luci Centrale Milano

Anche quest’anno, albergatori, imprenditori e commercianti illuminano il Natale in zona Stazione Centrale. Da domani, primo dicembre, Centrale District, comitato di Zona 2 che vede insieme le più significative realtà dell’hospitality e dell’imprenditoria del quartiere, veste a festa la lunga arteria di via Vittor Pisani, da piazza Duca d’Aosta fino a piazza Repubblica.

L’iniziativa va avanti dal 2019 e non si è fermata neppure lo scorso anno, nonostante le difficoltà dovute al perdurare della pandemia.

“Anche quest’anno abbiamo voluto fortemente le luminarie in zona 2 perché la Stazione centrale ha un grande valore simbolico sia come porta di ingresso di Milano che come luogo in cui si gioca l’accoglienza e l’integrazione – commenta Camilla Doni, vice presidente di Centrale District -. Siamo pronti ad accogliere al meglio i turisti che sceglieranno la nostra Milano per trascorrere qualche giorni di vacanza, per fare shopping o per passare del tempo in famiglia – commenta Maurizio Naro, presidente di Federalberghi Milano – Milano è oggi tra le città più sicure in Europa. Se dunque oggi vediamo poche prenotazioni, è anche per la politica di cancellazione. A parte le grandi fiere, le persone cancellano posti letto anche nelle 24, massimo 48 ore precedenti”.

“Sarà il nostro primo Natale con Milano – dichiara Umberto Montano, presidente di Mercato Centrale – abbiamo aperto da pochi mesi ma il quartiere ci ha accolto con grande calore. Il Natale porta buonumore, crea spirito di unione e senso di appartenenza, di questi tempi ce n’è proprio bisogno e le luci aiutano. Dopo il momento difficile che abbiamo vissuto – e dal quale verremo fuori, al costo di tanti altri sacrifici – essere presente all’accensione delle luminarie racconta la nostra voglia di stare insieme, accogliere e celebrare l’amicizia – sempre facendo attenzione alla sicurezza – con l’augurio che il Natale e il nuovo anno siano finalmente portatori, per tutti noi, della ormai tanto desiderata normalità”.

CENTRALE DISTRICT è un Comitato che vede insieme tante e variegate realtà produttive, commerciali e ricreative di primo piano, dislocate nelle vie a ridosso della Stazione Centrale di Milano fino a piazza della Repubblica. Nato su input dei più grandi e noti alberghi della zona, oggi Centrale District è polo recettore e attrattivo di molte realtà prestigiose unite dalla volontà di far vivere il quartiere, di portare cultura e vivibilità in una zona sempre più erroneamente considerata marginale rispetto al centro.