Masahiro Shimba
Masahiro Shimba

San Paolo fuori le Mura – 10 marzo 2016

Giovedì 10 marzo a Roma l’Orchestra Sinfonica “G. Rossini” di Pesaro e il tenore Masahiro Shimba nello straordinario concerto in memoria delle vittime dello tsunami del 2011

Giovedì 10 marzo alle ore 21 un grande appuntamento con la musica classica: torna in Italia il Requiem di Mozart per il Giappone dal Vaticano, un ambizioso progetto ormai consolidato che si tiene annualmente nella Capitale in commemorazione delle vittime del terremoto e dello tsunami che hanno devastato il Giappone Orientale nel 2011 e che ha raccolto a ogni concerto un pubblico di più di duemila persone. Dopo la parentesi nipponica dello scorso anno, che ha visto gli artisti coinvolti in una tournée di dieci concerti in diverse città (Tokyo, Kyoto, Kakegawa, Shimoda, Sendai, Nagasaki), la imponente Basilica di San Paolo fuori le Mura ospiterà il 10 marzo il maestoso concerto gratuito organizzato dal Comitato Esecutivo Giapponese e patrocinato dall’Ambasciata del Giappone presso la Santa Sede, in occasione del quinto anniversario dal terribile tsunami e nel 150° anniversario delle relazioni tra Giappone e Italia.

Protagonisti di questo dialogo interreligioso che affida alla musica il suo messaggio di solidarietà, l’Orchestra Sinfonica “G. Rossini” di Pesaro, diretta dal M° Daniele Agiman, e il Coro “San Carlo” di Pesarodiretto dal M° Salvatore Francavilla, a cui si aggiunge l’Hill’s Road Chorus Tokyo, una formazione di settantacinque elementi provenienti dal Sol Levante.

Si esibiranno i solisti Masahiro Shimba, tenore, Yasuko Fujii soprano, Yoshitaka Murata, baritono, con la partecipazione straordinaria di Romano Pucci, già primo flauto del Teatro alla Scala di Milano.