ohiikfbbkbbacgpe

Scadenza 30 settembre 2021

Ancora i tempo per presentare le candidature della 9a edizione del Premio Nazionale Go Slow 2021, uno fra i più longevi e prestigiosi riconoscimenti nazionali, rivolto ai progetti dedicati alla realizzazione di infrastrutture leggere, volte a migliorare la qualità della vita nei contesti urbani, a connettere le aree interne e marginali, nonché ad integrare gli elementi di pregio ambientale e paesaggistico di destinazioni di turismo sostenibile, accogliendo la più ampia pluralità di fruitori nel segno dell’accessibilità universale.

Il Premio Go Slow 2021, che vanta per il terzo anno consecutivo il supporto di ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo, ha l’obiettivo di far emergere il ruolo centrale dell’architettura, dell’ingegneria e dell’urbanistica nella tutela dei territori e nei processi virtuosi di trasformazione del paesaggio culturale. Per questo riconosce e premia progetti in grado di garantire la qualità ambientale e di attivare forme di rigenerazione urbana che abbiano saputo coniugare estetica e funzionalità, distinguendosi per un utilizzo appropriato delle infrastrutture e dei servizi, in particolare quando non determinano nuovo consumo di suolo.   Il Premio incentiva la scelta di portare economia green attraverso la mobilità dolce nelle aree interne e in quelle a vocazione paesaggistica. Incentiva la creazione di reti di percorsi di cicloturismo e di turismo outdoor per le famiglie, esaltando le filiere di servizi e restituendo protagonismo alle associazioni ed agli enti locali.

La giuria, selezionata da Cooperazione Mobilità Dolce (Co.Mo.Do.), da DMO Mediterranean Pearls Italia, da Go Slow Social Club, da SIMTUR  è composta da architetti esperti in rigenerazione urbana, da destination manager, mobility manager, project manager, esperti di strategie turistiche sostenibili, esperti di filiere produttive.

Per conoscere i giurati: https://www.premiogoslow.it/regolamento/

Le categorie del premio sono 3:

– opere e progetti realizzati

– opere e progetti in via di realizzazione

– studi di fattibilità per nuove infrastrutture, reti e servizi.

Accanto ai vincitori, saranno selezionate le menzioni speciali per le destinazioni di turismo culturale sostenibile, “Great Places to Walk” e “Great Places to Bike”, nonché altre mirate a riconoscere i migliori progetti di accessibilità e di innovazione tecnologica e digitale. Ed encomi per tesi di laurea e di ricerca sui temi della mobilità dolce, attiva, pulita e condivisa.Il regolamento è disponibile l’indirizzo:https://www.premiogoslow.it/regolamento/Link diretto al modulo di candidatura: https://www.premiogoslow.it/candidatura

La scadenza per presentare i progetti è fissata al 30 settembre 2021

Sul portale premiogoslow.it saranno pubblicati nel mese di ottobre i nomi dei progettisti che hanno passato la fase di selezione. La cerimonia di premiazione si realizzerà a Roma presso la sede ENIT, giovedì 18 novembre p.v.

Clip del Premio: https://youtu.be/HvnYTln8Q44

Segreteria Scientifica Mediterranean Pearls – SIMTUR – Co.Mo.Do
www.premiogoslow.it

Articolo precedenteIl Governo reattivo sugli incentivi
Articolo successivoDublino, Knock e Shannon, scali per scoprire l’Irlanda