Alimentazione al sole, gli otto consigli per una estate di benessere

Una sana e corretta alimentazione è sempre importante, ma d’estate è fondamentale per evitare che esposizione al sole e sudorazione provochino disidratazione. Per questo il sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, fornisce “otto semplici ma importanti consigli da adottare per tutelare il benessere e la salute durante i mesi estivi”, visto che “d’estate per le tipiche condizioni climatiche e l’esposizione al sole, la razione alimentare deve apportare calorie e nutrienti in quantità commisurate all’effettivo fabbisogno, ma anche bilanciare adeguatamente l’equilibrio idro-salino dell’organismo”. Ecco le otto regole da seguire:

1) Non saltare mai i pasti, anzi aggiungere ai pasti principali un paio di spuntini. “Le giornate sono più lunghe, generalmente si fa più movimento e si dorme meno. Per questa ragione- osserva Martini- è particolarmente importante mangiare poco e spesso sia per non sentirsi appesantiti che per rimanere in forma”. Quindi, il consiglio è privilegiare frutta, verdura, yogurt, formaggi freschi e leggeri, carne magra e pesce cotto alla griglia.

2) Evitare di consumare cibi troppo conditi o elaborati, sì al gelato come pasto sostitutivo, ma attenzione all’apporto dietetico di tutti i nutrienti durante l’arco della giornata. Terzo, variare. “La dieta deve essere variata ed equilibrata: il consumo a rotazione di tutti gli alimenti disponibili è la regola principale per una dieta nutrizionalmente adeguata nonché sicura sotto l’aspetto igienico: la varietà delle scelte serve infatti a soddisfare il fabbisogno di tutti i nutrienti e a diluire l’assunzione di eventuali sostanze indesiderate contenute negli alimenti”.

3) Via libera al consumo “di frutta e verdura”, bene i “condimenti di origine vegetale, privilegiando l’olio d’oliva” e preferenza per gli “alimenti protettivi come il pesce e lo yogurt, che contribuisce al benessere intestinale. Lava sempre bene le verdure prima del consumo, soprattutto se crude”.

4) Sì ai piatti unici “che garantiscano un’alimentazione completa ma leggera” e ok “al piacere di un dolce ma con moderazione”.

5) Bere due litri di acqua al giorno, perché “l’eccessiva sudorazione può innescare gravi problemi di disidratazione e ricorda che l’acqua del rubinetto è potabile e sicura”. Consigliato poi “il consumo di frullati, spremute, centrifugati e succhi”, senza abusare di bevande alcoliche gassate e zuccherate”.

6) Attenzione ai cibi e alle bevande ghiacciate: “possono provocare pericolose congestioni”.

7) E’ scientificamente provato che “ridurre il sale nella dieta giova sia agli ipertesi che ai normotesi. Il consumo di sale iodato è un ottimo veicolo per apportare lo iodio nel nostro organismo”.

8) Bene l’attività motoria, ma “graduale ed adeguata allo stile di vita”, evitando le ore troppo calde.

 

 



Fonte: UffStampAGDire