Musica a Cortina

“Musica&” Cortina 2022
Grand Hotel Savoia, 11-24 agosto 2022

Al via nella splendida cornice del Grand Hotel Savoia di Cortina d’Ampezzo (BL) per il secondo anno consecutivo “Musica&” Cortina 2022, un ciclo di eventi musicali e non solo.

Forte della presenza di un pianista come Roberto Prosseda e della complicità tra lui e Mattia Rondelli, direttore d’orchestra e direttore artistico della rassegna, “Musica&” è un salotto in cui il pubblico è vicino agli artisti così da poter anche interloquire con loro, e gli artisti non sono visti dall’alto di un palcoscenico, ma devono essere compresi in un discorso, in temi e ospiti che, per frequentazione e visibilità, sono più che familiari al pubblico. Da pochissimo online il sito proprio della rassegna www.musicaet.com

Si tratta di incontri informali in cui un tema condiviso viene raccontato dall’alto dell’esperienza dei nostri ospiti ma allo stesso tempo viene tradotto e introdotto tramite le note di un percorso musicale inerente.

Il percorso degli incontri di agosto di “Musica&” inizia giovedì 11 agosto nella Sala Dolomia del Grand Hotel Savoia con un viaggio nella storia di compositori ed artisti che, avendo accesso ai Palazzi del potere, si sono rivelati anche uomini di diplomazia, fino all’esperienza contemporanea di Paesi che comunicano, scambiano informazioni e missive attraverso l’arte della diplomazia e la polvere dei palcoscenici. Proseguirà poi il 17 agosto affrontando il tema della Memoria: lo scopo sarà senz’altro il racconto, ma a cominciare dalla musica i frutti di quel racconto dovranno emergere e indicare i presupposti attuali e condivisi di una prospettiva di vita migliore. L’incontro finale, il 24 agosto, vedrà l’intreccio di due o più arti che, come ormai accertato dalle neuro scienze, interagiscono con il benessere: se arte è conoscenza, musica e vino sono indubbiamente arti che sublimano la bellezza fino al piacere.

Il programma comprende tre incontri in cui si dialogherà su “musica&diplomazia”“musica&memoria”“musica&vino” con illustri ospiti presenti, tra i quali l’Ambasciatore italiano a San Salvador, S. E. Edoardo Pucci, Pier Francesco Zago Ambasciatore italiano in UcrainaAntonia Arslan, scrittrice italo armena, la violinista Sonig Tchakerian, Alessia Antinori, Gelasio Gaetani Lovatelli D’Aragona e il baritono Simone Piazzola.     

La Musica trascende la bellezza e in essa trova il mezzo con cui poter affrontare la quotidianità. È da questa riflessione che nasce “Musica&”, ciclo di eventi pensati per avvicinare alla musica, anche attraverso format innovativi, un pubblico curioso ma non ancora esperto. Gli incontri si sviluppano intorno ad un tema che viene raccontato attraverso l’esperienza degli ospiti e, al contempo, viene tradotto e introdotto tramite le note di un attinente percorso musicale.

“Musica&” Cortina 2022 sarà articolata in tre incontri che si svolgeranno alle ore 18 nella splendida cornice della Sala Dolomia del Grand Hotel Savoia di Cortina d’Ampezzo, con la collaborazione di CortinAteatro che per il Comune di Cortina organizza la stagione teatrale e musicale annuale.

Gli eventi vedranno confrontarsi ambasciatori e diplomatici, scrittrici e musiciste, imprenditori e cantanti. Nel corso degli incontri il Maestro Roberto Prosseda, seduto al pianoforte, interloquirà con l’esecuzione di grandi pagine musicali eseguite ad hoc per arricchire e stimolare ulteriormente il dibattito. Gli ospiti che interverranno, oltre ad essere eminenti protagonisti dei temi che vengono a rappresentare, hanno tutti accolto il particolare obiettivo della rassegna che, con semplicità di forma ma intransigenza sui contenuti, si offre come un singolare format da scoprire e condividere.

«Oggi più che mai – racconta Mattia Rondelli – è essenziale portare curiosità e provocazione, ossia Cultura, dove si incontrano le persone, facendo sì che la Cultura scenda dalla ieraticità del suo piedistallo e torni ad essere fucina di idee e progetti. La bellezza e l’unicità di Cortina meritano un’iniziativa musicale che possa ambire, nel tempo, a crescere e a diventare qualcosa con un respiro che travalichi la vallata, grazie ad una buona dose di contenuti e visibilità… in fondo sognare costa poco, e dà tanta energia»

Ad inaugurare “Musica&” giovedì 11 agosto alle 18 sarà l’incontro “Musica&Diplomazia” che vedrà l’Ambasciatore italiano a San Salvador S. E. Edoardo Pucci insieme a Pier Francesco Zago Ambasciatore italiano in Ucraina, dialogare sull’arte della diplomazia e la “polvere dei palcoscenici” con il pianista Roberto Prosseda.

Mercoledì 17 agosto alle 18 per “Musica&Memoria”, nel centenario del grande incendio di Smirne, saranno protagonisti Antonia Arslan, scrittrice italo armena, autrice del best seller La masseria delle Allodole, Sonia Guetta Finzi, presidente della Società dei Concerti di Venezia, Maya Oganyan, pianista quindicenne enfant prodige di origini armene, allieva di Prosseda e vincitrice del Premio Giol di Venezia e la violinista di fama internazionale Sonig Tchakerian.

Mercoledì 24 agosto, sempre alle 18, l’incontro intitolato “Musica&Vino” ospiterà Alessia Antinori con Gelasio Gaetani Lovatelli D’Aragona e il baritono Simone Piazzola. In occasione del dibattito, il M° Prosseda eseguirà alcune pagine musicali con riferimenti al tema del vino, in un brillante intreccio di rimandi ed esperienze.

Musica& sarà anche Partner di un’iniziativa privata con la Galleria Farsetti.

Musica& rivolge un ringraziamento speciale a Fazioli Pianoforti, Banca Euromobiliare e Università Cattolica di Milano.

L’ingresso agli incontri è gratuito
Per informazioni: info@musicaet.com

Roberto Prosseda
Ha recentemente guadagnato una notorietà internazionale in seguito alle incisioni Decca dedicate alla musica pianistica di Felix Mendelssohn, che ha inciso integralmente in 10 CD (2005 – 2014), pubblicate in un unico cofanetto nel 2017 (“Mendelssohn Complete Piano Works”). È vincitore di numerosi premi discografici, tra cui lo CHOC di Le Monde de la Musique-Classica, il Diapason d’Or, il Best of the Month di Classic FM, il “Best of the 2012” del Leipziger Volkszeitung, il “Supersonic” della rivista Pizzicato (1/2013), la nomination ICMA International Classical Music Awards.

Dal 2005 Roberto Prosseda suona regolarmente con alcune delle più importanti orchestre del mondo, tra cui London Philharmonic, New Japan Philharmonic, Moscow State Philharmonic, Santa Cecilia, Filarmonica della Scala, Bruxelles Philharmonic, Residentie Orkest, Netherlands Symphony, Berliner Symphoniker, Staatskapelle Weimar.  Con la Gewandhaus Orchester diretta da Riccardo Chailly ha inciso il Concerto inedito in mi minore di Mendelssohn, pubblicato dalla Decca nel settembre 2009. In Italia è ospite regolare dei maggiori Enti concertistici, tra cui l’Accademia di Santa Cecilia, il Teatro alla Scala, l’Unione Musicale di Torino, il Teatro la Fenice, l’Accademia Chigiana di Siena, il Teatro Comunale di Bologna.  Prosseda è anche particolarmente apprezzato nelle interpretazioni di Mozart, Schubert, Schumann, Chopin, autori a cui si è anche dedicato nelle sue più recenti incisioni Decca. La sua integrale delle Sonate di Mozart (2015-18) ha riscosso notevoli consensi internazionali. Nel luglio 2021 Decca ha pubblicato il suo CD dedicato all’integrale della musica pianistica originale di Ennio Morricone. 
Prosseda è autore e protagonista dei cicli televisivi “Dentro le Note” e “Lezioni Americane”, trasmesse da Rai5 nel luglio e agosto 2021.  

Mattia Rondelli
É un direttore d’orchestra attivo da anni sulla scena internazionale, avendo collaborato, tra le altre, con Civic Orchestra Chicago, Chicago Philharmonic, Symphony in C, State Academic Philharmonia Symphony Orchestra of St.Petersburg, Teatro Regio Torino, Accademia della Scala, Virtuosi della Scala, Orchestra da Camera di Mantova e Arturo Toscanini Symphony Orchestra. L’incontro con Valery Gergiev è stato un evento cruciale nella sua carriera: nel 2011 ha iniziato la sua collaborazione con il Teatro Mariinsky di S. Pietroburgo, dove ha presentato in anteprima alcune pagine sacre di Giuseppe Sarti. Questa produzione è stata registrata dalla Sony Classical, così come lo Stabat Mater di Boccherini, con Barbara Frittoli. La sua attività di ricerca accostata a quella direttoriale l’ha portato a nuovi progetti accademici e artistici, nonché a nuova stretta collaborazione con Sir John Eliot Gardiner. Allievo di J. Panula, D. Renzetti, P. Bellugi, D. Callegari e G. Noseda, ha affiancato e arricchito la propria attività artistica attraverso competenze extra musicali, applicate a una visione manageriale e ad ampio raggio della propria attività avendo completato la sua formazione umanistica, dopo gli studi classici, con laurea in giurisprudenza presso l’Università Cattolica di Milano.