Motociclisti

La primavera ormai è esplosa e con lei anche il desiderio di tornare a viaggiare, specie se a bordo di una due ruote.

Le temperature salgono, le giornate si allungano e la voglia di trascorrere più tempo possibile all’aria aperta coinvolge anche il momento del viaggio, quello in cui si sale a bordo del proprio mezzo per solcare strade che costeggiano boschi, campi, e scogliere.

Sono in molti a rispolverare la loro vecchia moto o a pensare di acquistarne una nuova proprio con l’arrivo della bella stagione.

Qualcuno, magari, si è attivato già da tempo per non farsi trovare impreparato ed essere pronto a partire già nelle prime calde giornate di sole.

Per tutti gli altri, invece, è tempo di fare i conti con tutte le spese necessarie a preparare il veicolo per i suoi lunghi viaggi.

Manutenzione, revisione, gomme, pulizia, freni, prima di mettersi su strada, è bene far dare un’occhiata a tutto per accertarsi che il mezzo sia sempre sicuro e possa garantire un viaggio sereno e senza contrattempi. Più di tutto è anche tempo di riattivare o stipulare una copertura assicurativa che tuteli da eventuali danni.

Tra tutte proprio il costo dell’assicurazione è probabilmente quello che pesa di più sulle spalle del centauro.

Certo, il discorso varia in base a diversi fattori, come ad esempio il luogo di residenza, l’età e l’esperienza del motociclista e la cilindrata del mezzo.

Ci sono regioni in Italia, infatti, dove i costi assicurativi sono inferiori rispetto ad altri. La Valle d’Aosta, l’Umbria, il Piemonte e il Trentino-Alto-Adige, ad esempio, sono tra quelle dove conviene di più assicurare la moto, rispetto a Basilicata, Sicilia, Puglia e Campania.

Anche la scelta del player assicurativo può incidere sul costo della polizza.

Ogni compagnia propone offerte differenti, includendo specifici servizi o formule più vantaggiose di altre.

Tutto quello a cui bisogna prestare attenzione, mettendo a confronto le diverse proposte sono i limiti di franchigia e massimali.

Tante volte, un prezzo di stipula più basso può corrispondere a franchigie o massimali poco convenienti in caso di danni arrecati al mezzo.

Vale la pena, poi, prendere in considerazione anche le offerte delle compagnie dirette che, abbattendo i costi di gestione dell’intermediazione, riescono a proporre formule contrattuali molto interessanti.

Una tra tutte, Genertel, direct company online da anni attiva nel settore, presenta offerte degne di nota in materia di assicurazione moto.

Eletto prodotto dell’anno 2022, Genertel ha da poco rinnovato e reso più fruibili le proprie app da qualunque dispositivo digitale, permettendo a chiunque voglia farsi un’idea dei costi assicurativi, anche prima di acquistare la moto, di richiedere un preventivo in pochi click.

In più, ha elaborato una politica di sconto che permette al contraente di abbassare il premio finale, optando per specifiche modalità di stipula o pagamento.

Attivare una polizza online, pagando in un’unica soluzione, ad esempio, permette di risparmiare sul costo dell’assicurazione.

Anche includere un maggior numero di garanzie accessorie permette all’assicurato di beneficiare di un ulteriore sconto. Tra l’altro, proprio l’inclusione di queste ultime nel proprio contratto riveste un’importanza rilevante in termini di copertura, perché estende di fatto la tutela al mezzo e alle persone al verificarsi di spiacevoli eventi dannosi.

Assistenza stradale, Minikasko abbigliamento, Bonus aiuto domestico, Tutela imprevisti sono solo alcune di quelle proposte dalla compagnia.

Infine, Genertel offre la possibilità ai propri assicurati di sospendere la copertura nei periodi di inutilizzo del mezzo, ottimizzando così i costi sostenuti per tutelare la propria moto nei momenti in cui si fa realmente uso.