Vincono: Giorgio Fontana, Ginevra Lamberti, Chiara Valerio per l’Opera Italiana, Giulio Ferroni per l’Opera Critica

Sono stati proclamati i vincitori della quarantaseiesima edizione del Premio Letterario Internazionale Mondello: sono Giorgio Fontana con Prima di noi (Sellerio), Ginevra Lamberti con Perché comincio dalla fine (Marsilio), Chiara Valerio con Il cuore non si vede (Einaudi), per la sezione Opera Italiana; Giulio Ferroni con L’Italia di Dante. Viaggio nel paese della Commedia (La Nave di Teseo), per la sezione Opera Critica.

I vincitori sono stati eletti da un Comitato di Selezione presieduto dal Professor Giovanni Puglisi e composto da Mario Desiati, scrittore e curatore editoriale, Andrea Marcolongo, scrittrice e traduttrice ed Evelina Santangelo, scrittrice e editor.

Le scelte del Comitato di Selezione per la sezione Opera Italiana premiano romanzi molto diversi per stili e contenuti e testimoniano la vivacità e la varietà della narrativa italiana contemporanea.

Prima di noi di Giorgio Fontana (Sellerio) è un romanzo corale di ambientazione storica, una saga familiare che attraversa tutto il Novecento italiano raccontata con passione e serietà, e tocca temi come la fede e la politica, la povertà e il riscatto.

Perché comincio dalla fine di Ginevra Lamberti (Marsilio), ambientato nell’amatissima e umida città di Venezia, è un libro spensierato sulla precarietà dell’esistenza e sulla morte (degli altri), sorretto da una scrittura cristallina, allegra e profonda al tempo stesso.

Il cuore non si vede di Chiara Valerio (Einaudi) è romanzo vorticante che racconta con leggerezza rara la metamorfosi delle relazioni e la loro meccanica involontaria. È un’opera che pone dinanzi a domande universali, in equilibrio perfetto tra immaginazione e realismo.

Per la sezione Opera Critica il Comitato di Selezione ha eletto vincitore il saggio di Giulio Ferroni L’Italia di Dante. Viaggio nel paese della Commedia (La Nave di Teseo), un’opera monumentale che è un vero e proprio viaggio all’interno della letteratura e della storia italiane: una mappa del nostro Paese illuminata dai luoghi che Dante racconta in poesia

L’incertezza del momento rende difficile attuare le complesse procedure relative all’assegnazione del SuperMondello e del MondelloGiovani. Il coinvolgimento di diciannove scuole e di ventiquattro librerie necessarie per l’aggiudicazione dei suddetti premi in ragione della situazione post-Covid in corso hanno indotto la governance del Premio a non porre in essere le attività propedeutiche all’assegnazione dei due premi.

La cerimonia di premiazione dei vincitori del Premio Opera Italiana e del vincitore del Premio Opera Critica si svolgerà in modalità telematica nel mese di novembre 2020.

Analoghe motivazioni, in particolare collegate con il rinvio della tradizionale edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino di Maggio 2020 hanno indotto la Fondazione Sicilia, la Fondazione Circolo dei lettori di Torino e il Salone del Libro a rimandare la sezione Autore Straniero al 2021.
Se è vero che la letteratura attraversa la vita, ne coglie gioia e dolori e ne rappresenta sul palcoscenico della quotidianità sentimento e passioni, questa 46° edizione del Premio Mondello è la fotografia dell’inconciliabilità tra forza del desiderio e forza della natura. La tragica storia del Covid-19 – commenta il Prof. Giovanni Puglisicon la sua imprevedibile narrazione impedisce la messa in scena di un copione ormai consolidato del Premio Letterario Internazionale Mondello escludendo dolorosamente due protagonisti essenziali del premio stesso, i giovani studenti e i “lettori forti”, i lettori abituali, i seniores del premio. Non è una rinuncia ma un rinvio: il 2021 sarà l’anno del raddoppio. Il 2021 sarà l’anno nel quale la letteratura riprenderà il cammino della vita quotidiana anche sulle ali del Premio Mondello con maggiore entusiasmo e rinnovato vigore”.

Nonostante la pandemia, abbiamo deciso – afferma l’Avv. Bonsignore, Presidente della Fondazione Siciliadi non rinviare il Premio Mondello. Purtroppo la cerimonia di premiazione per l’assegnazione dei Premi si svolgerà in modalità telematica. Sarà una edizione ridotta, senza l’assegnazione del SuperMondello e del Mondello Giovani. Il mancato coinvolgimento dei giovani e dei lettori forti, ci rammarica molto, ma ci auguriamo nel 2021 di poterli coinvolgere, ancora una volta, anche come segno di un ritorno ad una normalità da tutti noi auspicata”.  Il Premio Mondello è promosso dalla Fondazione Sicilia in collaborazione con la Fondazione Circolo dei lettori, il Salone Internazionale del Libro, la Fondazione Andrea Biondo e d’intesa con la Fondazione Premio Mondello.

IL PREMIO MONDELLO, LA STORIA
Nato nel 1975 per volontà di un gruppo di intellettuali palermitani, il Premio Mondello è giunto alla quarantaseiesima edizione, confermandosi una pietra miliare nel percorso culturale del Paese. In più di quarant’anni di storia, dieci fra gli scrittori che si sono aggiudicati il Premio sono successivamente ascesi alla gloria del Nobel per la Letteratura: Günter Grass, Josif Brodskij, V.S. Naipaul, Octavio Paz, Wole Soyinka, Josè Saramago, Seamus Heaney, Kenzaburo Oe, J.M. Coetzee, Doris Lessing. Tra gli altri vincitori ricordiamo: Milan Kundera, Javier Cercas, Adonis, Don DeLillo, Elizabeth Strout, Péter Esterházy, Marilynne Robinson, Alberto Moravia, Italo Calvino, Andrea Camilleri, Alberto Arbasino, Davide Enia, Herta Müller (Premio Nobel 2009) e Colum McCann, vincitore del Premio Autore Straniero della XLV edizione.