DSC1622 min

Lucano 1894 ha aperto le porte di Essenza Lucano per accogliere i protagonisti di Food For Earth, la manifestazione organizzata da Future Food Institute e Fao in collaborazione con T20, World Food Forum e Stati Generali delle Donne.  DSC1574 1 min

Una serata unica ed esclusiva che si è tenuta lunedì sera nello spazio espositivo dedicato alle origini del celebre Amaro Lucano. Tra gli ospiti anche la presidente di Future Food Institute Sara Roversi e la presidente di AREFLH, Simona Caselli.

Matera Capitale della Cultura 2019 ospita la terza tappa del G20, il foro internazionale che riunisce le principali economie del mondo di cui quest’anno l’Italia detiene la presidenza. In occasione dell’incontro di questa mattina tra i Ministri degli Affari Esteri e dello Sviluppo del G20, Future Food Institute ha ospitato la conferenza Food For Earth, l’evento che mira a presentare nell’ambito del G20 Finance il tema della sostenibilità e delle produzioni agroalimentari oggetto del Policy Recom realizzata nella Task Force 5 Agenda 2030 del World Food Forum.

L’incontro è stato anticipato da una serata blindata presso Essenza Lucano, lo spazio espositivo dedicato nascita del Celebre Amaro Lucano, dove la famiglia Vena ha accolto i suoi ospiti con un cocktail night esclusivo. Una location unica scelta tra le numerose personalità del territorio, dove tutti i presenti hanno potuto ripercorre gli oltre 125 anni di tradizione, cultura e arte locale, attraverso un’esperienza interattiva volta a valorizzare il legame tra Amaro Lucano e la Basilicata.

Tra i protagonisti della serata Sara Roversi – Presidente del Future Food Institute, Sonia Massari – Direttore della Future Food Academy, Simona Caselli – Presidente di AREFLH (Assembly of European Horticultural Regions), Gianni Galaverna, professore dell’Università degli Studi di Parma e World Food Forum, Michele Perniola, Professore dell’Università della Basilicata nonché Presidente della Società Italiana di Agronomia. Erano inoltre presenti le istituzioni locali, a partire dal Sindaco di Pisticci Viviana Verri, il presidente della Provincia di Matera Piero Marrese e il direttore generale di Confindustria Basilicata Giuseppe Carriero.

Ad aprire le porte del Museo è stato Pasquale Vena, Presidente del Gruppo Lucano, assieme alla Famiglia. Francesco Vena, Consigliere Delegato, proprio in occasione del G20, ha preso parte alla Taskforce “Integrity and Compliance”, il gruppo di lavoro si compone di oltre 120 imprenditori che hanno discusso e lavorato per proporre al G20 soluzioni in grado favorire e adottare soluzioni digitali capaci di migliorare la qualità complessiva del lavoro e il benessere delle persone perseguendo un business sostenibile.

«Siamo orgogliosi di aver ospitato ad Essenza Lucano – il museo recentemente inaugurato dalla mia famiglia – un evento così importante che coinvolge la Fao nell’ambito del World Food Forum, insieme ad una delegazione che è impegnata nel G20 di Matera per riportare al centro tematiche molto importanti legate al food. Anche noi abbiamo lavorato all’interno della filiera del food and beverage con un progetto sulla Filiera Lucana delle Erbe Officinali – FLEO, sostenuto con i fondi del PSR Basilicata 14/20 che ha coinvolto oltre 30 aziende agricole lucane per lo più giovani imprenditori under 40, Coldiretti Basilicata, Università degli Studi di Foggia, Università degli Studi della Basilicata, Alsia, oltre a trasformatori e commerciali. L’obiettivo è quello di raggiungere in tre anni la produzione di un amaro ottenuto da erbe 100% prodotte in Lucania, un prodotto esclusivo che ripropone le antiche tecniche di coltivazione e produzione già utilizzate dai monaci benedettini nelle Grancie lucane sin dal ‘600»

About Lucano 1894
Lucano 1894 è la storica azienda che, partita da un liquore nato dalla più profonda tradizione locale, è diventata una dei più importanti gruppi nazionali nella produzione e commercializzazione di spirits. Un brand conosciuto in tutto il mondo che ha saputo mantenere il suo “spirito” fondato sul rispetto della passione famigliare e della terra in cui è nato. Amaro Lucano nasce a Pisticci (Matera) a fine ‘800 grazie all’intuizione del suo giovane fondatore Pasquale Vena; un amaro dal gusto equilibrato che riscuote un incredibile successo e che, anche dopo un momentaneo blocco della produzione durante la Seconda Guerra Mondiale, riprende la sua attività fino a diventare, a partire dagli anni ’80, noto in tutta Italia e a livello internazionale anche attraverso grandi campagne pubblicitarie con alla base il famoso claim: “Cosa vuoi di più dalla vita? Un Lucano!”.  Oggi Lucano 1894 conta circa 50 dipendenti tra l’headquarter di Milano, gli stabilimenti di Pisticci Scalo e di Vico Equense – dove si produce la Limoncetta di Sorrento, un limoncello dall’alto livello qualitativo con alla base il Limone di Sorrento Igp dell’omonimo Consorzio di tutela – e i flagship di Matera e Pisticci dove, oltre alla produzione del famoso Amaro e di altre 15 etichette di spirits, insiste il museo aziendale “Essenza Lucano”. L’azienda è presente commercialmente ormai in più di 30 paesi nel mondo, conta una sede estera in UK ed una stabile collaborazione con la Cocacola HBC Italia alla quale ha affidato la distribuzione nel mercato ho.re.ca. in Italia. La famiglia Vena, ancora al timone e giunta alla quarta generazione, ha aperto l’ingresso a manager e consulenti di esperienza rimanendo attiva sul mercato internazionale a livello di operazioni straordinarie ed in costante crescita per numeri sul mercato e dati di bilancio.

Articolo precedenteFesta della “ROBIOLA di ROCCAVERANO D.O.P.”
Articolo successivoSavona | Albenga. TERRENI CREATIVI FESTIVAL 2021