigenti speculano su di loro. Tutti rivelano i loro conti titoli e permettono ad altri di copiare le loro transazioni. In cambio, ricevono denaro dagli operatori della piattaforma. I trader più popolari guadagnano così diverse migliaia di euro al mese. Gli operatori a loro volta raccolgono commissioni dagli investitori o guadagnano denaro come broker nelle transazioni.