BookCity Milano scritta

Si conclude la decima edizione di BookCity Milano

“Questa è la parte più bella di tutta la letteratura: scoprire che i tuoi desideri sono desideri universali, che non sei solo o isolato da nessuno. Tu appartieni”.
Francis Scott Fitzgerald

Dopo aver fatto ritorno nelle librerie e nelle biblioteche, nei teatri e nei musei, popolando gli spazi fisici della città e colmandola di libri e letture, domenica 21 novembre si conclude la decima edizione di BookCity Milano, un’edizione doppiamente speciale, che segna il ritorno alla presenza, dopo gli eventi in streaming del 2020, e marca il decimo anniversario della manifestazione.

Dopo i mesi trascorsi in casa, quando la lettura si è rivelata l’unico porto sicuro, capace di trasportarci al di là delle mura domestiche e di offrire conforto nei lunghi periodi di isolamento, il desiderio di poter nuovamente assistere alla presentazione di un romanzo o alla lettura di una poesia era palpabile nell’aria: l’entusiasmo dei firmacopie, il piacere di ritornare nelle sale, l’emozione di imbattersi nel proprio autore preferito sono oggi più preziosi di ieri.

Tutto questo, e molto altro, si festeggia stasera alle 19 al Teatro Franco Parenti, nella serata conclusiva di BookCity Milano 2021, un evento pensato per festeggiare il decimo compleanno della manifestazione e presentare il volume 10 anni di BookCity Milano, un libro che si fonda su dieci parole chiave, più una speciale, che rappresentano elementi fondamentali della manifestazione: VolontariCodeLettorePartecipazioneQuartieriLibroNovembreFestaCittadinanzaAutore Dieci.

Quasi come un regalo di compleanno, il volume è dedicato a coloro che, da sempre, rappresentano il cuore pulsante della manifestazione, i lettori: sono loro i veri protagonisti di BookCity Milano, tutti quelli che, quest’anno, si sono pazientemente prenotati sul sito per poter accedere agli eventi rispettando le capienze, ridotte per motivi di sicurezza, esibendo il green pass all’ingresso di ogni sala, al fine di garantire una manifestazione piacevole e sicura per tutti.

Non si sono lasciati scoraggiare, approfittando tanto degli incontri in presenza quanto degli eventi in streaming: aggiornati alle 14 di domenica 21 novembre, i dati parlano di circa 120.000 persone che hanno partecipato in presenza agli eventi della manifestazione; 153.854 le visualizzazioni dei Papers trasmessi, nei giorni precedenti all’apertura, sui canali proprietari di BookCity Milano, 624.398 le persone raggiunte tramite canali digitali e oltre 1.166.891 le visualizzazioni di pagina del sito.

“Non si tratta soltanto di una crescita numerica, ma anche di un percorso di maturazione qualitativa: nel corso degli anni, BookCity ha piantato radici ed espanso la sua chioma oltre il centro cittadino, raggiungendo con i suoi rami i diversi quartieri della città con le loro librerie, le loro biblioteche e i loro lettori; quest’anno si festeggia anche il primo anniversario de La lettura intorno, il progetto che si inserisce nell’ampia cornice di BookCity e ne rappresenta un continuum durante l’arco dell’anno, connettendo realtà culturali già operative sul territorio urbano, e creando una rete di associazioni, biblioteche, librerie, centri culturali, community e gruppi informali, teatri e case editrici”, racconta il comitato promotore di BookCity Milano.

Promosso da Associazione BookCity Milano e ideato con Fondazione Cariplo, La lettura intorno rende i quartieri protagonisti della loro proposta culturale: attraverso il sito di BookCity – La lettura intorno, ogni realtà può presentare alla città le proprie proposte, come presentazioni, incontri con gli autori, reading, laboratori e momenti formativi legati all’universo del libro e aperti al pubblico.

Facendo tesoro di quest’esperienza, la decima edizione di BookCity ha scelto di rivolgere il suo sguardo oltre il centro cittadino strettamente inteso: quest’anno si è voluto dar vita a una BookCity policentrica, dal palinsesto sparpagliato sul territorio urbano, mettendo in pratica la “città a 15 minuti”, la visione di alcuni urbanisti di uno spazio metropolitano dove tutti i servizi essenziali siano raggiungibili a piedi o in bicicletta, in un quarto d’ora al massimo; un primo passo, ancora sperimentale e provvisorio, verso una città più vivibile e sostenibile, che possa facilitare l’accesso alla cultura di tutti i cittadini. “Questa nuova edizione di BookCity Milano ci ha regalato molte cose, una delle più importanti è stata il ritorno al contatto in presenza tra autore e lettore, quella relazione che alimenta la curiosità, stimola la ricerca di nuove strade di conoscenza e restituisce a tutti l’emozione di un racconto. L’entusiasmo di tutti durante questa esperienza ci ha confermato la lettura come una necessità, consapevolezza che già la pandemia aveva contribuito a rafforzare mostrandoci come un buon libro a volte può cambiarci la vita. Per questo BookCity Milano, in questa decima edizione, si è diffusa ovunque, dai teatri ai condomini, dai musei alle librerie, ben oltre il centro cittadino, e ha presentato alla comunità più di 1600 libri: un patrimonio per i lettori, gli editori, le biblioteche e tutta la filiera del libro”, dichiara l’Assessore alla Cultura del Comune di Milano, Tommaso Sacchi. Tradizionalmente inclusiva, la manifestazione dedicata al libro e alla lettura giunge al suo decimo anniversario in un’atmosfera di partecipazione e di condivisione, un senso di diffusione e apertura cittadine, che hanno permesso agli eventi in programma di espandersi a macchia d’olio per Milano.

Tra il desiderio di recuperare il tempo perduto e l’esigenza di guardare avanti, a quel Dopo che è stato la parola chiave di BookCity Milano 2021, in soli quattro giorni sono stati presentati 1645 libri, con la partecipazione di 398 editori: non sarebbe stato possibile senza i preziosi volontari, 550 tra giovani e veterani, studenti e adulti, contraddistinti dalle caratteristiche magliette e dai pass a colori pastello.

Dalle case editrici indipendenti ai grandi gruppi editoriali, dagli autori italiani a quelli stranieri, dai giornalisti agli influencer, dai librai ai bibliotecari, dagli editor ai grafici, dai fumettisti agli illustratori, BookCity si fa onore dell’essere capace di riunire l’intera filiera del libro, una manifestazione eterogenea e accogliente, che si conclude con la promessa di affrontare i prossimi dieci anni con lo stesso spirito di partecipazione e la stessa voglia di condividere dimostrata quest’anno.

BookCity Milano è promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, dall’Associazione BOOKCITY MILANO, costituita da Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri e Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, e da AIE. BookCity Milano è sostenuto da Intesa Sanpaolo (main partner), da Esselunga (premium partner), con la collaborazione di Fondazione Cariplo e Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi. Partecipano inoltre Amplifon, Enel, Snam, Pirelli, Campari, Federazione Carta e Grafica, Fondazione AEM, Comieco, Messaggerie Libri SpA, ATM, con il supporto di Borsa Italiana. Sono media partner dell’edizione 2021 di BookCity Milano: Corriere della Sera, Gruppo Mondadori, RAI Radio2, RAI Radio3, ibs.it, ilLibraio.it.

 

#BCM21
www.bookcitymilano.it