Rossopomodoro
Rossopomodoro

Che danno vita a tante versioni della famosa “Margherita”

A partire da  ottobre in tutti i ristoranti/pizzerie Rossopomodoro è  possibile gustare il nuovo menu autunno-inverno.puttanesca ai due pomodori

puttanesca ai due pomodori www.rossopomodoro.it

Un nuovo menù 100% partenopeo, nato come in ogni cambio stagione dalla passione degli Executive Chef di Rossopomodoro Antonio Sorrentino e Enzo De Angelis, con tanti ingredienti tipici campani e abbinamenti di gusto. Con una novità di eccezione, 11 varietà di pomodori, abbinati sapientemente in piatti e pizze per tutti i gusti. Tanti i pomodori che offre la Campania:  ibridi, contemporanei e varietà di origini molto antiche, coltivate da contadini locali che tutelano la continuazione di queste preziose specie, salvaguardando il grande patrimonio agricolo del nostro territorio. Per questo Rossopomodoro  ha ideato la “carta dei pomodori campani” che accompagna la lettura del menù. Alcuni utilizzati freschi, altri in “conserva”, utilizzabili in tutto l’arco dell’anno, hanno dato vita alla novità strepitosa per gli amanti della regina delle pizze, l’intramontabile pizza Margherita che nel nuovo menù di stagione quadruplica il suo gusto con 4 diverse varianti, ognuna con un pomodoro diverso! La “Tradizionale”; La “Battipaglia”; la “Vulcanica” e la Margherita “Antica” Tra le nuove pizze ci sono anche le “Golosone”,  un’esaltazione di gusto con abbinamenti molto particolari come la “Gran Biscotto“ con prosciutto cotto Rovagnati, un brand 100% Made in Italy, con parmigiana di Melanzane. Nel menù autunno inverno di Rossopomodoro non poteva mancare il classico “Ragù” sui Fusilli lunghi, accompagnato da ricotta di bufala, bocconcini di carne, grana e basilico. Tra le insalate, le “poche poke calorie” con ingredienti misti, verdure, carne o pesce servite in ciotole stile Poke con  una base di riso integrale per mantenersi in linea. Anche  in  questo nuovo menù l’acqua, bene essenziale, è affidata all’eccellenza di un marchio conterraneo,  Ferrarelle, il cui nome basta a dire tutto: continua la  partnership giocata in casa che unisce la  storia di Rossopomodoro a quella dell’acqua più amata dagli italiani. Tra i dolci in carta, il “nero magnà”, tortino di cioccolato fondente con gelato al latte di bufala. Per finire il pasto come vuole la tradizione napoletana il rito del caffè preparato con la miscela di Caffè Vergnano, marchio d’eccellenza italiana.

Roberto Colombo A.D. Rossopomodoro
“La grande qualità del nostro menù, oltre che nei suoi ingredienti d’eccellenza, sta nella sua semplicità. In questo nuovo menù di stagione ci sono nuove idee, tante novità, soprese, ma sempre partendo dalla tradizione napoletana, quella semplice, genuina, emozionante, che tutti conoscono e amano. In questo momento storico, abbiamo il dovere e il piacere di aggiungere gusto alla vita e serenità ai nostri clienti. E in questo, i sapori e l’allegria di Napoli, sono campioni.”

Rossopomodoro
Rossopomodoro è la più grande catena di pizzerie napoletane nel mondo. Da 22 anni mantiene questa leadership basando la sua filosofia su 3 importanti pilastri: la qualità delle materie prime, scelte da fornitori storici e d’eccellenza, la lavorazione artigianale affidata a pizzaiuoli e chef di scuola partenopea e il servizio impeccabile, fondato sulla rinomata accoglienza napoletana. L’esperienza di Rossopomodoro è riassunta nel suo claim “come un giorno a Napoli” che significa immergersi nella storia, nella cultura e nei sapori di Napoli in qualunque Rossopomodoro ci si trovi in Italia e nel mondo. Oggi, Rossopomodoro conta più di 100 ristoranti pizzerie, situati nei centri storici delle più importanti città italiane, Roma, Firenze, Milano, Bologna, Palermo, Bari, Torino, Genova, Venezia, Perugia…, in diverse località turistiche da Nord a Sud, così come nelle stazioni e aeroporti principali e in tantissimi Centri Commerciali dell’intero Paese. Oggi Rossopomodoro è il punto di riferimento della vera pizza e cucina napoletana, per almeno 10 milioni di clienti nel mondo.