Agriturismi e bonus braccianti
Agriturismi E Bonus Braccianti


“Due buone notizie per il mondo agricolo italiano. La prima viene direttamente da Palazzo Chigi dove, grazie alla pubblicazione di una FAQ sul sito governo.it, si scioglie finalmente il nodo riguardante le attività turistico-alberghiere, includendo gli agriturismi. La seconda riguarda i braccianti agricoli che, grazie all’interessamento della ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, potranno contare su un bonus anche per aprile, così come già accaduto lo scorso marzo”. A dichiararlo è Giuseppe L’Abbate, Sottosegretario alle Politiche Agricole. Sul sito del Governo, infatti, si legge che le strutture turistico-ricettive di varia tipologia come gli alberghi, i bed and breakfast, affittacamere, casavacanze e le altre strutture extralberghiere potranno proseguire la propria attività, ma esclusivamente per le persone autorizzate agli spostamenti previsti dalle normative vigenti, e dunque non solo per quelli necessari per rientrare il prima possibile nei propri luoghi di residenza, abitazione o domicilio ma anche per lo svolgimento delle attività produttive e industriali, appena riavviate con il recente Dpcm 26 aprile 2020.

“Abbiamo anche risolto l’altra importante questione che era stata posta per cui non ricade sulla struttura ricettiva l’onere di verificare la sussistenza dei presupposti che consentono lo spostamento delle persone fisiche – prosegue Giuseppe L’Abbate – Ringrazio, poi, la ministra Nunzia Catalfo per aver accolto le richieste dei sindacati agricoli, Uila in testa, compiendo uno sforzo incredibile per trovare le risorse necessarie per garantire il bonus anche per questa categoria di lavoratori tra le più precarie e fragili del paese. Mi auguro – conclude il Sottosegretario L’Abbate – che venga riconfermato dal Consiglio dei Ministri e non si dia ulteriore adito a voci che hanno parlato di una loro volontaria esclusione”.