Ripuliamo Napoli

L’operazione di pulitura effettuata grazie alla sinergia interistituzionale tra la Soprintendenza archeologia Belle Arti e Paesaggio e il Comune di Napoli

Nell’ambito del protocollo d’intesa ‘RipuliAMO Napoli – Proposte di intervento dalla cittadinanza per la pulizia dei monumenti’ e grazie all’associazione onlus ‘I sedili di Napoli’, sono stati rimossi, con il metodo laser blaster, i graffiti che deturpavano la Fontana del
Nettuno.

L’operazione di pulitura è stata effettuata grazie alla sinergia interistituzionale tra la Soprintendenza archeologia Belle Arti e Paesaggio e il Comune di Napoli. Grazie al Protocollo d’intesa siglato tra il Comune di Napoli e la Soprintendenza Archeologia, Belle
Arti e Paesaggio di Napoli, approvato con DCG n.43 del 7 febbraio 2020, è stato notevolmente snellito l’iter procedurale relativo all’esecuzione di interventi a vario titolo, anche associativo e/o di volontariato, per la pulitura di superfici di beni pubblici o privati,
sottoposti a tutela, interessati da vandalismo grafico e/o affissioni abusive.

“Abbiamo scelto di agevolare l’acquisizione delle proposte di pulizia e cura dei monumenti da parte di cittadini, come gesto di amore ed espressione di un altissimo senso civico. Perché i monumenti sono memoria e la memoria è futuro, da curare, conservare e celebrare, soprattutto, dalle e per le nuove generazioni, eredi della storia della nostra città” ha dichiarato l’Assessore con delega al Decoro Urbano, Luigi Felaco.
Alla fontana, dopo la rimozione dei graffiti, verrà applicato un protettivo strato anti smog e anti imbrattamento. https://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/40807

Christian Flammia