Laura Avanzolini r
Laura Avanzolini R

Via Campidori, 11. Faenza (RA)

www.twitter.com/zingarojazzclub;  www.ristorantezingaro.com


Lo Zingarò Jazz Club di Faenza si avvia alla fase conclusiva della stagione con un programma articolato e molto vario: il direttore artistico Michele Francesconi ha messo in cartellone concerti, presentazioni di libri e la ormai consueta passerella finale dedicata ai giovani talenti del nostro territorio.
Si comincia mercoledì 2 marzo 2016 con un appuntamento doppio. Flavio Caprera presenta il Dizionario del Jazz Italiano un libro in cui ha tracciato un panorama complessivo dello stato dell’arte della scena nazionale. A partire dagli anni settanta, il jazz italiano ha acquisito un peso e un ruolo importante, tanto entro i confini nazionali che nel panorama internazionale: nelle pagine del volume, le figure più note si affiancano ai giovani emergenti, tracciando stile, caratteristiche e percorsi di ogni musicista trattato attraverso profili brevi ma esaustivi. Nella seconda parte della serata ci sarà il concerto di Fresh Frozen, il trio formato da Christopher Culpo, Achille Succi e Glauco Benedetti. Fresh Frozen racconta una storia condivisa dai tre musicisti che evita in gran parte il linguaggio melodico e narrativo associato al jazz contemporaneo. Nella musica di Culpo, Succi e Benedetti gli stati d’animo vanno e vengono, si mescolano e confondono, il tempo fluttua, prende forma, balbetta, si dissolve e pulsa. Le frasi più piccole e i particolari più minuti assumono la propria fisionomia nel dialogo musicale dei tre strumenti in una visione che sfugge costantemente da ogni steccato di genere.

Mercoledì 9 marzo, il trio formato da Gloria TurriniMecco Guidi Lele Veronesi torna allo Zingarò per presentare il suo nuovo disco, Workshop. Il titolo rappresenta in pieno il modus operandi del trio e le sue intenzioni: Workshop è un’officina e un laboratorio di idee, è il luogo dove la visione della musica di Turrini, Guidi e Veronesi trova il suo spazio e rappresenta la fusione di pensieri ed emozioni, tradotti in suoni e parole. Il modo più sincero di raccontare senza fronzoli quello che avviene durante le esibizioni del trio.

Mercoledì 16 marzo, sarà il turno del Chicco Capiozzo Quintet. Christian Capiozzo è il figlio del grandissimo Giulio Capiozzo, batterista degli Area e jazzista riconosciuto in tutto il mondo. Dal padre ha appreso l’amore per la musica e, in particolare, per la batteria. Allo Zingarò Jazz Club presenta il suo nuovo quintetto: anche con questa formazione, l’intenzione del batterista si concentra sulla possibilità di mettere in evidenza una diversa concezione di intendere lo strumento, non solo ritmico ma anche melodico.

Si prosegue, mercoledì 23 marzo, con Note Noire, quartetto composto da Ruben ChavianoRoberto BeneventiTommaso Papini Mirco Capecchi. La musica non è mai pura conservazione e sempre trova la propria strada, come fa l’acqua, come fanno i popoli quando per necessità si muovono. Note Noire unisce nel proprio repertorio il mondo musicale mediterraneo e quello mitteleuropeo. La musica è il guado possibile tra queste due sfere così inconsapevolmente collegate da tradizioni sonore conservate riposte nelle abili, preziose mani dei musicisti zigani. Oltreconfine è il nuovo disco del quartetto e contiene brani originali, nuove melodie che attraversano suoni e colori delle antiche tradizioni.

Mercoledì 30 marzo, il palco dello Zingarò Jazz Club ospiterà il trio di Laura Avanzolini. Il formato agile e delicato del trio composto da voce, chitarra e sassofono, offre alla cantante la possibilità di esplorare le atmosfere presenti nel grande repertorio della canzone jazz, spaziando dal carattere onirico di ballad sinuose all’urgenza espressiva dei brani più scattanti. Laura Avanzolini, insieme a due musicisti esperti come Daniele Santimone Fabio Petretti, esplora un paesaggio sonoro sfaccettato, attraverso vivaci dialoghi fra gli strumenti e un filo narrativo sempre rispettoso dell’essenza dei brani.

Come di consueto, la chiusura della stagione dello Zingarò Jazz Club è affidati ai giovani talenti emergenti del territorio: sul nostro palco saranno presenti gli allievi più promettenti della Scuola Sarti di Faenza. Un esordio e, in alcuni casi, un vero e proprio battesimo per i musicisti e, dall’altra parte, la possibilità per il pubblico faentino di conoscere in anteprima i protagonisti delle prossime stagioni.

Mercoledì primo giugno, infine, Michele Francesconi Laura Avanzolini proporanno la lezione-concerto Vi racconto una song… Un viaggio attraverso le storie di dieci canzoni che hanno fatto il repertorio jazzistico, con filmati, spiegazioni ed esecuzioni live . Le canzoni sono alla base del repertorio del jazz. Sin dalle pionieristiche stagioni di New Orleans e, poi, dalla Swing Era, i musicisti hanno sempre ripreso materiali di altra provenienza – le hit del momento, le canzoni dei musical, le arie dell’opera e moltissimo altro… – per farlo diventare terreno utile per le improvvisazioni. Michele Francesconi e Laura Avanzolini esplorano le vicende di alcune delle più celebri in un percorso fatto di musica e parole, dove i racconti si mescolano con l’esecuzione dei brani.

Programma dei concerti

Mercoledì 2 Marzo
Flavio Caprera, Dizionario del Jazz Italiano
presentazione del libro
Fresh Frozen
Christopher Culpo. pianoforte
Achille Succi. sax alto, clarinetto basso, clarinetto
Glauco Benedetti. Tuba

Mercoledì 9 Marzo
Gloria Turrini Trio
Gloria Turrini. voce
Mecco Guidi. pianoforte, organo
Lele Veronesi. Batteria

Mercoledì 16 Marzo

Chicco Capiozzo Quintet
Chicco Capiozzo. batteria
Stefano Bedetti. sassofoni
Daniele Santimone. chitarra
Alfonso Santimone. pianoforte
Stefano Senni. Contrabbasso

Mercoledì 23 Marzo
Note Noire
Ruben Chaviano. violino
Roberto Beneventi. fisarmonica
Tommaso Papini. chitarra
Mirco Capecchi. Contrabbasso

Mercoledì 30 Marzo
Laura Avanzolini Trio
Laura Avanzolini. voce
Daniele Santimone. chitarra
Fabio Petretti. Sassofoni

Mercoledì 6 Aprile
Allievi Sarti

Mercoledì 1 Giugno
Michele Francesconi & Laura Avanzolini
Vi racconto una song…

Lezione-Concerto: La storia di 10 canzoni che hanno fatto il repertorio jazzistico, con filmati, spiegazioni ed esecuzioni live

LoZingarò Jazz Clubè a Faenza in Via Campidori, 11.

Contatti.
Zingarò Jazz Club.
Via Campidori, 11. Faenza (RA).
Tel:+39.0546.21560.
e-mail:info@ristorantezingaro.com.
web:www.ristorantezingaro.com;
www.twitter.com/zingarojazzclub.

Lo Zingarò Jazz Club è a Faenza in Via Campidori, 11.

Contatti.
Zingarò Jazz Club.
Via Campidori, 11. Faenza (RA).
Tel:+39.0546.21560.
e-mail:info@ristorantezingaro.com.
web:www.ristorantezingaro.com;
www.twitter.com/zingarojazzclub.