Il nuovo bollino Val Venosta

 

MELA VAL VENOSTA. SOPRA TUTTE

PINOVA VAL VENOSTA

 il frutto della terra, l’incanto della Val Venosta

Continua il nostro percorso evocativo che rilegge i cinque elementi aristotelici attraverso i celebri frutti della Val Venosta:  dopo la mela Stark color del Fuoco mordi una mela Pinova e assapora l’incanto della sua Terra.

Il suo colore vivido e lucente, infatti, che va dal giallo-verde della base al rosso cinabro fiammante delle sfumature richiama i colori dei suoi boschi nei mesi autunnali, la sua polpa è fresca come la rugiada dei suoi prati al mattino e il suo profumo inconfondibile, intenso e ricco di sfumature, ricorda l’aria frizzante dei meleti d’alta quota e del vento di montagna tra le foglie degli alberi.  È proprio in questa terra incantata, ricca di tradizioni e cultura oltre che di paesaggi mozzafiato dove la mela Pinova cresce coccolata dalla dedizione e dall’amore dei melicoltori venostani per poi arrivare sulle nostre tavole.

La Val Venosta, che si estende dalle cime più alte del Gruppo Ortles fino a Merano, è una meravigliosa oasi naturale, dove tra i 500 e i 1.100 metri prospera la frutticoltura più ricca ed evoluta. Natura incontaminata, conformazione geologica, posizione privilegiata e speciale microclima sono fattori che contribuiscono ad una produzione di mele di altissima qualità, dalla polpa soda e succosa. La scarsa piovosità, la presenza del sole per oltre 300 giorni all’anno, l’aria frizzante dei ghiacciai che garantisce una crescita lenta e le forti escursioni termiche che eliminano i parassiti, rendono la valle un vero paradiso per la coltivazione di mele, ortaggi e piccoli frutti.

Anche il modello di frutticoltura adottato dal consorzio VI.P (Associazione delle Cooperative Ortofrutticole della Val Venosta), rappresenta un perfetto punto d’incontro tra innovazione e tradizione. Grazie agli impianti di irrigazione e al sofisticato sistema antigelo le mele crescono in modo sano ed equilibrato, raggiungendo una maturazione ottimale che garantisce un sapore e una fragranza senza uguali. L’uso della tecnologia è sempre associato alla sapiente manodopera dei contadini, che intervengono manualmente in ogni fase della produzione. Ad ulteriore garanzia il percorso qualità firmato VI.P si svolge, dalla coltivazione fino al consumatore, in dieci fasi, ciascuna caratterizzata da norme precise e controlli sistematici che consentono la rintracciabilità delle mele fino al produttore.

Saporita, profumata, ma anche naturale: la Mela Pinova della Val Venosta viene coltivata secondo il metodo della produzione integrata, per mezzo della quale i parassiti vengono combattuti in maniera mirata mediante l’insediamento e la permanenza nei frutteti dei loro nemici naturali. Lo testimonia la simpatica coccinella impressa su ogni mela Val Venosta, e che non solo rappresenta il nemico per eccellenza di parassiti e acari delle foglie, ma simboleggia anche la qualità e la naturalezza dei metodi di coltivazione adottati.

Pinova Val Venosta: Identikit

Origine: La mela Pinova deriva da und incrocio di Golden Delicious con Clivia. Nasce in Germania vicino a Dresda (Pillnitz) ed è in coltivazione dal 1986.

Il frutto: La mela Pinova è un frutto di media grandezza di colore rosso cinabro su fondo giallo-verde.

Sapore: La polpa è molto compatta, succosa e croccante e il gusto delicatamente dolciastro asprigno.

Stagionalità: In Val Venosta la Pinova viene raccolta a partire da fine settembre ed è disponibile da fine gennaio a giugno.

Consigli: Può essere conservata per un lungo periodo senza perdere il suo sapore a la sua croccantezza.

http://www.vip.coop/it/prodotto/mele/pinova.html