Roberto Cenati Mario Furlan Daniela Javarone Gad Lerner e Cicci Vandone
Roberto Cenati Mario Furlan Daniela Javarone Gad Lerner E Cicci Vandone

Un grande amore non si scorda mai. Maria Lucia Vandone, per gli amici “zia Cicci”, 96 anni, ha incantato ed emozionato con il suo dolce sorriso un pubblico di oltre duecento persone alla casa della memoria ricordando il suo amato anche attraverso le lettere, il partigiano Giorgio Paglia fucilato a Costa Volpino, quel tragico 21 novembre di 75 anni fa. Il tenente Giorgio come era conosciuto tra i partigiani della 53ª Brigata Garibaldi “Martiri di Lovere”, medaglia d’oro al valor militare alla memoria, frequentava il 4° anno di ingegneria al Politecnico di Milano, quando abbandonò gli studi per prendere parte ai combattimenti contro i tedeschi. L’incontro, organizzato da Mario e Daniela Javarone in collaborazione con ANPI, ha visto gli interventi di Gad Lerner, Roberto Cenati e Mario Furlani. Tra i presenti, oltre ai familiari di Giorgio Paglia, AndréeRuth Shammah – patron del Teatro Franco Parenti di Milano, Roberto Jarach – già presidente della comunità ebraica milanese, Gadi Schonheit – direttore regionale dei vigili del fuoco Dante Pellicano, l’associazione Alpini con il coro, e una rappresentanza dei City Angels. Zia Cicci ha ricevuto un attestato di riconoscimento da parte della comunità ebraica.

Tratto da:

Milano 24orenews               

Cover MI24 Dicembre 2019