CertosaCant
Certosacant

20°

Edizione

Festival Ultrapadum
 
Giovedì 28 Giugno 2012, ore 21:15
L’isola dei sogni – A tu per tu con l’Islanda
Coro di Askirkja
Certosa Cantù, Casteggio(Pv)
Ingresso € 10
 
CASTEGGIO: Quinto appuntamento con l’edizione 2012 del Festival Ultrapadum giovedì 28 Giugno: la rassegna di musica en plein air diretta da Angiolina Sensale fa tappa a Casteggio nella suggestiva Certosa Cantù con una serata tutta dedicata all’Islanda. Protagonista dell’evento il Coro di Askirkja direttamente da Reykjavik, impegnati in una tournée internazionale che comprende anche l’Italia. Musica ed immagini per uno spettacolo che porterà il pubblico in un  viaggio musicale all’estremo nord del mondo in una terra che evoca eremiti, spiriti delle foreste e dei ghiacci, vichinghi e streghe, folletti e fate. Un sottofondo di immagini suggestive della bellissima isola nordica porteranno il pubblico in questo lembo di estremo Nord d’Europa, ricreando l’atmosfera viva ed affascinante di questa terra da sogno.Askirkja
 
Il Coro di Askirkja è stato fondato nell’ autunno 2001 ed è formato da  professionisti di grande esperienza sia come solisti che come coristi. Il repertorio del coro include lo Stabat Mater di Dvořák, Gloria in Re maggiore di Vivaldi, Missa Brevis di Mozart. In questa data del loro tour italiano l’ensemble proporrà invece una ventina di brani della tradizione popolare islandese.  Al termine del concerto, l’organizzazione allestirà un banco d’assaggio delle tipicità locali: formaggi, salumi, vino, dolci della food valley pavese. Un ringraziamento particolare va all’Agenzia Rèclam di Pavia che con la sua preziosa collaborazione ha contribuito all’organizzazione della manifestazione.
 
Casteggio
25 chilometri a sud di Pavia, una sessantina da Milano, Casteggio è un piccolo comune dell’Oltrepò, zona a spiccata vocazione vitivinicola.   Di età preromana, e località rilevante nella storia di Roma, Casteggio è uno dei centri vitivinicoli più importanti e rinomati dell’Oltrepò. Per la sua posizione è il naturale punto di sbocco alla pianura di un territorio collinare avente come asse la dorsale che sale da Casteggio a Montalto Pavese: dalla pianura al preappennino. Il territorio offre condizioni ottimali sia alla coltivazione di vitigni che prediligono la bassa collina, sia di quelli favoriti dall’altitudine. Motivazioni climatico-ambientali, fattori economici e storici, hanno indotto una larga coltivazione di barbera, croatina, uva rara e vespolina sulle alluvioni antiche della bassa collina, mentre in altitudine, sui depositi marini, si sono maggiormente consolidati i vitigni bianchi, tipo riesling, e il pinot nero.
Tra gli edifici storici degni di menzione il palazzo della Certosa Cantù – risalente al 1705 ed edificata dai monaci seguaci di San Brunone –  che ospita la biblioteca civica, l’auditorium Cantù e il civico museo archeologico  ricco di reperti in gran parte di provenienza locale; le ville ottocentesche sulle colline tra cui Villa Frecciarossa, Villa Marina e Villa Pegazzera, la Collegiata di San Pietro Martire e la chiesa di San Sebastiano. Vicino alla Via Emilia, proseguendo verso Fumo, si trova la famosa Fontana d’Annibale, dove questi fece abbeverare i suoi elefanti dopo aver sconfitto i romani sul Ticino.
 
Il Festival Ultrapadum nasce nel 1993 come estensione di una rassegna concertistica dal titolo Musica in Castello, promossa dagli Amici della Musica di Voghera con la direzione artistica di Angiolina Sensale. Musica in Castello è stato il primo esempio di circuito musicale estivo ambientato nelle ville e nelle dimore di interesse storico dell’Oltrepò Pavese. Progressivamente  si è ampliata fino a diventare quello che è oggi: un ricco calendario di proposte che spaziano nei diversi generi dello spettacolo (musica, danza, cabaret musicale) e che conta circa 50 concerti in altrettante località di interesse storico-culturale  dell’Oltrepò Pavese, della Lomellina ma anche dell’Alessandrino. Patrocinato dalla Regione Lombardia, dal Comune e dalla Provincia di Pavia, coinvolge circa mille musicisti tra solisti, cori, orchestre provenienti da Belgio, Olanda, Germania, Ungheria, Russia, Ucraina, Romania, Stati Uniti, Isole Bahamas, Brasile, Giappone, Corea. Il 70% ha tra i 18 ei 30 anni.
La manifestazione non è solo una rassegna musicale in località di interesse storico-culturale ma anche occasione per conoscere e degustare il patrimonio enogastronomico della zona: al termine di ogni concerto è infatti possibile degustare vini e prodotti tipici del territorio, grazie alla nutrita partecipazione dei produttori locali che vedono in Ultrapadum, una valida opportunità di promozione.
 
 
Info per il pubblico
Società dell’Accademia di Voghera

 www.festivalultrapadum.com
Agenzia Réclam – Pavia,
agenziareclam@gmail.com.
 
Ufficio Stampa 20ma edizione Festival Ultrapadum
Simonetta Tocchetti
 simonetta.tocchetti@libero.it