Aspria Harbour Club landscape

Il 2022 sta giungendo al termine lasciandosi alle spalle un periodo complesso e sta nascendo un desiderio di andare oltre ciò che si conosceva per tendersi verso il bisogno di migliorare il proprio stato di salute, sia mentale che fisico. Un ruolo fondamentale per raggiungere un wellbeing psico-fisico è giocato dal fitness, con programmi nuovi e spesso tailor made.
È in questo scenario che Aspria Harbour Club, oasi di sport e relax a Milano in zona San Siro, forte della sua esperienza e know-how quasi trentennale nell’ambito del wellbeing e dello sport, ha delineato le principali tendenze del 2023 in questo settore, con la consapevolezza che le nostre aspettative sono cambiate, così come le nostre abitudini, in una “nuova normalità”.

#1 – Il “fitness” è superato. È il momento del “benessere”.

Al primo posto la tendenza che oggi costituisce la base di tutti gli altri trend: si parla del benessere, mercato che secondo una ricerca di McKinsey[1] oggi raggiunge 1,5 trilioni di dollari a livello globale e che si stima continuerà ad aumentare del 5-10% ogni anno.

Identificando le “molteplici dimensioni del benessere” in salute, forma fisica, nutrizione, aspetto, sonno e consapevolezza, McKinsey afferma che il benessere è ora una priorità quotidiana per il 50% di tutti i consumatori, con l’81% che concorda si tratti di un aspetto importante.

Il modo in cui le persone vedono l’esercizio fisico è infatti cambiato radicalmente: gli allenamenti a intervalli ad alta intensità o allenamenti HIIT lasceranno uno spazio nel 2023 a routine di allenamento più equilibrato.

Il trend è nato durante il periodo della pandemia quando il movimento cardio era il modo migliore per prendersi cura di sé alternato a forme di esercizio più dolci come lo stretching, la respirazione, la mindfulness, la meditazione e gli allenamenti mente-corpo come yoga, pilates o t’ai chi.

Questo nuovo trend è perfettamente interpretato dalla filosofia di Aspria Harbour Club Milano che dalla SPA al fitness, dallo sport alla nutrizione, dal tempo passato a socializzare a quello trascorso con la famiglia, si concentra sulla costante ricerca di nuove forme di benessere psico-fisiche.

#2 – La salute mentale è importante

Una ricerca dell’OMS ha stimato che durante la pandemia stati d’animo come l’ansia e la depressione siano aumentati del 25%[2] evidenziando quanto sia importante porre l’attenzione sul mantenimento di un buono stato di salute mentale. L’attività fisica si conferma secondo un’interessante ricerca della John W Brick Foundation[3] uno strumento benefico anche per questo scopo.

L’impulso positivo derivante dall’attività fisica esercitata durante la pandemia ha implementato la consapevolezza di cosa sia e a cosa serva l’esercizio fisico: in precedenza incentrato spesso sulla perdita di peso e sulla forma fisica, ora riguarda la salute mentale e la felicità.

È per questo motivo che l’Aspria Harbour Club di Milano ha delineato una proposta di corsi estremamente diversificata (oltre 150 alla settimana) tenuti da istruttori esperti e motivanti, come l’hata yoga, lo yogilates o la sofrologia che includono anche la meditazione, o lezioni di fitness di gruppo per assecondare le necessità d’interazione sociale e divertimento.

#3 – È ora di andare sul personale

Oggi è possibile customizzare ogni cosa partendo dagli oggetti, passando per i servizi forniti dalle aziende e arrivando alle esperienze, il tutto attraverso tecnologie che memorizzano le preferenze dell’utente per fornire proposte cucite su misura.

Anche il fitness mette a disposizione numerose app per smartphone, orologi intelligenti e altre tecnologie indossabili 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per tracciare e fornire dati adatti alle varie necessità di fitness, sia che ci si trovi in palestra, in una sessione di allenamento a casa o all’aperto.

#4 – Il fitness è funzionale

Si riconfermerà anche nel 2023 la predominanza dell’allenamento funzionale: si tratta di allenamenti altamente efficaci che utilizzano piccoli attrezzi, pesi liberi e allenamento a corpo libero per muovere e rafforzare il corpo nella vita di tutti i giorni.

Aspria Harbour Club Milano offre grandi spazi per l’allenamento funzionale, caratterizzato da un alto tasso di divertimento e dalla varietà di esercizi. Inoltre il Club dispone di una palestra all’aperto dotata dell’innovativo sistema Triform, con numerosi accessori e diversi agganci per l’allenamento funzionale utile per migliorare le prestazioni sviluppando forza muscolare, controllo ed equilibrio.

#5 – Un futuro flessibile

La possibilità di esercitarsi “ovunque ci si trovi” è l’ultima tendenza di fitness per il 2023. Una ricerca di Accenture[4] suggerisce ai marchi di operare “nel mondo digitale e nel mondo fisico in modo complementare” per garantire flessibilità e praticità: un approccio ibrido al fitness, in cui è ugualmente possibile allenarsi a casa o in palestra.

In questa tendenza gli allenamenti a casa non mirano a sostituire le palestre, ma ad agevolare gli utenti con opzioni che permettano di inserire, a piacimento, un allenamento nell’arco delle giornate, tra gli impegni lavorativi e personali.

È per questo che Aspria Harbour Club Milano non offre solo servizi di benessere di livello mondiale, ma anche contenuti video on-demand e d’ispirazione per l’allenamento, per supportare gli utenti al di fuori delle strutture.

Articolo precedenteRoma. “LA SANITÀ CHE VORREI”. La voce dei protagonisti. Le criticità. Le soluzioni
Articolo successivoVirus, Covid, influenza stagionale e pazienti fragili: ‘maneggiare con cura’