24orenews Web E Magazine

Diamo un po’ di ordine…
 
La casa al mare o in montagna, quella delle vacanze o dei nostri week-end, diventa spesso il ricettacolo di tutto ciò di cui vogliamo liberare la casa in città: mobili, libri, vecchi abiti ed alti oggetti. Troviamo le cose più impensate che compongono un arredo molto casuale e spesso bizzarro. Senza la necessità di dover ricorrere ai consigli di quel nostro amico architetto, possono bastare piccoli accorgimenti e qualche semplice regola per dare un po’ di ordine e migliorare l’aspetto del caos che, senza volerlo, siamo riusciti a creare.
 
Ecco qualche suggerimento.
Il vecchio armadio scuro, a due ante, che faceva parte della camera dei nostri nonni, può essere vestito a nuovo con una semplice carta adesiva colorata se vogliamo collocarlo in una delle camere da letto.  In alternativa possiamo decaparlo e ridipingerlo, coprendolo infine con una vernice trasparente per evidenziare le venature del legno, e sistemarlo nella sala pranzo per contenere piatti, stoviglie e tovaglie, oppure in zona soggiorno per contenere e nascondere lo stereo, il video-registratore ed il nostro televisore. Attenzione: prima di decidere di ritoccare il vostro vecchio mobile, se non avete esperienza di antiquariato, consultatevi sempre con un vostro amico o conoscente competente ed accertatevi che esso non abbia valore nell’ambito dell’antiquariato. 
 
Se vogliamo dare una veste nuova alla nostra camera da letto, possiamo tappezzare la parete su cui si appoggia il letto con una carta da parati con disegni a fiori, così la parete potrà fungere da testata. Inoltre avremo cura di scegliere i colori delle tende, del paralume e del copriletto in sintonia con i colori della parete. Se proviamo ad immaginare la camera così “vestita”, sicuramente ci apparirà più armonica ed allegra.
 
La zona soggiorno può essere resa calda e accogliente grazie all’inserimento di un tappeto in fibra naturale ed alla scelta di tessuti coordinati per le tende ed i divani, preferibilmente in tinte chiare o comunque in sintonia con tutto l’ambiente.
 
Possiamo dare un aspetto nuovo alla nostra casa anche semplicemente cambiando il colore e la tinteggiatura delle pareti. I colori possono, infatti, essere utilizzati anche per definire gli spazi sia da un punto di vista decorativo che prospettico. Tutti sanno che i colori chiari danno la sensazione di ampliare gli spazi, mentre quelli scuri fanno al contrario apparire gli ambienti più piccoli ed i soffitti più bassi.
 
Con il colore bianco possiamo dare la sensazione, oltre che di maggiore ampiezza, di luminosità, di pulizia e freschezza. Se sceglimo il bianco come colore dominante di tutta la casa, possiamo in ogni sala spezzare e far risaltare una sola delle pareti con un diverso colore: ad esempio un colore giallo intenso (come il ‘giallo Milano’ ) è una tinta luminosa ed allegra che ben si adatta ad una sala da pranzo;  il colore ‘rosso  pompeiano’ si adatta molto bene su una parete della zona salotto, ad esempio dove si appoggia il divano.
 
In alternativa all’uso del bianco come colore base, si può dare un tocco più personale utilizzando colori pastello. Il grigio si sposa bene con il bianco per effetti molto sofisticati. Il verde è un colore rilassante. I colori vivaci quali il rosso, l’azzurro, il blu danno un tocco di originalità, ma non impiegheranno molto a stancarci.
 
Lasciamo alla vostra fantasia altri suggerimenti che possono servire a cambiare, con una modica spesa, l’immagine della vostra casa: ciò che va messo in evidenza è l’importanza di rinnovare e migliorare la casa, che servirà, soprattutto, ad aumentare il benessere di chi dovrà viverla.