Meteolab
Meteolab

In Valle d’Aosta al Forte di Bard

Il clima che cambia

Al Forte di Bard due giornate di studio e confronto sul clima che cambia e sull’acqua. All’undicesima edizione del tradizionale appuntamento con MeteoLab in programma sabato 7 novembre, si affianca venerdì 6 novembre la terza edizione di Climalab. I due eventi, sulla base delle disposizioni del nuovo Dpcm del 25 ottobre, si svolgeranno non in presenza ma in modalità streaming previa registrazione gratuita sul portale fortedibard.it. 

CLIMALAB: Prepararsi all’impatto. Il clima che verrà tra scienza e governo
Venerdì 6 novembre 2020
L’incontro sarà dedicato ad alcune riflessioni sull’impatto che ha ed avrà il cambiamento climatico sul nostro ordinamento. L’evento si rivolge a tutti gli operatori del diritto e dell’amministrazione interessati a capire come cambia qualitativamente l’azione pubblica, nel breve e nel lungo periodo, per effetto del mutamento del clima.  I lavori inizieranno alle ore 14.30 e saranno aperti dai saluti del Presidente dell’Associazione Forte di Bard, Ornella Badery e del Presidente del Consiglio permanente degli enti locali, Franco Manes. Seguiranno gli interventi di Roberto Louvin, Professore dell’Università di Trieste, Marcello Cecchetti, Professore dell’Università di Sassari, già Capo ufficio legislativo del Ministero dell’Ambiente, Matteo Fermeglia, Professore dell’Hasselt University, Fabrizio Bertolino, Professore dell’Università della Valle d’Aosta, Auretta Benedetti, Prof.ssa dell’Università Milano Bicocca, Alessandra Marin, Docente di Progettazione del territorio all’Università di Trieste. Interverranno, inoltre, Gianni Latini, della Direzione Ricerca e Terza Missione dell’Università di Torino e Tommaso Orusa, dottorando di Disafa. Il pomeriggio si concluderà con un intervento di Luca Mercalli, Presidente della Società Meteorologica Italiana. Il Celva si è fatto promotore con gli Ordini professionali per il riconoscimento dei crediti formativi nell’ambito dell’aggiornamento professionale continuo.

METEOLAB: Acqua, tra passato e futuro
Sabato 7 novembre 2020
E’ dedicata all’acqua l’undicesima edizione di Meteolab promossa dal Forte di Bard in collaborazione con Società Meteorologica Italiana e Equipe Arc-en-Ciel. Nelle regioni alpine da sempre l’acqua è una risorsa fondamentale da preservare e proteggere. Tale risorsa verrà analizzata e confrontata con diverse testimonianze ed in particolar modo, con la presenza dei lavori di Reservaqua, il progetto transfrontaliero italo-svizzero concentrato proprio su questi aspetti. La giornata si aprirà alle ore 10.00 con l’intervento di Luca Mercalli. A seguire parleranno Roberto Louvin (Università di Trieste) , Pietro Laureano (Università di Firenze), Raffaele Rocco (coordinatore del Dipartimento programmazione, risorse idriche e territorio della Regione Valle d’Aosta). La sessione pomeridiana vedrà protagonisti, a partire dalle ore 14.30, Davide Bertolo (Dirigente Attività geologiche della Regione Valle d’Aosta), Pierre Christe (Direction de l’environnement Canton du Valais), Edoardo Cremonese (Arpa Valle d’Aosta), Luca Mondardini (Fondazione Montagna Sicura), Luca Paro (Arpa Piemonte), Martina Balliana (Fondazione Montagna Sicura), Enrico Suozzi (Politecnico di Torino). Luca Mercalli aprirà quindi il dibattito e concluderà i lavori.

Info   T. + 39 0125 833818   eventi@fortedibard.it
L’accesso allo streaming dei lavori delle due giornate è subordinato alla prenotazione compilando l’apposito form pubblicato sul sito fortedibard.it. I partecipanti riceveranno via mail le modalità di accesso allo streaming.