Galerie
Galerie

KLEIN+BROOKLYN+KLEIN

Fotografie di William Klein

Giovedì 9 ottobre alle 19.00 Leica Camera Italia inaugura presso Leica Galerie Milano la mostra KLEIN+BROOKLYN+KLEIN, a cura di Forma Galleria, che raccoglie una selezione delle più significative opere di William Klein.

Il mio motto, quando facevo New York, era “anything goes”. Ancora mi va bene. Nessuna regola, nessuna proibizione, nessun limite.

Nelle sale di Leica Galerie una raccolta di fotografie che si propone il compito di riassumere le molte facce, i diversi stili, il variegato percorso umano e professionale di uno dei maestri del Novecento: William Klein.

Il cuore della mostra è costituito da una selezione tratta dal progetto più recente di Klein: sessanta anni dopo il suo Life is Good and Good for You in New York, Klein è tornato alle sue radici native per raccontare Brooklyn. Incredibili immagini a colori che dimostrano la vitalità del suo sguardo, il suo inestinguibile talento e la sua voglia di continuare a raccontare.

Alle immagini di Brooklyn si aggiungono poi alcuni esemplari dei preziosi Painted Contacts – le innovative opere di graficadistintive dell’opera di William Klein – dove le pennellate di colore hanno invaso la superficie della stampa fotografica e una selezione di alcuni tra i più celebri scatti in bianconero dell’autore.

Questa mostra, la seconda di una serie che verranno organizzate nel prestigioso spazio di via Mengoni dedicato alla fotografia d’autore, consolida la collaborazione tra Leica Camera Italia e Forma Galleria, cominciata con la mostra The Right Moment, inaugurata a Maggio per celebrare l’apertura della Galleria e dedicata alle immagini dei grandi fotografi di Magnum.

L’autore:

Nato a New York nel 1928 da una famiglia ebrea di origine ungherese, William Klein all’età di 18 anni passa due anni nell’esercito d’occupazione e si stabilisce poi a Parigi per diventare pittore. Nel 1954 torna a New York e lavora a una sorta di diario fotografico che uscirà due anni dopo in un volume disegnato dallo stesso autore, Life is Good & Good for You in New York, che gli varrà il premio Nadar. Raggiunge Fellini a Roma per fargli da assistente. Alla fine degli anni cinquanta si avvicina al cinema al quale si dedicherà in maniera esclusiva per alcuni anni realizzando diversi film. Negli anni ottanta torna alla fotografia, e il suo lavoro viene esposto in tutto il mondo e riceve molti premi e riconoscimenti. Innumerevoli i libri realizzati da questo poliedrico e instancabile artista, il più recente dei quali è BROOKLYN + KLEIN edito in Italia da Contrasto Books.