Scuola di Formazione per Diplomatici SIOI

La lingua maggiormente impiegata in ambito internazionale è l’inglese, e ciò vale sia per la sfera privata che per quella professionale. Un numero in costante aumento di aziende ricerca dei potenziali candidati che sappiano utilizzare al meglio questa lingua, anche in un modo insolitamente specializzato. Infatti, per prepararsi come si deve, è opportuno riflettere su quale lavoro si vorrebbe svolgere in futuro, così da informarsi circa i vocaboli inglesi relativi al proprio settore; ciò vale anche se si è già dipendenti di un’impresa. Non è casuale il fatto che i responsabili delle aziende ci tengano a formare i propri dipendenti, e fortunatamente per loro ci sono dei corsi d’inglese dedicati e altamente specifici, con tanto di certificazione finale. Per preparare il tuo team aziendale in inglese, segue un approfondimento sull’importanza di un corso mirato, sulla sua struttura e sul test finale.

Perché è fondamentale conoscere l’inglese per un team aziendale: i vantaggi

L’inglese viene adoperato in ambito internazionale per poter mediare tra più professionisti, in modo tale da condurre gli affari nel miglior modo possibile. Ciò rappresenta un vantaggio importante per chiunque, poiché si potrebbero ampliare gli orizzonti dell’impresa, incrementando di conseguenza sia la produzione che i profitti. Dunque, in virtù di quanto appena descritto, è essenziale che tutti i dipendenti sappiano parlare fluidamente inglese, anche perché si potranno sviluppare delle strategie di marketing da proporre in diverse nazioni.

L’obiettivo, d’altronde, è cercare di massimizzare le entrate, e investire in un corso d’inglese per formare un team aziendale ha i suoi incredibili vantaggi. Il mercato di riferimento si espanderebbe, e ci si farebbe conoscere dalla popolazione globale, aumentando la visibilità del proprio brand. Ma, entrando più nel pratico, se si gestire un’attività basata sull’informatica, è impensabile oggigiorno assumere del personale che non conosca gli specifici termini inglesi, poiché la programmazione attualmente richiede un’elevata versatilità linguistica.

Il corso più indicato: di quale si tratta?

Alla luce di quanto descritto nel paragrafo precedente, i corsi d’inglese pensati ad hoc per formare un team aziendale sono strutturati in un certo modo. Prima però, si consiglia di approfittare della promozione del mese lanciata dalla scuola Wall Street English: si possono verificare le competenze individuali e collettive in lingua inglese tramite il test Linguaskill by Cambridge Gratis. Quest’ultimo è, tra l’altro, un primo riconoscimento in ambito internazionale.

Tornando più propriamente alla struttura del corso d’inglese pensato per un team aziendale, si segnala che il programma tiene inevitabilmente conto delle esigenze presentate dai responsabili dell’impresa in questione, e per questo risulterà adatto alle specifiche competenze che gli impiegati devono acquisire. Inoltre, in un corso di business english vengono impiegate tecnologie avanzate per simulare una normale giornata lavorativa tra colleghi, soltanto che la comunicazione avviene esclusivamente in inglese, sia in forma scritta che in forma orale. Non manca la possibilità di attingere a delle moderne risorse interattive, a delle fonti internazionali come il Financial Times, e degli altri materiali contenenti nozioni settorializzate. Gli insegnanti madrelingua sono qualificati, e non avranno difficoltà a destreggiarsi tra i nuovi vocaboli e i nuovi approcci da impartire al team aziendale.

La certificazione per un team aziendale: il test TOEIC

La certificazione maggiormente indicata, una volta che il team aziendale è stato preparato a dovere tramite un corso di business english, è quella da ottenere superando il test TOEIC. Infatti, questo attestato è necessario per comprovare le abilità acquisite da ciascun membro, mettendo nero su bianco il lavoro svolto per imparare un inglese settorializzato. Inoltre, tale certificazione è riconosciuta in ambito internazionale, e quindi ciascun impiegato potrà presentarla in fase di candidatura, qualora volesse cambiare azienda. Il consiglio, dunque, è di superare il test in questione per prendere la certificazione, così da incrementare il proprio prestigio – e quello dell’azienda – agli occhi di tutti.

Articolo precedenteTasselli: tanti tipi diversi, per applicazioni diverse
Articolo successivoLa scatola magica di Sanremo, libro di Walter Vacchino