Bracca Duomo
Bracca Duomo

Il Duomo di Milano

sulla tavola degli italiani

Per tutta l’estate 3 milioni di bottiglie di Acqua Bracca, azienda bergamasca leader nella produzione di acque minerali, saranno in tavola a sostegno di uno dei simboli dell’arte italiana, il Duomo di Milano con “Adotta una Guglia”.

E’, infatti, iniziata a giugno e proseguirà per i prossimi due mesi la distribuzione di tre milioni di bottiglie con le quali il gruppo Bracca rende omaggio al simbolo di Milano: per tutta l’estate saranno in circolazione un milione di retro etichette che ritraggono la Cattedrale e due milioni con quattro diversi primi piani delle sue guglie.

L’iniziativa è promossa dalla Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano e sostiene il progetto “Adotta una Guglia”, finalizzato alla raccolta delle risorse necessarie a sostenere i Grandi Lavori in corso sul Monumento. La Fabbrica attraversa in questo momento una fase senza precedenti nella recente storia dell’Ente, con la necessità di reperire ancora 20 milioni di euro: i Grandi Cantieri aperti sono dodici e, come nel medioevo, l’istituzione si sta misurando quotidianamente con i potenti numeri della Cattedrale all’interno e all’esterno del Monumento. Bracca Duomobis

Il Gruppo Bracca attraverso questa iniziativa conferma l’impegno a proseguire la storia del Duomo di Milano, da sempre legata alla generosità di grandi famiglie e illustri mecenati, ed entra a far parte del gruppo dei numerosissimi sostenitori che ogni giorno partecipano alla gara di solidarietà per la cura della Cattedrale che ha permesso finora l’apertura di dodici cantieri. Sebbene sia la prima volta che il Gruppo Bracca rende omaggio con etichette personalizzate ad iniziative che hanno luogo fuori dai confini bergamaschi, l’azienda ha già in passato dedicato etichette speciali a grandi eventi che hanno visto protagoniste scienza e cultura.

Il marchio Bracca nasce nel 1907 e diventa subito sinonimo di garanzia e benessere, grazie alle sue acque purissime, che sgorgano nel cuore delle Prealpi orobiche. Un patrimonio naturale che il Gruppo Bracca negli anni si è impegnata a difendere e valorizzare. Il Gruppo riunisce al suo interno due aziende: Bracca Acque Minerali, con sede in Val Brembana, e Fonti Pineta, in alta Val Seriana, che insieme vantano un fatturato di 30 milioni di euro, una produzione di oltre 280 milioni di bottiglie e cinque linee di imbottigliamento tecnologicamente all’avanguardia, di cui due dedicate al vetro. In Val Brembana s’imbottigliano la minerale Bracca Antica Fonte e due oligominerali a bassissimo contenuto di sodio, Bracca Nuova Fonte e Flavia, mentre in Val Seriana si producono i marchi Pineta e Presolana.

L’Acqua Pineta, Nuova Fonte Bracca e Presolana sono state autorizzate dal Ministero della Salute come acqua dei bambini, in virtù della buona concentrazione di calcio e del bassissimo contenuto di sodio, fosfati e nitrati, che la rendono particolarmente idonea per essere usata nell’alimentazione del neonato e del lattante. Acqua Pineta e Acqua Presolana sono anche i primi marchi al mondo ad utilizzare il fardello invisibile, un imballaggio composto da due reggette dal peso di tre grammi al posto della plastica, con moltissimi vantaggi sia per l’ambiente, sia per il consumatore.

Giovanna Moldenhauer